19°

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

14-0 e calcetto finisce in rissa, squadra denunciata

torino

14-0 e il calcetto finisce in rissa, squadra denunciata

"Open bar al Castello": ecco chi c'era alla festa

FELINO

"Open bar al Castello": ecco chi c'era alla festa Foto

Il CineFilo per domenica 22 ottobre - La battaglia dei sessi - Nico 1988 - It - Blade runner 2049 -

IL CINEFILO

It, il nuovo Blade Runner, La battaglia dei sessi: i film della settimana

Notiziepiùlette

L'autunnale torta di riso e verze

LA PEPPA

La ricetta L'autunnale torta di riso e verze

Data - Ora inizio 12/04/14 - 21:00

Data - Ora fine 12/04/14 - 23:00

Tipologia Teatro

Località Provincia

Teatro Nuovo Salsomaggiore

intervista

Carlo Lucarelli al Teatro Nuovo: «Stavolta racconto me stesso»

Lo scrittore noir domani propone «Il lato sinistro del cuore», tra parole e musica

Carlo Lucarelli è nato a Parma 53 anni fa
Ricevi le news
http://www.gazzettadiparma.it/http://www.gazzettadiparma.it/scheda/180104/Carlo-Lucarelli-al-Teatro-Nuovo-.html 23/10/2017 14:00:03 23/10/2017 14:00:03 40 Carlo Lucarelli al Teatro Nuovo: «Stavolta racconto me stesso» Teatro Nuovo Salsomaggiore false DD/MM/YYYY 0

Parma nel suo libro delle memorie resta il Paese dei Balocchi, quel posto dove siamo stati piccoli, dove lo saremo sempre. Qui, nel cuore della città, nel giro di compasso tra piazzale Bottego e lo Stadio Tardini, Carlo Lucarelli è nato (il 26 ottobre 1960) ed è vissuto fino ai 10 anni. Poi l'autostrada della vita gli ha offerto una corsa per altre mete; attraverso altri percorsi è diventato scrittore noir riconosciuto e riconoscibile, regista e conduttore televisivo. Carico del suo bagaglio di esperienze eppure con la voglia di raccontarsi in modo inedito, Lucarelli si presenterà al Teatro Nuovo di Salsomaggiore il 12 aprile alle 21 con «Il lato sinistro del cuore». Lo scrittore interpreterà se stesso, raccontandosi al pubblico attraverso l'escamotage di un'intervista radiofonica. Uno spunto fittizio che diventa occasione per un happening teatrale. Il format, in stile «talk radio», è stato ideato dalla direzione artistica del Nuovo (che lo ha già usato con altri artisti), una specie di cifra narrativa di questo teatro, un canovaccio che si rinnova e si plasma addosso all'ospite di turno. Gli ingredienti sono i classici: uno studio radiofonico, una trasmissione in tarda serata, uno speaker strampalato (Marco Caronna) e un «malcapitato» ospite al centro di racconti e musica. Alessandro Nidi, al pianoforte, accompagnerà i vari momenti dello spettacolo, una sorta di juke box dal vivo. A dar voce alla musica, che permea spesso i testi dello scrittore, saranno i camei della cantante e attrice Mascia Foschi.

Carlo Lucarelli, come nasce questa proposta di spettacolo, in fondo un esperimento?
«Nasce dall'idea di Nidi e Caronna che sono venuti a propormelo. Avevo già collaborato con Alessandro Nidi in passato, conoscevo il suo modo di lavorare. L'idea della trasmissione radio mi piace perché dà ampie possibilità di raccontare, che è poi la cosa che so fare, che mi piace fare»

Lei qui si racconta o racconta le sue storie? Oppure entrambe le cose?
«Entrambe, racconto aspetti di me ma anche le mie storie. Rispetto ai programmi televisivi, in cui è richiesta un'obiettività assoluta, qui mi posso raccontare. Nel raccontare le storie posso introdurre elementi di me, anche grazie alla musica».

Questo è un numero zero. Come ha selezionato i testi da proporre?
«Ho scelto elementi che possano consentire la “chiacchiera”, che possano essere sviscerati. Non sono casi noti. Sono racconti tratti da suggestioni letterarie o dal vissuto. Siamo in un noir di fantasia, ispirato dalla cronaca, dall'attualità»

A volte è il fastidio che induce, per reazione, ad approfondire un tema. Che cosa la infastidisce di più?
«Tante cose mi infastidiscono. La violenza, la mancanza di memoria, l'arroganza del potere e di un certo modo di comandare. Ma anche i veleni che ci circondano: ambientali, storici, morali. Ma in questo spettacolo ci saranno anche le cose che mi piacciono. Mi piace, ad esempio, quando la realtà mi stupisce con un finale più positivo rispetto a quello che immaginavo».

