12°

22°

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Sembra ieri 1/1: 1984 - In piazza della Pace l'ippopotamo Pippo

TV PARMA

Sembra ieri: in passerella anche "lui", il bello di Parma (1996)

Asia Argento lascia l'Italia dopo la bufera sul caso Weinstein

Spettacoli

Asia Argento lascia l'Italia dopo la bufera sul caso Weinstein Video

Ari Berlin volo radente

Düsseldorf

Ultimo volo: il pilota sfiora la torre di controllo

Notiziepiùlette

Lavoro all'estero e residenza in Italia? Ecco dove pagare le tasse

L'ESPERTO

Lavoro all'estero e residenza in Italia? Ecco dove pagare le tasse

speciale giornata della terra

Festeggiamo insieme la nostra Terra

I 193 paesi delle nazioni unite partecipano ogni anno all’earth day, con eventi e iniziative



Festeggiamo insieme la nostra Terra

La Giornata Mondiale della Terra (Earth Day) è la più grande manifestazione ambientale del Pianeta: il momento in cui tutti i cittadini del mondo si uniscono per celebrare la Terra e promuoverne la salvaguardia. La data scelta è quella del 22 aprile, un mese e due giorni dopo l’equinozio di primavera.

IL 22 APRILE
Promossa dall’Onu, coinvolge ogni anno fino a un miliardo di persone in ben 193 Paesi del mondo con l’obiettivo di richiamare l’attenzione sulla tutela del Pianeta. La Giornata Mondiale della Terra viene celebrata ovunque con numerose iniziative.

MOLTE INIZIATIVE
Anche l’Italia si prepara a festeggiare l’Earth Day 2017 con un’ampia serie di iniziative in programma da Nord a Sud.
Se ne occupa Earth Day Italia, l’organizzazione che coordinando persone, associazioni e realtà di ogni tipo crea ogni anno una rete di iniziative che hanno alla base gli stessi valori e obiettivi, ovvero «promuovere la formazione di una nuova coscienza ambientale». Anche per l’edizione 2017 sono state così avviate numerose iniziative educative e informative per sensibilizzare
quante più persone possibile alla tutela del Pianeta, verso un consumo sostenibile e più attento.

UN PO’ DI STORIA
L’Earth Day fu celebrato per la prima volta il 22 aprile 1970 in risposta a un appello del senatore democratico americano Gaylord Nelson, che invitò l’opinione pubblica a mobilitarsi in seguito al disastro ambientale causato dalla fuoriuscita di petrolio da un pozzo al largo di Santa Barbara, nel 1969.
L’idea della creazione di una “Giornata per la Terra” era già però nata nel 1962, anno in cui le proteste contro la guerra del Vietnam erano in aumento, e il senatore Nelson pensò di organizzare un “teach-in” sulle questioni ambientali. 
Nelson riuscì a coinvolgere anche noti esponenti del mondo politico come Robert Kennedy, che nel 1963 attraversò ben undici Stati del Paese tenendo una serie di conferenze dedicate ai temi ambientali. Da allora l’Earth Day si è trasformato in un appuntamento mondiale. In questi 47 anni e grazie in particolare all’avvento di Internet, la Giornata della Terra è divenuta un avvenimento educativo e informativo che ha dato una spinta determinante alle iniziative ambientali in tutto il mondo e che ha contribuito a spianare la strada al vertice delle Nazioni Unite del 1992 a Rio de Janeiro e a tutti gli eventi successivi.
Ogni anno l’Earth Day è l’occasione per valutare le problematiche del Pianeta: l’inquinamento di aria, acqua e suolo, la distruzione degli ecosistemi, le migliaia di piante e specie animali che scompaiono, e l’esaurimento delle risorse non rinnovabili. Obiettivo degli ecologisti è insistere in soluzioni che permettano di eliminare gli effetti negativi delle attività dell’uomo; queste soluzioni includono il riciclo dei materiali, la conservazione delle risorse naturali come il petrolio e i gas fossili, il divieto di utilizzare prodotti chimici dannosi, la cessazione della distruzione di habitat fondamentali come i boschi umidi e la protezione delle specie minacciate.