20°

36°

Oltretorrente

La movida "in diretta": nuovo video del comitato

I residenti si lamentano per gli schiamazzi che arrivano di notte da via D'Azeglio

Ricevi gratis le news
20

Il Comitato Strada D'Azeglio invia un altro video che testimonia quanto sia "accesa" la movida in Oltretorrente: divertimento per alcuni, schiamazzi e disturbo secondo altri, in questo caso i residenti che da tempo denunciano i disagi. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Bastet

    18 Aprile @ 11.23

    @Immanuel: Guardi,anche secondo me,non vi è molto da capire ^^ Mi sembra tutto molto semplice....chi ha + diritto di divertirsi,mio figlio di 5 anni,che deve scoprire,conoscere ,apprendere....o 5 lobotomizzati che devono bere fino alle 3 di notte,per poi rimettere davanti al primo portone,del povero malcapitato di turno? Io dico mio figlio!!!Come qualunque altro bimbo/a ....ma negli orari giusti,però! Perché mio figlio ha il diritto (SACROSANTO)di divertirsi e l'onesto lavoratore di riposarsi! tutti sti simpaticcissimi movidari,sono stati probabilmente cresciuti così sin da piccoli! probabilmente nessuno di loro è stato mai educato al semplice rispetto delle più elementari regole di convivenza condominiali. probabilmente urlavano ,gridavano e saltavano in casa,alle 14 di pomeriggio,in pieno luglio! si sa che,per regolamento condominiale,di solito,fino alle 16,sarebbero vietati rumori detti "molesti" ....se cresci ignorando il vicino di casa,che conosci,che vedi ogni giorno,che saluti.... sai da grandi,cosa gliene può fregare di andare a vomitare sotto casa di uno sconosciuto? ...le piante si raddrizzano quando ancora giovani...perché poi è troppo tardi!

    Rispondi

  • Nanni

    17 Aprile @ 16.29

    M.P. Ok, la soluzione sembra accettabile, darebbe modo di migliorare le entrate degli esercenti di tutta la città. Però in Strada d'Azeglio la Movida la riportiamo fra 3 o 4 anni. I residenti di questa strada hanno già dato...e i bar e kebab della medesima hanno già goduto ,per lungo tempo rispetto ai colleghi di altre zone, l'opportunità di arricchirsi con privilegi e prevaricazioni che si sono dimostrati gravemente lesivi nei confronti della salute della cittadinanza.

    Rispondi

  • M.P

    17 Aprile @ 12.37

    Buongiorno. Oggi intervengo in questo vivace ed articolato dibattito, per esprimere la mia opinione al riguardo e dare....un modesto contributo. Premetto di non essere direttamente coinvolta con il fenomeno Movida cittadino, in quanto risiedo in provincia dove, peraltro, non esercito l'attività di barista. Sono una semplice cittadina, che vi legge e segue, da molto tempo, dalle righe della Gazzetta. Sinceramente la visione del filmato non mi ha turbato - piuttosto meravigliato (!)- nè per il numero dei presenti e nè, tantomeno, per le loro discutibili tecniche di divertimento (girotondi, cori, intralcio alla circolazione ect...) Il punto della questione, non è tanto capire, come afferma Giulio, se quelle immagini sono state registrate alle 22 o alle 2 ma, piuttosto, fino a che punto quei comportamenti sono eticamente e civilmente accettabili e non invece lesivi della libertà altrui ( i residenti). In altri termini, se quelle stesse persone si comportassero in quel modo, fastidioso ed arrogante, alle 14 sarebbero con tutta probabilità affidati alle cure di personale medico specializzato! Tuttavia se come sostengono, Supermanz, SquallZ, Lol & co. questa Movida è un elemento di aggregazione giovanile, distensivo ed edificante (?) perchè allora non farne uno spettacolo itinerante, del quale possano goderne anche residenti in altre zone della Città, come Via Spezia, Via Mazzini o Via Repubblica, con buona pace degli "eletti" che abitano invece in Via D'azeglio, come il Signor Claudio in primis, o in Via Farini. Basterà allora, anzitempo, sedersi ad un tavolino e programmare le tappe e, se poi, l'esperimento dovesse funzionare, ci si potrebbe spingere anche alle province limitrofe. Così facendo, ricalcando le orme di alcuni pionieri della Valtaro -" Gli Orsanti"- che agli inizi del '900 portarono i loro spettacoli in mezza Europa, allo stesso modo, nel Terzo Millennio la Movida parmigiana, assumerebbe un tratto distintivo e culturalmente elevato. Buona Pasqua a tutti. M.P.

    Rispondi

  • Nanni

    16 Aprile @ 20.59

    Andrea nel video si vede chiaramente un mezzo di soccorso dei vigili del fuoco che a stento transita in Strada D'Azeglio ; tutti i residenti ( e forse anche i movidari)sanno che il passaggio di tale mezzo avviene intorno alle 2.30 di notte. Se hai dei dubbi prova a chiedere conferma agli stessi vigili. Non mi sembra che a quell'ora la strada sia sgombera e tanto meno che i suoi frequentatori siano silenziosi e rispettosi della queste pubblica ....

    Rispondi

  • Immanuel

    16 Aprile @ 09.48

    @Bastet : grande commento !!! Meglio di cosi non si poteva riassumere il problema della movida. Che poi in effetti mi sembra anche molto semplice da capire ...

    Rispondi

Mostra altri commenti

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Salvador Dalì, a 28 anni dalla morte i celebri baffi intatti

Spagna

A 28 anni dalla morte i baffi di Salvador Dalì sono intatti

Suicida Chester Bennington, cantante dei Linkin Park

Musica

Suicida Chester Bennington, cantante dei Linkin Park Video

Barbara Weldens

Barbara Weldens

FRANCIA

La cantante Barbara Weldens muore folgorata durante un concerto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Ecco la Summer Promo: la Gazzatta a soli 45cent al giorno!

ABBONAMENTO DIGITALE

Ecco la Summer Promo: la Gazzetta a soli 45 cent al giorno!

Lealtrenotizie

Lite al parco di via Milano: magrebino ferisce italiano con le forbici

PARMA

Lite al parco di via Milano: magrebino ferisce italiano con le forbici Video

ANTEPRIMA GAZZETTA

Bollette anomale e strani anticipi da pagare: le storie sulla Gazzetta di Parma

incidente

Scontro fra una moto, due auto e un camion in via Traversetolo: un ferito grave

Autostrada

Bisarca perde due auto in A1: traffico in tilt per ore. Traffico: code in Autocisa

Traffico sostenuto nel pomeriggio

Delitto San Leonardo

Solomon incontra il papà: "Non volevo ucciderle"

9commenti

carabinieri

Pusher in viale Vittoria: un lettore fotografa il blitz La sequenza

1commento

PARMENSE

Welfare a Langhirano: Legacoop e Ausl ai ferri corti

E' scontro sul Centro di cure progressive

CALCIO

Coppa Italia: il Parma inizia in trasferta con il Bari. Si gioca il 6 agosto

via picasso

"Sosta" al bar Tato nella notte: il ladri svuotano tre slot machine

L'amarezza del proprietario: il video

1commento

IL CASO

Ramiola, taglia i cavi per far tacere le campane

4commenti

tg parma

Operato alla testa, il sindaco di Varsi resta in Rianimazione Video

Parma

Vinicio Capossela insieme alla Filarmonica Toscanini: le foto della serata 

COMUNE

Un caso di dengue a Parma: disinfestazione in via Imbriani e al Barilla Center

Tecnici in azione per tre notti

1commento

POLITICA

Bersani: «Il Pd senza identità sta tirando la volata alla destra»

Il leader di Articolo Uno al circolo Inzani ha commentato le sconfitte elettorali

Accoglienza

Ma cosa fanno i profughi? Ecco la loro giornata tipo

6commenti

fisco

Ingrosso di elettronica: maxi-frode da 60 milioni. Anche Parma coinvolta

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL CASO

La lezione di papà Fred Video-editoriale

1commento

EDITORIALE

Borsellino e la giustizia che dobbiamo ai giovani

di Filiberto Molossi

1commento

ITALIA/MONDO

TORINO

Figlio muore sul Cervino, la madre discute la  tesi Video

grecia

Scossa di 6,7: due turisti morti e 200 feriti a Kos Foto Video

SPORT

parma calcio

I 40 anni di capitan Lucarelli: speciale Gazzetta Video

parma calcio

Qui Pinzolo: la foto-cronaca del primo giorno di allenamenti

SOCIETA'

MANTOVA

Amiche muoiono per un incidente in scooter. Quell'ultimo video su Fb

Era qui la festa

Sorbolo: facce da... girone dei golosi Foto

MOTORI

MERCEDES

Classe X, la Stella attacca il segmento dei pick-up

EMISSIONI

Anche Audi gioca d'anticipo: interventi su 850mila diesel