Facciamo un passo indietro: nella sua biografia è scritto che lei è nato a Parma.
«E' così. I miei genitori abitavano lì, mio padre era medico ematologo dell'Università e dell'Ospedale. Ho vissuto a Parma fino all'età di 10 anni. Per me resta la città dell'infanzia, dell'età dei giochi: con mio fratello in Cittadella, al Parco Ducale...»

Ora un passo avanti: tra una settimana tornerà in tv, su Raitre, con un nuovo programma.
«Esatto, un nuovo format sempre legato al mio modo di raccontare. Qui si tratta di storie assolutamente vere e documentate. Storie di prostituzione, schiavitù, mafia, carcere»

Il lato scomodo della vita. Cosa la spinge a “sporcarsi le mani”?
«Come narratore, mi affascina il gusto del mistero. Come persona, mi piace l'idea di poter contribuire a cambiare le cose».

Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Lealtrenotizie

incidente mortale

sorbolo

Pedone investito nella notte in via Mantova: muore un 60enne

La vittima è Asani Memedali, macedone, da anni residente in paese

POLIZIA

"Spaccata" alla concessionaria 'Philosophy': rubate tre moto

Bottino di circa 40mila euro

CARABINIERI

Preso il pusher dei ragazzini delle medie: è già libero

12commenti

Parma

Evade dai domiciliari per lavorare nel negozio dei genitori: 50enne arrestato

L'uomo è stato arrestato dai carabinieri per evasione

Via D'Azeglio

Offre droga ai carabinieri in borghese e ne colpisce uno durante la fuga

Arrestato uno studente marocchino 23enne nei guai dopo un controllo dei carabinieri

CALCIO

Domani si gioca Foggia-Parma, oggi le visite per Ceravolo Video

E' già tempo di nuove sfide per i crociati

Chiesa cittadina

Fra' Pineda e don Pezzani, i due nuovi parroci

PARMA

"Solo italiani referenziati" per l'appartamento in affitto: l'annuncio che fa discutere

Polemica sui social network: "E' razzista"

36commenti

REPORTAGE

I sentieri del nostro Appennino: 400 km di infinito

IL CASO

«La scuola di San Paolo esclusa dagli Studenteschi»

NOVITA'

D'inverno al cinema: ora a Fidenza si può

TUTTAPARMA

«Al sóri caplón'ni», angeli in corsia

Lubiana

Il nuovo polo sociosanitario? Dopo 12 anni resta un miraggio

Se ne parla dal 2005, ma l'unica traccia è una recinzione malmessa. Storia di una struttura mai nata

AUTOSTRADA

Incidente in A1: coda tra Parma e Fidenza questa mattina

Progetto

La biblioteca a San Leonardo? Tutti la vogliono

POLITICA

Pd, Nicola Cesari è il nuovo segretario provinciale

Batte Moroni con il 59% dei voti. Michele Vanolli nuovo segretario cittadino. Le congratulazioni di Pagliari

2commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Il caso Asia Argento: le vittime e i colpevoli

di Filiberto Molossi

1commento

CHICHIBIO

«Trattoria Ferrari da Cecchino», la tradizione continua

di Chichibio

ITALIA/MONDO

RICCIONE

La vittima dell'incidente è a terra, 29enne filma l'agonia in diretta Facebook

IL CASO

Albero travolge un taxi e due auto in centro a Roma: un ferito Foto

SPORT

FORMULA 1

Hamilton, le mani sul Mondiale. Vettel 2°. Colpo di scena, Raikkonen 3°

PARMA CALCIO

Insigne e un gol con dedica speciale Video

SOCIETA'

CULTURA

«A scuola nei musei»: il viaggio sta per ricominciare

GAZZAREPORTER

"Parcheggio inadeguato in via Jacchia"

MOTORI

IL FUTURO

Volvo, rivoluzione Polestar: si partirà da un coupé ibrido da 600 Cv

MINI SUV

Hyundai Kona, al lancio prezzi da 14.950 euro