19°

33°

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

"Vietato annoiarsi" a Bedonia: foto dalla piscina

PISCINe 

"Vietato annoiarsi" a Bedonia Foto

Il "volo" di Tom Cruise per Mission Impossible 6

HOLLYWOOD

Tom Cruise si è rotto una caviglia sul set di "Mission Impossible 6" Video

Laura Freddi a 45 anni sarà mamma

gossip

Laura Freddi sarà mamma: è al quarto mese

Notiziepiùlette

Gazzafun, ecco i 7 quiz top: scoprili e giocali subito

GIOCHI ESTIVI

Gazzafun, ecco i 7 quiz top: scoprili e gioca subito

speciale migliori anni

Costanza, relax in riva al lago: Vie ricche di storia e ottimi vigneti

Natura e cultura sullo specchio a cavallo tra Svizzera, Germania e Austria



Costanza, relax in riva al lago: Vie ricche di storia e ottimi vigneti

Costanza è la città tedesca che si affaccia sull'omonimo specchio d'acqua, condiviso con Svizzera ed Austria.

Una luogo perfetto per trascorrere un originale weekend di fine primavera, con il clima ideale per passeggiate al sole sul lungolago, tra vie ricche di storia e fascino e circondati da verdi vigneti. 

LA STORIA

La città di Costanza è idealmente divisa in due dal fiume Reno, che si "tuffa" nel lago per poi proseguire il proprio corso in Germania; sul fiume diversi ponti collegano le aree residenziali e industriali della zona moderna con la Città Vecchia (Altstadt).

La città di Costanza deve molto alla vicinanza con la Svizzera. Proprio la sua posizione geografica l'ha salvata dai cruenti colpi della Grande Guerra, preservando così diverse testimonianze storiche e architettoniche del suo ricco passato.

Il centro storico è il cuore pulsante della città, ed è dominato dalla maestosa cattedrale Münster e dalla torre (alta 76 metri) che evidenzia il luogo in cui sorgeva l'antico ponte medioevale sul Reno. Costanza ebbe un'importante rilevanza storica fin dal Medioevo. Nel X secolo l'arcivescovo Corrado decise di costruire cinque chiese per fare della città la moderna Roma. Costanza divenne perciò meta di pellegrinaggio. Ma il vero boom della città si registrò tra il 1414 e il 1418, quando si tenne il famoso Concilio, il primo e più grande evento del mondo cristiano (con la presenza contemporanea di tre Papi) e di cui ricorrono le celebrazioni per i 600 anni. Un grande fatto storico per il quale la città ha inaugurato un lungo programma di eventi a tema che, iniziato nel 2014, terminerà nel 2018. 

COSA FARE

Spostandosi verso il Reno, si arriva nella zona di Niederburg, tutta vecchi edifici e stradine strette che ricorda certi quartieri caratteristici delle città francesi; continuando, ecco la Marktstätte, la piazza del mercato, un luogo vivace e pieno di negozi, caffè e ristoranti. Sul fondo si trova la Kaiser Brunnen, conosciuta anche come Fontana degli Imperatori, realizzata nell'Ottocento con ironici decori che raffigurano le quattro dinastie tedesche. 

I DINTORNI

Dal porto partono i traghetti per visitare le bellezze dei dintorni. C'è Meersburg, un centro medievale e città del vino; Mainau, conosciuta come l'isola dei fiori dove prosperano incredibilmente sequoie, limoni e aranci (e anche tulipani); Reichenau, famosa per le chiese romaniche e i suoi orti. Consigliata una visita anche a Friedrichshafen, sede della fabbrica degli Zeppelin e dove si può prenotare un volo in dirigibile per ammirare il lago dall'alto.

IN ITALIA

L'oro nero di Modena: visita guidata alle acetaie

L'aceto balsamico fa parte delle più antiche e autentiche tradizioni modenesi di cui si ha traccia fin dall'undicesimo secolo e che, comunque, era certamente usato dai duchi Estensi come "regal dono". Per secoli la produzione dell'aceto balsamico (nell'asciutta acetaia di soffitta ereditata di generazione in generazione) fu prerogativa di grandi casati come di umili famiglie, con una destinazione limitata all'uso domestico o, al massimo, al dono di prestigio.

Risale al 1967 l'apertura in grande stile della promozione dell'aceto balsamico. Le caratteristiche uniche di questo aceto (uno dei prodotti più rappresentativi dell'"artigianato" agro-alimentare italiano) sono il frutto di un periodo di invecchiamento che può oscillare dai 12 ai 25 anni e oltre.

Per conoscerne il gusto e il sapore, niente di meglio che un percorso gastronomico tra le tante acetaie di Modena; un viaggio unico nel gusto di un'eccellenza tutta italiana.