21°

33°

VERSO NATALE

Centro storico, bentornate luminarie. E i commercianti illuminano la solidarietà

Dal 6 al 13 gennaio ritornano - dopo il buio del 2012 - luci e proiezioni colorate -Guarda il video del TgParma

Ricevi gratis le news
0
Nel 2012 era stato il buio: niente luminarie in centro storico. Ma quest'anno si torna alla tradizionr: dal 6 dicembre al 13 gennaio le luci e le proiezioni colorate addobberanno le strade e i palazzi del cuore cittadino. E saranno luc8i di solidarietà. Guarda il video del TgParma

Quest’anno, in centro storico, le luminarie non mancheranno, grazie all’iniziativa del Consorzio Gestione Centro Città di Parma (GeCC), che ha condiviso con l’Amministrazione Comunale (che ne è il socio di maggioranza) i principali obiettivi del Natale 2013/2014, ispirati al binomio “LUCE  e SOLIDARIETà”.
“Le luminarie – ha annunciato in conferenza stampa il presidente del Consorzio Antonio Corvo – saranno accese dal 6 dicembre al 13 gennaio. L’operazione è finanziata comunque interamente dal GECC, ma si avvarrà in parte del contributo dei commercianti nella misura in cui decideranno di partecipare all’iniziativa di solidarietà che abbiamo voluto legare alle luci natalizie nel centro cittadino”. 
“Abbiamo fortemente voluto illuminare il centro storico – ha affermato l’assessore Cristiano Casa – per dare vita alle attività commerciali, ma abbiamo anche legato l’iniziativa ad un progetto di solidarietà molto significativo, quindi facciamo appello ai commercianti, anche in questo tempo di crisi, per dare un Natale migliore anche a chi non può permettersi di entrare in negozio”.
Le Luci
Le strade del centro interessate dall’allestimento, che è già iniziato e si concluderà con l’accensione prevista per il 6 dicembre 2013 fino al 13 gennaio 2014, sono via Cavour, strada Melloni, strada Garibaldi (dall’incrocio con strada Mazzini fino all’incrocio con strada Albertelli), via Verdi, strada della Repubblica, strada Farini, strada XXII Luglio, borgo Tommasini (dall’incrocio con strada della Repubblica fino all’incrocio con via Sauro), bgo XX Marzo, via Sauro, via Mazzini, Ponte di Mezzo, via Carducci, bgo Copelli, bgo Cavallerizza, piazza Ghiaia (solo lato est, a parete), strada Bixio, strada D’Azeglio, strada Imbriani. 
Sono inoltre previsti particolari addobbi in piazza della Steccata, piazzale Corridoni, sotto i Portici del Grano del Municipio e all’ufficio di Informazione Accoglienza Turistica.
Inoltre, diversi monumenti e luoghi, tra i quali il Palazzo del Governatore, l’ingresso della Camera di San Paolo, la Porta di Barriera Bixio, la Pilotta (sul lato di borgo delle Cucine), il voltone di piazzale della Macina, l’Arco di San Lazzaro e il sovrappasso ferroviario di via Trento prenderanno una “luce nuova” con forme  luminose insolite ed espressive.
Per le strade escluse dall’elenco, il Gecc potrà prevedere contributi per i commercianti che decidono di illuminarle. L’operazione è costata al Consorzio circa centomila euro.
La solidarietà
Parallelamente all’affidamento del servizio di noleggio, il GeCC ha scelto di sostenere il Progetto Parma Facciamo Squadra, una campagna di raccolta fondi per aiutare, attraverso Emporio Parma, Emporio Valtaro, Caritas Parma e Caritas Fidenza, le famiglie della nostra città colpite dalla crisi (nel nostro territorio sono oltre 2500 le famiglie che vivono in povertà, corrispondenti a circa 9000 persone). L’iniziativa, patrocinata dal Comune di Parma, prevede che ogni donazione effettuata sia moltiplicata per quattro, attraverso l’erogazione di una donazione equivalente da parte della Fondazione Cariparma, Chiesi Farmaceutici e Barilla. E’ possibile seguire l’avanzamento del progetto al link www.parmafacciamosquadra.it
L’accordo tra il GeCC e Parma Facciamo Squadra si sviluppa attraverso il contributo di un importo minimo di € 50 da parte degli esercizi commerciali posti nelle strade in cui il GeCC ha previsto il montaggio delle luminarie: l’importo donato sarà equamente ripartito, ovvero il 50% andrà a scopo benefico al progetto “Parma Facciamo Squadra”, mentre l’altro 50% andrà a coprire parte delle spese sostenute dal GeCC per l’appalto pubblico. Le attività economiche interessate dalle luminarie riceveranno la visita di un operatore di Parma Facciamo Squadra a partire da lunedì 25 novembre. A coloro i quali verseranno il contributo sarà rilasciata una vetrofania “io faccio squadra” allo scopo di esibire l’adesione all’iniziativa. Tutti gli aderenti saranno citati in una sezione dedicata sul sito web www.parmafacciamosquadra.it.
Per chi vuole procedere in autonomia con la donazione, senza aspettare la visita degli operatori di Parma Facciamo Squadra, è possibile effettuare un bonifico sul conto corrente Intestato a ParmaDona IBAN IT44Y0623012701000036328782.
“Facciamo squadra contro la povertà – ha affermato Cecilia Scaffardi, direttore della Caritas – attraverso le luminarie, accendiamo la luce nelle case di coloro che non potranno entrare nei negozi”.
“Ma, anche grazie a questa iniziativa – ha puntualizzato Maurizio De Vitis, presidente dell’Assistenza Pubblica – queste persone potranno entrare nell’Emporio solidale, che moltiplicherà gli effetti economici delle donazioni ricevute. Ed è ancora più significativo – ha concluso – che le donazioni arrivino dai commercianti in un momento difficile come questo, che facendo squadra potremo superare tutti insieme”. 
IL COMUNICATO DEL COMUNE
Quest’anno, in centro storico, le luminarie non mancheranno, grazie all’iniziativa del Consorzio Gestione Centro Città di Parma (GeCC), che ha condiviso con l’Amministrazione Comunale (che ne è il socio di maggioranza) i principali obiettivi del Natale 2013/2014, ispirati al binomio “LUCE  e SOLIDARIETà”.“Le luminarie – ha annunciato in conferenza stampa il presidente del Consorzio Antonio Corvo – saranno accese dal 6 dicembre al 13 gennaio. L’operazione è finanziata comunque interamente dal GECC, ma si avvarrà in parte del contributo dei commercianti nella misura in cui decideranno di partecipare all’iniziativa di solidarietà che abbiamo voluto legare alle luci natalizie nel centro cittadino”. “Abbiamo fortemente voluto illuminare il centro storico – ha affermato l’assessore Cristiano Casa – per dare vita alle attività commerciali, ma abbiamo anche legato l’iniziativa ad un progetto di solidarietà molto significativo, quindi facciamo appello ai commercianti, anche in questo tempo di crisi, per dare un Natale migliore anche a chi non può permettersi di entrare in negozio”.
Le Luci
Le strade del centro interessate dall’allestimento, che è già iniziato e si concluderà con l’accensione prevista per il 6 dicembre 2013 fino al 13 gennaio 2014, sono via Cavour, strada Melloni, strada Garibaldi (dall’incrocio con strada Mazzini fino all’incrocio con strada Albertelli), via Verdi, strada della Repubblica, strada Farini, strada XXII Luglio, borgo Tommasini (dall’incrocio con strada della Repubblica fino all’incrocio con via Sauro), bgo XX Marzo, via Sauro, via Mazzini, Ponte di Mezzo, via Carducci, bgo Copelli, bgo Cavallerizza, piazza Ghiaia (solo lato est, a parete), strada Bixio, strada D’Azeglio, strada Imbriani. Sono inoltre previsti particolari addobbi in piazza della Steccata, piazzale Corridoni, sotto i Portici del Grano del Municipio e all’ufficio di Informazione Accoglienza Turistica.Inoltre, diversi monumenti e luoghi, tra i quali il Palazzo del Governatore, l’ingresso della Camera di San Paolo, la Porta di Barriera Bixio, la Pilotta (sul lato di borgo delle Cucine), il voltone di piazzale della Macina, l’Arco di San Lazzaro e il sovrappasso ferroviario di via Trento prenderanno una “luce nuova” con forme  luminose insolite ed espressive.Per le strade escluse dall’elenco, il Gecc potrà prevedere contributi per i commercianti che decidono di illuminarle. L’operazione è costata al Consorzio circa centomila euro.
La solidarietà
Parallelamente all’affidamento del servizio di noleggio, il GeCC ha scelto di sostenere il Progetto Parma Facciamo Squadra, una campagna di raccolta fondi per aiutare, attraverso Emporio Parma, Emporio Valtaro, Caritas Parma e Caritas Fidenza, le famiglie della nostra città colpite dalla crisi (nel nostro territorio sono oltre 2500 le famiglie che vivono in povertà, corrispondenti a circa 9000 persone). L’iniziativa, patrocinata dal Comune di Parma, prevede che ogni donazione effettuata sia moltiplicata per quattro, attraverso l’erogazione di una donazione equivalente da parte della Fondazione Cariparma, Chiesi Farmaceutici e Barilla. E’ possibile seguire l’avanzamento del progetto al link www.parmafacciamosquadra.it




L’accordo tra il GeCC e Parma Facciamo Squadra si sviluppa attraverso il contributo di un importo minimo di € 50 da parte degli esercizi commerciali posti nelle strade in cui il GeCC ha previsto il montaggio delle luminarie: l’importo donato sarà equamente ripartito, ovvero il 50% andrà a scopo benefico al progetto “Parma Facciamo Squadra”, mentre l’altro 50% andrà a coprire parte delle spese sostenute dal GeCC per l’appalto pubblico. Le attività economiche interessate dalle luminarie riceveranno la visita di un operatore di Parma Facciamo Squadra a partire da lunedì 25 novembre. A coloro i quali verseranno il contributo sarà rilasciata una vetrofania “io faccio squadra” allo scopo di esibire l’adesione all’iniziativa. Tutti gli aderenti saranno citati in una sezione dedicata sul sito web www.parmafacciamosquadra.it.Per chi vuole procedere in autonomia con la donazione, senza aspettare la visita degli operatori di Parma Facciamo Squadra, è possibile effettuare un bonifico sul conto corrente Intestato a ParmaDona IBAN IT44Y0623012701000036328782.“Facciamo squadra contro la povertà – ha affermato Cecilia Scaffardi, direttore della Caritas – attraverso le luminarie, accendiamo la luce nelle case di coloro che non potranno entrare nei negozi”.“Ma, anche grazie a questa iniziativa – ha puntualizzato Maurizio De Vitis, presidente dell’Assistenza Pubblica – queste persone potranno entrare nell’Emporio solidale, che moltiplicherà gli effetti economici delle donazioni ricevute. Ed è ancora più significativo – ha concluso – che le donazioni arrivino dai commercianti in un momento difficile come questo, che facendo squadra potremo superare tutti insieme”. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Una corona per Miss Parma: chi sarà la più bella del reame?

concorso

Una corona per Miss Parma: chi sarà la più bella del reame?

Finta ricerca su Star Wars finisce su 3 riviste scientifiche

FAKE NEWS

Finta ricerca su Star Wars finisce su tre riviste scientifiche

William, Harry e quell'ultima breve telefonata con Diana

documentario

William e Harry: "Quell'ultima telefonata con mamma Diana" Video

Notiziepiùlette

Ultime notizie

«Podere Lavinia», tutto il buono della carne

CHICHIBIO

«Podere Lavinia», tutto il buono della carne

di Chichibio

1commento

Lealtrenotizie

Rapina un'anziana sul treno durante la sosta a Parma, arrestato

tg parma

Rapina un'anziana sul treno durante la sosta a Parma: arrestato Video

Aveva anche molestato altri viaggiatori e spaventato tutti azionando il freno d'emergenza

DELITTO DI VIA SIDOLI

«Elisa voleva andare a un concerto, io ho perso la testa»

2commenti

parma

Lascia la figlia addormentata in auto sotto il sole: denunciato

MERCATO

Dezi e Insigne jr, doppio colpo del Parma

1commento

tortiano

Vede scappare i ladri sull'auto della cliente. Ora il lieto fine

L'INCHIESTA

Viale Vittoria, è sempre emergenza spaccio

23commenti

Fraore

Black-out programmato. Ma nessuno lo sapeva

1commento

UN MACEDONE

Ricercato per condanna a Parma, arrestato al confine a Trieste

fontevivo

Schianto tra furgone e bicicletta: un ferito

SALA

E' morta la Milla, regina della torta fritta

Traversetolo

Escluso dai servizi scolastici chi non paga

1commento

langhirano

Un "dolce" Festival del Prosciutto: arriva Ernst Knam Foto

Incredibile

Straordinaria scoperta nel Po: trovata la mandibola di un leone

5commenti

INTERVISTA

Bonatti, utili triplicati e maxi-commessa in Egitto

Intervista al presidente Paolo Ghirelli: il 90% dei ricavi (saliti a 800 milioni) all'estero. E il portafoglioordini sale a 1,4 miliardi di euro

Lutto

Alberto Greci, una vita per il museo Lombardi

MILANO

Sala: "Il Pd ha sbagliato a non dare credito a Pizzarotti"

Il sindaco di Parma alla Festa dell'Unità a Milano si schiera con Gori sull'immigrazione: "Lo Stato faccia di più"

8commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

I misteri delle bollette: le multe al tempo della crisi

di Michele Brambilla

2commenti

AMARCORD/1

Quando c'era "Un disco per l'estate" Video

di Vanni Buttasi

ITALIA/MONDO

trentino

Ferito da orso: ordinata la cattura. "E abbattimento se necessario"

3commenti

torino

Assalti ai bancomat, presi i banditi mascherati da Trump Video

SPORT

Calciomercato

Cassano: "Mia moglie ha sbagliato, mi ritiro"

Formula 1

Kubica torna davvero in pista in F1

SOCIETA'

il caso

Bibbia in ebraico, Verde respinge le accuse di Klaus Davi

degrado

Venezia: e ora i turisti si tuffano (anche) dal ponte di Calatrava

1commento

MOTORI

BMW

Serie 2 Coupé e Cabrio, debutta il restyling

NOVITA'

Opel Insignia GSi, berlina per veri intenditori