20°

34°

GIN

Estate 2015: tutti i segreti dei 3 cocktail che fanno tendenza

Estate 2015: tutti i segreti dei 3 cocktail che fanno tendenza
Ricevi gratis le news
0

Che il Gin vada di moda, lo prova in primis una metropoli come Milano. Da lì partono molte delle tendenze (dal vestiario alle scarpe, dal bere al cibo), che arrivano poi anche a noi. È proprio là che si trova il tempio del Gin per antonomasia, la “Gintoneria” di Davide Lacerenza (via Comune Antico 25). Là si consuma il rito chic e raffinato del cocktail a base di Gin, dove il liquore in questione è protagonista assoluto dato che sono quasi 300 le etichette disponibili.

Il consiglio di Lacerenza:<>. Di passi ne ha fatti questo distillato di cereali fermentati aromatizzato con bacche di ginepro (da cui il nome dello stesso), spezie ed erbe dette “botanials”. Nato nel XVII come curativo per la febbre, oggi viene prodotto in stili differenti che contemplano anche più distillazioni ed è i fulcro di cocktail à la page. Allora, vediamo da vicino come si preparano questi cocktail rinfrescanti e aromatici, perfetti per la bella stagione, per le serate all’aperto in terrazza o in giardino con gli amici.

Per un Martini Dry, perfetto come aperitivo, occorrono: 6 cl Gin; 1 cl Vermouth Dry; 1 oliva verde; 1 fetta di limone. Si riempie una coppa da Martini per raffreddarla bene. Poi si riempie anche un mixing glass di cubetti di ghiaccio e si elimina l'acqua in eccesso. Si profuma il ghiaccio con 1 cl di vermut dry nel mixing glass e si mescola bene. Si levano i cubetti di ghiaccio dalla coppa, una volta ben fredda, si versa il vermouth in essa filtrandolo dal ghiaccio. Si ripete l'aromatizzazione del ghiaccio rimasto nel mixing glass, con 6 cl di gin e lo si versa nella coppa, sempre filtrandolo dal ghiaccio. Si spreme leggermente l'olio essenziale di un pezzo di scorza di limone sopra il cocktail. Infine si aggiunge la classica oliva verde come guarnizione.

Il Gin Tonic è un long drink da preparare con:  4/10 di gin e 6/10 di acqua tonica. Il bicchiere da usare è tipicamente un highball (bicchiere stretto e alto di forma cilindrica), ma vanno bene anche i tumbler alti. Si riempie parzialmente il bicchiere con cubetti di ghiaccio, si versano il gin e la tonica mescolando delicatamente con uno stir. Come guarnizione una fettina di lime. E per un Gin Fizz? Si versano nello shaker 4.5 cl Gin,  3 cl succo di limone spremuto fresco, 1 cl Sciroppo di zucchero e si agita. Si versa in un tumbler e si aggiungono 8 cl di Soda water. Un trancetto di limone come guarnizione e il gioco è fatto.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi