SPECIALE BENESSERE

Un aiuto al proprio organismo con l'alimentazione biologica

Cibi naturali e rispettosi del territorio, senza rinunciare al gusto e al sapore genuino

Un aiuto al proprio organismo con l'alimentazione biologica
0

Sano, naturale e rispettoso dell’ambiente. Il cibo biologico, prodotto escludendo l’utilizzo di additivi chimici di sintesi e gli organismi geneticamente modificati, riscuote sempre maggior successo tra i consumatori, grazie alle sue tante virtù universalmente riconosciute. Mangiare bio aiuta non solo il nostro corpo, ma anche a preservare l’ecosistema che ci circonda. Ecco quindi tutti i vantaggi del seguire una dieta biologica.

I TANTI VANTAGGI

Varie indagini hanno ormai dimostrato come il cibo biologico sia più ricco  in nutrienti (vitamina C, antiossidanti e minerali) rispetto agli altri alimenti. Inoltre, è inferiore la presenza di neurotossine (nocive per il cervello), aspetto importante per uno sviluppo sano dei bambini. Il biologico è anche un’arma contro il cancro: l’Agenzia statunitense per la Protezione dell’Ambiente considera infatti il 60% degli erbicidi, il 90% dei fungicidi e il 30% degli insetticidi come  potenzialmente cancerogeni. Parlando di carne, invece, diminuisce l’esposizione agli antibiotici, agli ormoni sintetici e ai farmaci assunti dagli animali. Tutto questo senza perdere nulla sotto l’aspetto del sapore e della piacevolezza per il palato.

CURA DELL’AMBIENTE

Ma biologico vuol dire anche rispetto per l’ambiente, in primis perché preserva le fonti idriche da possibili contaminazioni con pesticidi. Non solo: si aiuta l’habitat della fauna selvatica e si dà una mano concreta a tutelare la biodiversità, fondamentale per la vita del nostro pianeta.

IN NUMERI

Anche i dati confermano il crescente successo del biologico. I numeri diffusi dal recente rapporto di Nomisma, con il patrocinio di FederBio e AssoBio, parlano chiaro: tutti gli aspetti legati al mangiare “naturale” sono in forte crescita. Nel 2015 aumentano le superfici dedicate ai prodotti biologici (+7,5% rispetto al 2014), gli operatori del settore (+8,2%) e le vendite (+15%). Volano anche le esportazioni, addirittura quadruplicate negli ultimi otto anni e aumentate del 16% rispetto al 2014.

Break sano e nutriente? Sì, con frutta o verdura

Lo spuntino, si sa, è considerato il nemico numero uno per antonomasia di qualsiasi dieta. Non sempre però è così. Mettere qualcosa tra i denti a metà mattinata, o durante il pomeriggio, può anche aiutare a non arrivare al pasto successivo con troppa fame e non riuscire così a controllare l’apporto calorico. In ogni caso, la frutta fresca è l’ideale se si vuole consumare qualcosa fuori dai pasti, magari anche sotto forma di spremuta. Bene anche la frutta esempio) ma in quantità limitata, visto che si tratta di alimenti molto calorici. Perfetta resta sempre la verdura cruda, perché ricca di antiossidanti, vitamine, fibre e acqua. Sicuramente di grande attualità è infine lo smoothy, la nuova frontiera dello spezzafame sano e, perché no, anche modaiolo. È a base di yogurt, di latte di soia o di acqua, con l’aggiunta di frutta o verdura, anche congelata.

Occhio all'idratazione: bene acqua e tisane 

Per mantenere un equilibrato peso corporeo non serve solamente stare attenti a ciò che si mangia, ma anche a quello che si beve. L’idratazione è infatti essenziale. Occorre assumere almeno due litri d’acqua al giorno, in modo da depurare l’organismo. Meglio puntare su quelle oligominerali, con un residuo fisso fino a 200 mg/l. Altrimenti, per chi cerca un po’ di gusto, si può puntare sulle tisane fredde, come quelle al cedro e genziana oppure allo zenzero e al coriandolo.

La dieta giusta inizia fin dal primo mattino

Saltare a piè pari la colazione per cercare di perdere peso? Nulla di più sbagliato. Mangiare qualcosa per iniziare la giornata è fondamentale per mantenere costante il livello degli zuccheri nel sangue, ma anche per tenere a bada la sensazione di fame nelle ore successive. L’importante è non esagerare nella quantità e scegliere gli alimenti giusti per incamerare la giusta energia, senza appesantirsi troppo. Il primo consiglio, se state cercando di dimagrire, è di evitare di iniziare la giornata con i cibi salati. Meglio puntare sugli alimenti classici della colazione all’italiana, spesso considerati, a torto, nemici della dieta. Una fetta di pane con la marmellata fornisce il giusto apporto di fibre e zuccheri semplici. Pollice alto anche per i cereali e lo yogurt greco.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi