12°

consigli

5 regole per un prato perfetto

5 regole per un prato perfetto
Ricevi gratis le news
0

Le elevate temperature dell’estate mettono a dura prova il prato del giardino. Ecco allora i consigli per garantire un aspetto rigoglioso al vostro manto erboso:

1) In primo luogo gli interventi di manutenzione come semine e risemine, arieggiamenti con mezzi meccanici vanno diradati se non addirittura sospesi per essere ripresi in autunno.

2) Le irrigazioni vanno aumentate e fatte nelle prime ore del mattino, se è presente un impianto d’irrigazione va impostato tenendo conto dell’esposizione del prato, del tipo di terreno e della composizione del miscuglio di sementi usato per creare il prato. Bagnare il manto erboso ogni giorno con piccoli quantitativi d’acqua non è corretto, perché si inumidisce solo lo strato superficiale del suolo, quindi, quando è molto caldo, è meglio irrigare tre o quattro volte alla settimana ma con abbondanti quantità d’acqua.

3) Dall’inizio dell’estate fino a settembre i tagli del prato vanno diradati, tra due interventi successivi devono passare tre settimane contro le due del periodo primaverile. Nei periodi molto siccitosi si può arrivare anche ad un solo taglio in un mese. I tagli è meglio praticarli alla sera quando il manto è perfettamente asciutto. E’ consigliabile utilizzare i rasaerba che devono avere lame sempre affilate per evitare di strappare le foglie. In commercio ne esistono diversi modelli dal robot rasaerba in grado di addentrarsi anche negli spazi più angusti, a quello multifunzione capace di svolgere diverse funzioni come tagliare i bordi, trasportare legna e spazzolare i vialetti.

4) In estate le piante infestati crescono molto velocemente per questo i diserbi vanno praticati con prodotti specifici e selettivi in grado di colpire, a seconda della necessità, malerbe a foglia stretta, molto diffuse in periodo estivo, o quelle a foglia larga più facili da controllare.

5) Durante la stagione calda le concimazioni vanno diradate, l’ultimo intervento va eseguito a metà giugno. In ogni caso vanno usati prodotti che stimolino la crescita delle radici e non quella delle foglie per ridurre l’azione evaporante e traspirante.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi