11°

17°

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

"Open bar al Castello": ecco chi c'era alla festa

FELINO

"Open bar al Castello": ecco chi c'era alla festa Foto

Vigili in bici e disco orario per 5 minuti: "cose strane" a Ravenna

VIABILITA'

Vigili in bici e disco orario per 5 minuti: "cose strane" a Ravenna Foto

Best: tutti i compleanni

FESTE PGN

Best: tutti i compleanni Foto

Notiziepiùlette

Criptovalute, il problemaè la mancanza di un governo

L'INCHIESTA

Bitcoin, il vero problema è la mancanza di un governo

di Giovanni Fracasso

calcio

Vota la tua maglia del Parma preferita: sfida finale

Vota la tua maglia del Parma preferita: sfida 1
Ricevi gratis le news
4

Grande sondaggio: vota la maglia del Parma preferita

.........................

STAGIONI INDIMENTICABILI

Ecco le cinque finaliste del sondaggio del sito gazzettadiparma.it dal titolo «Vota la tua maglia del Parma preferita». Un'iniziativa che ora entra nel vivo.

Da oggi sul sito i tifosi potranno infatti votare le loro «maglia del cuore» scegliendone una tra le «magnifiche cinque». A contendersi la vittoria saranno le maglie del 1989-'90, del '92-'93, '94-'95, '98-'99 e 2001-'02. Cinque maglie che raccontano cinque stagioni indimenticabili per i tifosi del Parma.

Quella del 1989-'90 è quella della prima promozione dalla B alla A. Per gli appassionati quella è sempre stata «la promozione», dal momento che la seconda, al termine della stagione 2008-2009, avvenne dopo un solo anno di «purgatorio». Fu la casacca, per
citarne alcuni, dei vari Apolloni, Minotti, Pizzi, Zoratto, Melli e  Osio. I primi tre, assieme all'allenatore di allora Nevio Scala che oggi del risorto Parma è presidente, sono ancora al servizio della causa crociata per riportare la squadra e la città dalla serie D a categorie più consone alla sua storia e al suo prestigio. Ma tutti quei protagonisti hanno e avranno sempre un posto nel cuore degli appassionati. Loro e la maglia che indossavano. La maglia del '92-'93 è invece quella della Coppa delle Coppe vinta a Wembley. Che anche questa divisa fosse nel numero delle finaliste era dunque pronosticabile. Nel «tempio del calcio» com'è da sempre considerato l'impianto londinese - che oggi è stato ricostruito ma non ha perso il suo fascino - il Parma si impose sui belgi dell'Anversa per 3-1. Nell'occasione andarono a segno Minotti, Melli e Cuoghi.

La terza maglia in finale nel sondaggio di gazzettadiparma.it è quella indossata dai gialloblù nel '94-'95, la stagione della Coppa
Uefa vinta nella doppia finale contro la grande rivale Juventus: un doppio confronto che vide Dino Baggio protagonista. Il giocatore
veneto, anche lui fra i più amati della storia del Parma, segnò all'andata al Tardini il gol del successo della squadra allenata da Scala e al ritorno pareggiò il vantaggio bianconero realizzato da Vialli regalando il trofeo al Parma. Anche la divisa del '98-'99 ha una storia gloriosa perché è quella con cui i gialloblù festeggiarono la seconda Coppa Uefa. La notte magica quella volta andò in scena a Mosca e a «sbattere » contro il Parma fu l'Olympique Marsiglia. Un perentorio 3-0 che vide scrivere il loro nome nella storia del trofeo Crespo, Vanoli e Chiesa.

La quinta è quella del 2001-02. Non è un caso, perché quella fu l'ultima stagione in cui il Parma vinse qualcosa. La «vittima» fu ancora l'arcinemica Juventus. All'andata tutto sembrava sorridere ai bianconeri avanti 2-0, ma al 90' la rete di Nakata tenne aperto uno spiraglio. Uno spiraglio che divenne una voragine al ritorno grazie alla rete di Junior. Una prodezza che i bianconeri non riuscirono a pareggiare. Finì 1-0 per il Parma e il Tardini impazzì di gioia.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • jep

    13 Ottobre @ 19.50

    la maglia stile "ape maia" è sicuramente la più bella però secondo me nel concorso nel mancavano 2 molto belle: la prima era quella del 96 circa con la "fiammata" giallo blu sulle maniche (strisce diagonali simmetriche) che era bella bianca, gialla blu e nella rara versione arancione se non ricordo male della Umbro ! e la seconda era quella della prima apparizione in Champions, che inizialmente sembrava anonima ma poi col tempo mi era piaciuta molto (bianca tranne il blu dei fianchi e l'orlo delle maniche), della Puma.. Anche qui molto bella la seconda versione blu con gli ornamenti gialli. Poi ovviamente ognuno ha i suoi gusti.

