speciale casa

Cambiare l’anima di una stanza solo scegliendo le tende giuste

Cambiare l’anima di una stanza solo scegliendo le tende giuste
Ricevi gratis le news
0

Spesso vengono considerate un dettaglio, magari trascurabile. Ma così non è. Perché la scelta delle tende giuste, quando ci si trova ad arredare una stanza, o un’intera abitazione, può rivelarsi decisiva sull’effetto finale. Non si tratta dunque di un semplice vezzo, o di un tocco finale da aggiungere ad opera quasi completata. I tendaggi, infatti, oltre a dover lasciar filtrare la giusta quantità di raggi solari e a proteggere la nostra privacy da sguardi indesiderati, svolgono anche un ruolo decisivo nel definire la personalità che si vuole dare agli interni di casa. Perché la tenda risponda al meglio a tutte queste esigenze, è fondamentale sapersi orientare nella vastissima gamma di proposte, che varia a seconda del tessuto, dei colori e dei diversi sistemi di montaggio. La scelta, dunque, deve essere ben ponderata.

I tessuti
Molto apprezzate soprattutto per la camera da letto e il soggiorno sono le tende arricciate, che uniscono alla funzionalità anche un tocco di romantica eleganza. Possono essere in tessuto sintetico, oppure di lino o di cotone o, ancora, di tessuti più leggeri, come la seta e l’organza. Naturalmente, ogni materiale crea un effetto di luminosità diverso. Spesso, si preferisce ricorrere al doppio bastone che permette di abbinare una tenda più pesante a una leggera e non oscurante. In questo caso, la regola generale prevede che la più sottile e opaca sia vicina il vetro della finestra mentre la più spessa e coprente dovrebbe essere posta all’interno. Da valutare anche la possibilità di cambiare i tendaggi a seconda della stagione, per adeguarsi alla diversa quantità di luce e calore proveniente dall’esterno.

I colori
Passando ai colori, a farla da padrone è ovviamente il gusto personale, da abbinare al design e alle forme della stanza da arredare. Ma ad entrare in gioco sono anche altri fattori, meno soggettivi, come la necessità di far filtrare una minore o maggiore quantità di luce. Per la camera da letto sono più indicate le tinte tenui, come il celeste o il lilla, ideali per creare un effetto di intimità. Il soggiorno, invece, permette di liberare la fantasia. Chi predilige un ambiente più solare deve puntare sulla vivacità del giallo. Chi invece si trova maggiormente a proprio agio in un’atmosfera più distesa e rilassante, può virare su colori come il viola, il blu, il verde scuro, che possono prestarsi a vari tipi di arredamento, dal classico al moderno. Infine, la cucina, che si addice senza dubbio a una scelta più informale, magari con decorazioni fantasiose. Poche regole, insomma: l’importante è scegliere con cura un elemento che può davvero fare la differenza.

Stile: a ogni cucina il suo dettaglio

La cucina è una delle stanze più “vissute” di tutta una casa. In quest’ambiente le tende devono essere scelte tenendo in considerazione stile e dimensioni del locale: in una cucina moderna, sono perfette le tende a pacchetto o a pannello, in una classica quelle a vetro o su bastoni.

Soluzione pratica: tutti la chiamano veneziana ma è un’idea dei giapponesi

Tutti la chiamano veneziana, ma in realtà è stata inventata in Giappone e non nel capoluogo veneto, come suggerirebbe il nome. È una soluzione che concede poco all’estetica, ma estremamente pratica. È composta da una serie di lamelle rigide (plastiche, tessili o metalliche) orizzontali sorrette da fili, che permettono, attraverso l’inclinazione, di decidere la quantità di luce solare da far entrare nella stanza.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi