12°

sondaggio

PAOLOTTI: Sono della Chiesa di San Francesco di Paola, chiamato ormai dei Paolotti, le torri che spiccano in via d’Azeglio. Sorge proprio accanto all’entrata dell’Università, dove ci sono le facoltà di Economia e Lettere. Ora nei Paolotti c’è una silenziosa biblioteca dove i ragazzi si fermano a studiare. E al tramonto le torri dei Paolotti sono stupende.

LA PIZZA DEI DUE GATTI: La pizza piace a tutti, ma non sempre si trova davvero buona. C'era un tempo a Parma che tutti i ragazzi andavano da «Poldi», il forno del borgo di via Mazzini che te la sfornava bella calda e te la serviva su carta. Oggi c'è la pizza dei Due Gatti di via Bixio, preparata con prodotti di stagione.

Hai altre proposte? Le P abbondano: Parmigianino? Prosciutto di Parma? Pilotta? Invia una mail con le tue proposte che iniziano per P a BBPR@gazzettadiparma.it, le 3 più gettonate parteciperanno al sondaggio per diventare la cosa più bella e buona di Parma.

CLASSIFICA FINALE:

1. Prosciutto di Parma

2. Parmigiano Reggiano​

3. Piperjta (marchio di bijoux realizzati a Pilastrello)

4. Pilogen (Carezza - marchio storico di cosmesi di Salsomaggiore - azienda con più di 100 anni di vita)

5. Punta di vitello ripiena

6. Pomodoro (specializzazione produttiva/museo)

7. Pinko

8. Profumi (tradizione radicata nel territorio: Borsari, Violetta di Parma, Acqua di Parma, ecc.)

9. Parma Calcio (squadra/museo)

10. Parco dei Boschi di Carrega

11. Parco del Taro

12. Pelletteria (tradizione di alta qualità: Longhi nel passato, Zeleco/Zegna e Wonderland/Kiton nel presente)

13. Pinacoteca Stuard

14. Parco dello Stirone

15. Parco dei Cento Laghi

16. Pesto di cavallo

17. Pieve di Sasso

18. Parmigianino

19. Padre Lino

20. Petitot

​21. Parma Moda (impresa di abbigliamento donna)

22. Pilotta

23. Pèrma Voladora 

24. Pan parsüt e lambrusc

25. Le Paste (Pagani e Torino)

0