    Rispondi

  • rradamess

    13 Ottobre @ 11.23

    mi dispiace notare che la maglia crociata non arrivi nemmeno alla finale: scomparsa, quasi come la società. Dopo Ceresini il buio!

    Rispondi

  • Matteo

    13 Ottobre @ 11.19

    la maglia con le maniche a righe è quella che ci ha dato più soddisfazioni, dove il calcio a parma era bello....motivante e sfornava giocatori interessanti.... il resto...lo lascerei perdere.... quella con le maniche a righe...(per chi non avesse capito quella del primo hanno) era una maglia unica...non ce l'aveva nessuno....era una divisa perfetta....e UNICA.... le altre invece purtroppo era una mezza copia...

    Rispondi

  • adriana

    11 Ottobre @ 12.41

    Ho notato con piacere che in finale non è arivata nessuna maglia con la croce nera sul petto.

    Rispondi

Lealtrenotizie

Arrestato cittadino dominicano residente nella città termale per violenza e resistenza a pubblico ufficiale

SALSOMAGGIORE

Ubriaco alla guida, si schianta e aggredisce i carabinieri: arrestato dominicano

L'uomo, pregiudicato, aveva un tasso alcolemico di 1,90 g/l

PARMA

Addio a Elisabetta Magnani, donna dolce e coraggiosa: aveva 48 anni

weekend

Una domenica da vivere nel Parmense L'agenda

PARMA CALCIO

Insigne e un gol con dedica speciale Video

L'autore del terzo gol dei crociati nella partita con l'Entella dedica la sua rete alla figlia

PARMA

"Solo italiani referenziati" per l'appartamento in affitto: l'annuncio che fa discutere

Polemica sui social network: "E' razzista"

9commenti

Busseto

Danneggia un'auto e fugge: preso

PARMENSE

Fornovo, rustico a fuoco. Fiamme anche a Basilicanova

Notte di lavoro per i vigili del fuoco

LANGHIRANO

Cascinapiano, auto fuori strada: un ferito

Ferite di media gravità per il conducente

Lubiana

Polo sociosanitario, 12 anni di attesa

3commenti

Contributo

Scuole squattrinate? Pagano mamma e papà

ambiente

Aumentano le polveri: restano i divieti. In attesa della pioggia Video

Ma Epson avverte: "Sarà l'ottobre più secco in sessant'anni"

LIRICA

Festival Verdi: incassi oltre il milione, stranieri 7 spettatori su 10

Appello

Pertusi: «Muti senatore a vita? Giusto e doveroso»

1commento

CULTURA

«A scuola nei musei»: il viaggio sta per ricominciare

PARMA

Minacciato nel suo palazzo da un uomo armato di coltello: serata di paura in centro

Il parmigiano ha chiamato la polizia ma lo sconosciuto è fuggito

GAZZAFUN

Il gatto più bello di Parma: sospesa la votazione finale

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Il caso Asia Argento: le vittime e i colpevoli

di Filiberto Molossi

CHICHIBIO

«Trattoria Ferrari da Cecchino», la tradizione continua

di Chichibio

ITALIA/MONDO

VENEZIA

Stuprava la figlia minorenne e la "prestava": niente carcere, reato prescritto

3commenti

Rubiera

Rubava le bici agli anziani: denunciato pensionato 80enne

SPORT

SERIE A

Bonucci espulso con lo "zampino" della Var: è il primo cartellino rosso con la videoassistenza

Calcio

Parma, tre punti d'oro

SOCIETA'

IL DISCO

1st, il capolavoro dei Bee Gees

Narrativa

Roma, autopsia della borghesia

MOTORI

MINI SUV

Hyundai Kona, al lancio prezzi da 14.950 euro

IL TEST

Debutta la nuova Polo: ecco come va