-2°

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Malore alle prove del concerto: operato Al Bano

Roma

Malore alle prove del concerto: operato Al Bano

Chiara Ferragni regina Instagram 2016, in top Papa e Fedez

2016

La Ferragni regina di Instagram. Secondo? Vacchi. C'è il Papa

Raffaella Fico: "Sposerò Moggi"

Gossip Sportivo

Raffaella Fico: "Sposerò Moggi"

Notiziepiùlette

Mauro Coruzzi al Paganini
«L'uomo del mio tempo»

Mauro Coruzzi al Paganini

Ristoranti - La Zagara

CHICHIBIO

Ristoranti - La Zagara: cucina, pizza e dolci di qualità

di Chichibio

Data - Ora inizio 25/04/15 - 21:00

Data - Ora fine 25/04/15 - 23:59

Tipologia Nightlife

Dove Piazza Garibaldi

Località Parma

piazza garibaldi

Cristina Donà: «Giorno speciale»

Cristina Donà

Cristina Donà

http://www.gazzettadiparma.it/http://www.gazzettadiparma.it/scheda/267920/Cristina-Dona---Giorno-speciale.html 10/12/2016 15:52:38 10/12/2016 15:52:38 40 Cristina Donà: «Giorno speciale» false DD/MM/YYYY 0

Sarà Cristina Donà a suonare in Piazza Garibaldi alle 21 (seguita alle 23 circa dagli Statuto), in occasione del tradizionale concerto gratuito del 25 Aprile che il Comune di Parma offre alla cittadinanza in chiusura delle celebrazioni per l’anniversario della Liberazione. Sul palco - insieme ai musicisti Saverio Lanza alla chitarra, Emanuele Brignola al basso e Cristiano Calcagnile alla batteria - porterà in scena il suo «Così vicini electric tour». L’abbiamo incontrata.
Cristina, con la realizzazione di “Così Vicini”, il nuovo disco, quale obiettivo pensi di aver raggiunto in termini artistici?
«L’obiettivo è sempre quello di creare buona musica, in questo caso ho cercato di focalizzare l’attenzione su quelli che sono gli aspetti più legati alle variazioni dell’anima».
Ne consegue un disco compiuto che possiede un inizio, un centro e una fine. In un’epoca in cui la musica si ascolta su you tube, è questa una grande notizia, non credi?
«Ti ringrazio, insieme a Saverio Lanza abbiamo lavorato proprio su questo aspetto, cercando di fornire l’evoluzione naturale del mio percorso, mantenendo però salde alcune certezze; conosco il mio mercato, non avrebbe avuto senso ammiccare a situazioni che non mi appartengono».
La musica in questo periodo storico cosa può suscitare? «Esiste un divario fortissimo tra quello che è la musica televisiva e tutto il resto, ovvero un mondo che nonostante tutto continua ad esistere e al quale la mia storia fa riferimento».
E' giusto affermare che «Così Vicini» ti proietta verso una dimensione velatamente mainstream?
«Non credo sia del tutto esatto o quantomeno non per tutti. Ho cercato di svincolarmi da certi retaggi già ai tempi di Tregua (album d’esordio del 1997). Posso dire che il mio augurio è di riuscire a fare brani che possano essere anche popolari».
Secondo te, perché la tua figura non si è ancora imposta a livello nazional popolare?
«Esistono alcuni preconcetti, secondo i quali io apparterrei a un fantomatico mondo underground… ma io credo alla bellezza di una canzone indipendentemente da chi la canti e da dove provenga».
Ritieni di aver fatto la carriera che meritavi?
«Sono felice e orgogliosa di quello che ho fatto fino ad ora».
Voce di velluto, ne fai ciò che vuoi e dal vivo incanti…
«Posso dirti che suonare e cantare mi piace sempre di più,
da quel palco non vorrei mai scendere. La timbrica di una voce è sempre un dono, poi, occorre alimentarla mediante lo studio. Cosa che ho fatto in passato e che vorrei ricominciare a fare».
Se potessi cancellare qualcosa nella tua carriera? (Sospira)
«Ce ne sono diverse, forse il periodo in cui cominciai a presentare per Mtv una trasmissione musicale. Ringrazio ancora lo staff meraviglioso ma io in quelle vesti non mi trovai a mio agio, non per colpa loro ma per il semplice fatto che non sono portata per quel ruolo».
Al contrario, se potessi elevare un singolo episodio?
«Penso in questi giorni a Robert Wyatt, forse il personaggio che non avrei mai pensato di conoscere e con il quale collaborare. Non voglio togliere niente a nessuno dicendo ciò, credo che tutte le persone con le quali ho suonato potrebbero avvallare quanto da me affermato».
Il primo maggio suonerai in Norvegia, alle Isole Lofoten...
«Più precisamente a Eliassen Rorbuer nel magico territorio artico. Sarà con me anche una delegazione italiana di sostenitori della mia musica e questo mi rende ancor più felice».
Per la Donà niente Sanremo. Perché?
«Ma ci ho provato! Non mi hanno voluta. Purtroppo o per fortuna, aggiungo. Posso dire che nutro grande stima per chi riesce a calcare quel palco con disinvoltura, ma personalmente in certi contesti mi sento un pesce fuor d’acqua».
Per una tv pubblica, dovrebbe essere un dovere creare spazi nei quali proporre una cifra – quella musicale – che in fondo ci appartiene. Che ne pensi?
«Ho un solo rammarico, sapere che il Festival sia paradossalmente l’unica possibilità in Italia per proporre al grande pubblico canzoni originali, in tv c’è spazio soltanto per i talent».
A Parma che cosa dobbiamo aspettarci?
«Spero di imbastire una scaletta potente ed emozionante e di riuscire a raccontare qualcosa di bello alle persone regalando a prescindere dalle appartenenze politiche di ognuno, segnali positivi connessi anche alla memoria storica di quel giorno».

Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Lealtrenotizie

I ladri fanno saltare in aria un altro Bancomat, bottino 10mila euro

Poviglio

Fanno esplodere il bancomat: filiale semidistrutta, caccia all'uomo fra Parma e Reggio  Video

Polemica

In via d'Azeglio scoppia il caso «supermarket»

10commenti

"Veterani dello sport"

A Malori il premio Atleta dell'anno

Per il 2015: a febbraio non aveva potuto ritirarlo per l'incidente

Parma Calcio

D'Aversa: "Vinta una partita, non risolto i problemi". I convocati

Contro il Teramo (domani al Tardini: ore 14.30): non ci saranno Lucarelli e Calaiò

WEEKEND

Bancarelle, spongate, cioccolato: gli appuntamenti a Parma e provincia

Parma

Il «Galà dell'anolino» diventa un reality show Video

Una giuria formata da grandi esperti sceglierà il miglior galleggiante

viabilità

Ecco dove saranno gli autovelox la prossima settimana

1commento

Tg Parma

Polveri sottili, bilancio positivo: metà sforamenti rispetto al 2015 Video

Sorbolo

Sedicenne terribile autore di due «spaccate»

13commenti

Scuola

Il Romagnosi compie 156 anni

Fidenza

Ubriaco si schianta contro un albero. Poi la bugia: "Rapito e costretto a bere" 

4commenti

IL CASO

Spray urticante, ennesimo caso in discoteca

E' accaduto mercoledì al Campus Industry

3commenti

Gazzareporter

Un sabato gelido con la nebbia

SANITA'

Allarme a Corcagnano: «Non toglieteci i medici»

Parma che vorrei

Mutti: «Bisogna smettere di essere egoisti»

MECCANICA

Wegh Group, in Bolivia la ferrovia made in Parma

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Quando le notizie false diventano un'epidemia

di Paolo Ferrandi

IL DIRETTORE RISPONDE

Quelli che «Io? Mai stato renziano»

3commenti

ITALIA/MONDO

Video

Fisco sul telefono: gli avvisi dell'Agenzia delle Entrate arrivano via sms

Terremoto

Appennino: scossa magnitudo 2.8 nel Bolognese

WEEKEND

IL CINEFILO

Da "Captain Fantastic" a "Non c'è più religione": i film della settimana

45 ANNI DOPO

Tarkus, il capolavoro di Emerson Lake & Palmer

SPORT

sci cdm

Goggia 2ª in gigante Sestriere, vince Worley

IL RICORDO

Trent'anni senza Bruno Mora

MOTORI

AL VOLANTE

I consigli utili per guidare nella nebbia

3commenti

novità

Dal cilindro di Toyota esce C-HR, il Suv per tutti