10°

18°

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

E' morto Cino Tortorella, il Mago Zurlì dello Zecchino d'Oro

Milano

E' morto Cino Tortorella, il Mago Zurlì dello Zecchino d'Oro

Sembra ieri 1/1: 1984 - In piazza della Pace l'ippopotamo Pippo

TV PARMA

Sembra ieri: 1985 - La centrale del latte di via Torelli Video

La Perego contro i dirigenti di Rai1: "Sapevano tutto"

TV

La Perego contro i dirigenti di Rai1: "Sapevano tutto"

Notiziepiùlette

La commedia dialettale
TEATRO SANT'EVASIO

La commedia dialettale

Violenza politica e anni 70
Centro Studi Movimenti

Violenza politica e anni 70

La grande bellezza dell'Oltretorrente: 17 film per un quartiere, i video dei ragazzi

CONCORSO

La grande bellezza dell'Oltretorrente: tutti i video dei ragazzi e le video-interviste

Data - Ora inizio 25/04/15 - 21:00

Data - Ora fine 25/04/15 - 23:59

Tipologia Nightlife

Dove Piazza Garibaldi

Località Parma

piazza garibaldi

Cristina Donà: «Giorno speciale»

Cristina Donà

Cristina Donà

http://www.gazzettadiparma.it/http://www.gazzettadiparma.it/scheda/267920/Cristina-Dona---Giorno-speciale.html 24/03/2017 13:13:20 24/03/2017 13:13:20 40 Cristina Donà: «Giorno speciale» false DD/MM/YYYY 0

Sarà Cristina Donà a suonare in Piazza Garibaldi alle 21 (seguita alle 23 circa dagli Statuto), in occasione del tradizionale concerto gratuito del 25 Aprile che il Comune di Parma offre alla cittadinanza in chiusura delle celebrazioni per l’anniversario della Liberazione. Sul palco - insieme ai musicisti Saverio Lanza alla chitarra, Emanuele Brignola al basso e Cristiano Calcagnile alla batteria - porterà in scena il suo «Così vicini electric tour». L’abbiamo incontrata.
Cristina, con la realizzazione di “Così Vicini”, il nuovo disco, quale obiettivo pensi di aver raggiunto in termini artistici?
«L’obiettivo è sempre quello di creare buona musica, in questo caso ho cercato di focalizzare l’attenzione su quelli che sono gli aspetti più legati alle variazioni dell’anima».
Ne consegue un disco compiuto che possiede un inizio, un centro e una fine. In un’epoca in cui la musica si ascolta su you tube, è questa una grande notizia, non credi?
«Ti ringrazio, insieme a Saverio Lanza abbiamo lavorato proprio su questo aspetto, cercando di fornire l’evoluzione naturale del mio percorso, mantenendo però salde alcune certezze; conosco il mio mercato, non avrebbe avuto senso ammiccare a situazioni che non mi appartengono».
La musica in questo periodo storico cosa può suscitare? «Esiste un divario fortissimo tra quello che è la musica televisiva e tutto il resto, ovvero un mondo che nonostante tutto continua ad esistere e al quale la mia storia fa riferimento».
E' giusto affermare che «Così Vicini» ti proietta verso una dimensione velatamente mainstream?
«Non credo sia del tutto esatto o quantomeno non per tutti. Ho cercato di svincolarmi da certi retaggi già ai tempi di Tregua (album d’esordio del 1997). Posso dire che il mio augurio è di riuscire a fare brani che possano essere anche popolari».
Secondo te, perché la tua figura non si è ancora imposta a livello nazional popolare?
«Esistono alcuni preconcetti, secondo i quali io apparterrei a un fantomatico mondo underground… ma io credo alla bellezza di una canzone indipendentemente da chi la canti e da dove provenga».
Ritieni di aver fatto la carriera che meritavi?
«Sono felice e orgogliosa di quello che ho fatto fino ad ora».
Voce di velluto, ne fai ciò che vuoi e dal vivo incanti…
«Posso dirti che suonare e cantare mi piace sempre di più,
da quel palco non vorrei mai scendere. La timbrica di una voce è sempre un dono, poi, occorre alimentarla mediante lo studio. Cosa che ho fatto in passato e che vorrei ricominciare a fare».
Se potessi cancellare qualcosa nella tua carriera? (Sospira)
«Ce ne sono diverse, forse il periodo in cui cominciai a presentare per Mtv una trasmissione musicale. Ringrazio ancora lo staff meraviglioso ma io in quelle vesti non mi trovai a mio agio, non per colpa loro ma per il semplice fatto che non sono portata per quel ruolo».
Al contrario, se potessi elevare un singolo episodio?
«Penso in questi giorni a Robert Wyatt, forse il personaggio che non avrei mai pensato di conoscere e con il quale collaborare. Non voglio togliere niente a nessuno dicendo ciò, credo che tutte le persone con le quali ho suonato potrebbero avvallare quanto da me affermato».
Il primo maggio suonerai in Norvegia, alle Isole Lofoten...
«Più precisamente a Eliassen Rorbuer nel magico territorio artico. Sarà con me anche una delegazione italiana di sostenitori della mia musica e questo mi rende ancor più felice».
Per la Donà niente Sanremo. Perché?
«Ma ci ho provato! Non mi hanno voluta. Purtroppo o per fortuna, aggiungo. Posso dire che nutro grande stima per chi riesce a calcare quel palco con disinvoltura, ma personalmente in certi contesti mi sento un pesce fuor d’acqua».
Per una tv pubblica, dovrebbe essere un dovere creare spazi nei quali proporre una cifra – quella musicale – che in fondo ci appartiene. Che ne pensi?
«Ho un solo rammarico, sapere che il Festival sia paradossalmente l’unica possibilità in Italia per proporre al grande pubblico canzoni originali, in tv c’è spazio soltanto per i talent».
A Parma che cosa dobbiamo aspettarci?
«Spero di imbastire una scaletta potente ed emozionante e di riuscire a raccontare qualcosa di bello alle persone regalando a prescindere dalle appartenenze politiche di ognuno, segnali positivi connessi anche alla memoria storica di quel giorno».

Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Lealtrenotizie

Operaio "infedele": usa copia delle chiavi per tornare in farmacia a rubare

langhirano

Operaio "infedele": usa copia delle chiavi per tornare in farmacia a rubare

Droga

Spaccio, quartieri «occupati». Casa: «Potenziati i controlli»

6commenti

Incidente

Cordoglio per Valeriu Voina, il muratore che scolpiva il ghiaccio

viabilità

Afflusso alle fiere e due incidenti: lunghe code al casello e verso Baganzola

carabinieri

"Adescato" e rapinato in stazione: due arresti

Bogolese

Furti, bloccati tre incappucciati

2commenti

Crisi

Copador, lunedì sciopero di due ore e presidio

Borgotaro

L'ultimo saluto a Danilo

PONTETARO

Chiave clonata: i ladri «svuotano» l'auto

1commento

foto dei lettori

Se un arcobaleno abbraccia un castello Foto

BORGOTARO

Cassiera si intasca 150mila euro del supermercato. A processo

LIBRO DI GARANZINI

Emozioni del calcio di una volta

LEGA PRO

Le difficoltà compattano il Parma

FIERE

A MecSpe le novità tecnologiche made in Parma

Tg Parma

Il drammatico bollettino degli incidenti: da San Secondo a Parma Video

Due giovani donne investite in via Emilia Ovest e in via Traversetolo. Illeso un anziano dopo un terribile botto a Fontanellato

lettera aperta

Studentessa del Melloni ai coetanei: "Fate della vostra vita un capolavoro"

4commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

Siamo uomini o robot?

IL CASO

I vitalizi e le pensioni d'oro che fanno indignare

di Stefano Pileri

14commenti

ITALIA/MONDO

napoli

Tredicenne violentato per anni da "branco" di 11 minorenni

IL CASO

Mandano alla madre la tessera sanitaria della figlia scomparsa

3commenti

SOCIETA'

Lutto

Morto l'economista Giacomo Vaciago. Fu sindaco di Piacenza

Medicina

La maggior parte dei tumori è dovuta al caso

SPORT

f1

Australia: nelle libere Hamilton vola, Raikkonen quarto

SONDAGGIO

Il Parma andrà in serie B? Avete fiducia? Votate

2commenti

MOTORI

prova su strada

Kia Niro, il «nativo ibrido»

anteprima

Nuova Ferrari GTC4Lusso, il test drive Fotogallery