20°

36°

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Nuda in giro per Bologna: individuata e super-multa

SOCIAL

Bologna, la ragazza che passeggiava nuda rivela: "E' un esperimento sociale" Video

"Vietato annoiarsi" a Bedonia: foto dalla piscina

PISCINe 

"Vietato annoiarsi" a Bedonia Foto

Laura Freddi a 45 anni sarà mamma

gossip

Laura Freddi sarà mamma: è al quarto mese

Notiziepiùlette

Gazzafun, ecco i 7 quiz top: scoprili e giocali subito

GIOCHI ESTIVI

Gazzafun, ecco i 7 quiz top: scoprili e gioca subito

gola gola festival

Quando i bambini mettono le mani in pasta

Una quarantina gli eventi di «Kids Lab»: sono un'occasione preziosa per imparare e conoscere meglio l'universo dell'alimentazione



Quando i bambini mettono le mani in pasta

Che non si debba giocare con il cibo è cosa risaputa, ma che ci siano mille modi per scoprire la tavola e i suoi segreti divertendosi è altrettanto vero. «Gola Gola!» è anche a misura di bambino e i quasi quaranta eventi di «Kids Lab» fanno della tre giorni di festival un’occasione preziosa per imparare molto sull’universo dell’alimentazione.
In piazza della Pace (ma non solo, anche al Castello dei Burattini, alla Pinacoteca Stuard e in piazza Cesare Battisti) si susseguiranno una serie di appuntamenti istruttivi e divertenti per i più piccoli. Pensati e organizzati in una logica di interazione laboratoriale, questi momenti consentiranno ai bambini di ritrovarsi letteralmente con le «mani in pasta», ma non solo: sarà infatti possibile imparare mille cose grazie a lezioni interattive e sorprendenti.
Le tematiche di approfondimento sono svariate: dalla ricetta dei muffin fino alle erbe aromatiche, dall’apparato digerente al fascino del cibo nella storia. Cos’è la piramide alimentare? Come si riciclano le confezioni delle cose che mangiamo? E come si realizza un album fotografico delle nostre ricette? A queste e a mille altre domande i piccoli chef e buongustai di domani potranno trovare una risposta.
La maggior parte degli appuntamenti (alcuni ad ingresso libero ed altri a pagamento) si svolgerà nello spazio dedicato in piazza della Pace, ma ci sono anche altre location (si può visitare il sito www.golagolafestival.it per saperne di più).
Questa serie di appuntamenti è realizzata in collaborazione con tante realtà cittadine; lo scorso anno lo spazio «Kids Lab» di «Gola Gola!» aveva riscosso un enorme successo di partecipazione, un trionfo che quest’anno si punta a replicare.
Sempre in piazza della Pace batterà il cuore street food di Parma. In tre giorni, infatti, si potrà fare un vero e proprio giro dell’Italia attraverso i sapori delle sue regioni: mangiare «street» significa assaporare cibi veloci e gustosissimi gironzolando fra i tanti «food truck» che faranno tappa nei pressi della Pilotta, dove sarà possibile vivere un vero e proprio ristorante a cielo aperto, fra cooking show, musica ed eventi vari (dalla «Silent Night» di questa sera al megaschermo per gustarsi la finale di Champions League, in programma domani sera).


Per gli amanti del cibo all’aperto, poi, sono in programma tanti altri appuntamenti. Vicino al teatro Regio sarà allestito un temporary restaurant dove si alterneranno i ristoratori della provincia di Parma (aderenti alla Fipe), pronti a stupire con piatti di alta cucina: un’occasione unica per gustare il meglio della tradizione e dell’innovazione della cucina di questo territorio e molto altro; domani, infatti, sono in programma interventi degli chef delle città creative per la gastronomia Unesco, provenienti da tutto il mondo.
In Oltretorrente, per la precisione in piazzale Corridoni, sarà protagonista per tutti i tre giorni di festival l’«Hosteria del maiale» dello chef stellato Michelin Massimo Spigaroli. Qui si potranno riscoprire le ricette del territorio e i prodotti tipici che hanno fatto grande la «Bassa», come i suoi ottimi salumi accompagnati da pani di campagna cotti nel forno a legna impastati con farine di grani antichi.
Oggi, sempre in Oltretorrente, è in cartellone un’apparecchiata speciale organizzata dai commercianti di via D’Azeglio lungo la strada, per mangiare sotto le stelle e assaporare il fascino di uno dei quartieri più belli.