sole

Scopri i 7 segreti per mantenere l’abbronzatura

Scopri i 7 segreti per mantenere l’abbronzatura
0

Tempo di vacanze, tempo di sole e di tintarella! Ma come far durare a lungo l’abbronzatura?

La strategia parte proprio durante l’esposizione al sole: proteggere la pelle nel modo giusto e al rientro dedicarle trattamenti ad hoc.

Ecco per te sette suggerimenti per mantenere l’abbronzatura al rientro dalle ferie:

 Idratazione durante e dopo
La tintarella sbiadisce e noi ci spelliamo perché gli strati superficiali dell’epidermide si rinnovano. Per limitare i danni, è utile idratare e nutrire a fondo la pelle in modo costante, applicando ogni giorno per tutta l'estate e dopo la fine delle vacanze un buon doposole.

 Doccia o bagno ?
Per mantenere più a lungo l'abbronzatura, questo è il momento di preferire la doccia al classico e più rilassante bagno. E' bene evitare anche l'idromassaggio che, con il movimento forzato dell'acqua e dell'aria, accelera notevolmente il distacco delle cellule superficiali cutanee.

 Esfoliazione 
Se sul corpo iniziano a formarsi delle chiazze, non esitate a eseguire uno scrub dolce mentre siete sotto la doccia: in questo modo, eliminerete le cellule morte e la pelle tornerà luminosa. Se avete in programma un ultimo week-end al sole, inoltre, la pelle sarà ancora più ricettiva agli ultimi raggi di sole.

 Cibi giusti 
Non esistono alimenti in grado di favorire il colorito della pelle, ma alcuni nutrienti sembrano essere in grado di proteggere dalle ossidazioni scatenate dai raggi solari. Sono le vitamine A ed E, il beta carotene, lo zinco e il selenio, sostanze da non farsi mai mancare negli alimenti o sotto forma di integratori (ma vanno consumate per almeno un mese).

 Attenzione al viso 
Il viso abbronzato richiede trattamenti ad hoc: è importante detergere la pelle con prodotti delicati e applicare regolarmente (le prime settimane dopo il rientro anche ogni due giorni, poi ogni 7/10 giorni) una maschera nutriente.

 Olio sì, bagnoschiuma no 
Il detergente ideale per il corpo abbronzato è un olio detergente, mentre sono da evitare bagnoschiuma e saponette, più aggressivi. Gli oli detergenti permettono di pulire delicatamente la pelle e depositano sull'epidermide uno strato di sostanze emollienti, protettive ed elasticizzanti

 Ultimi raggi 
E' utile approfittare di ogni ritaglio di tempo (dalla pausa pranzo al weekend) per sfruttare gli ultimi raggi di sole della stagione. Basta mezz'ora al parco per fissare il colore in modo duraturo. Ricordatevi però di proteggere sempre la pelle usando prodotti cosmetici con fotoprotezione.

 

Per quanti sforzi facciate, la pelle è destinata a perdere i pigmenti di melanina che la rendono abbronzata al massimo in 28 giorni. Ma già dopo una decina di giorni lo strato più superficiale si spella e mostra un colorito a chiazze, la cute tende a divenire più arida del solito. Oltre a prolungare l'abbronzatura, l effetto importante di tutte le attenzioni che dedicheremo alla nostra pelle sarà limitare i danni superficiali (macchie e spelature) e profondi (fotoinvecchiamento).

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi