12°

provincia

Viabilità, l'ultimo "grido d'allarme" di Fellini

0

Di pochi giorni fa la lettera ai sindaci in cui avvisava che, in vista del prossimo inverno, la Provincia non ha i soldi per spalare la neve, quest'estate lettere inviate a Roma per lanciare un grido d'allarme sulla situazione "strade" nel Parmense. L'assessore alla Viabilità della Provincia Andrea Fellini ha incontrato i sindaci del territorio per tracciare un bilancio della situazione e di quanto fatto dal 2009 al 2013. 
"La situazione che riguarda la rete viaria del nostro territorio provinciale è drammatica - ha detto Felllini -. Esistono 130 emergenze, dovute a frane e dissesti: per risolverle occorrerebbero quasi 20 milioni di euro. Noi ne chiediamo 4, almeno per far fronte alle priorità. Nell'ultimo anno – ha aggiunto - abbiamo messo a punto 107 tra piccoli e medi interventi, spendendo 11 milioni di euro. Ma ci ritroviamo ancora con 6 strade provinciali chiuse al traffico e ben 35 soggette a limitazioni. Ormai siamo al collasso".
Ai sindaci, l'assessore ha quindi ribadito che "allo stato attuale, l'ente non dispone di fondi per spazzare la neve e spargere i sali disgelanti". 

"Abbiamo quasi smesso di fare manutenzione straordinaria sulle strade dal 2012 - dice ancora Fellini -perché costretti a far fronte all’enorme problema delle frane, tant’è che proprio in quell'ambito abbiamo investito la maggior parte delle risorse. Contestualmente il Governo ci ha continuamente tolto soldi. Le risorse sono state reperite quasi esclusivamente nel bilancio provinciale e da finanziamenti della Regione sulle frane. Lo sblocco del Patto di stabilità ci aiuterebbe almeno a far fronte ad una parte delle emergenze e delle priorità individuate. Ringrazio tutto il personale del Servizio Viabilità della Provincia, che in questi anni ha fatto un lavoro durissimo e senza precedenti. Mi auguro che la nuova Amministrazione sappia valorizzare queste risorse". 

LE CIFRE
La spesa della Provincia per la manutenzione straordinaria delle strade è stata nel quadriennio 2009 – 2013 di quasi 12 milioni di euro, ma è scesa dai quasi 5,7 milioni di euro nel 2009 ai 44 mila euro del 2013.
La spesa per la manutenzione ordinaria delle strade è stata nel 2009 – 2013 di 24 milioni di euro, di solo fondi provinciali, con i picchi in corrispondenza dell’aumento delle spese per sgombro neve (che sono state oltre 3 milioni e mezzo di euro nel 2013).
Le spese per sistemazione di movimenti franosi hanno superato i 20 milioni nel quadriennio, di cui oltre 11 milioni nel solo 2013.
Le spese complessive per la viabilità hanno superato nel 2009 – 2013 i 53 milioni di euro, di cui oltre 16 milioni nel solo 2013 (la cifra di gran lunga più alta di tutti gli altri anni del periodo).
Ad oggi la viabilità provinciale conta danni per 18 milioni di euro, in 130 criticità, la maggior parte delle quali nel settore sud- est del Parmense. La cifra è identica ai 18 milioni di euro che il Governo ha tagliato alla Provincia di Parma nell’ultimo triennio.
Negli ultimi 12 mesi sono stati compiuti interventi su 107 criticità, spendendo circa 11 milioni di euro.
Solo per far fronte alle necessità ordinarie, occorrerebbero circa 7 milioni di euro, soldi che fino al 2009 sono stati stanziati.
Per le priorità del 2014 (18 interventi, la maggior parte per risolvere problemi di strade chiuse al traffico), occorrono quasi 4 milioni di euro. 

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Hub Cafè: vestiti anni '50

Pgn feste

Hub Cafè: vestiti anni '50 Foto

Morto il fratello dell'inviato Valerio Staffelli

Striscia la notizia

Morto il fratello dell'inviato Valerio Staffelli

«Ok il prezzo è giusto», alla presentatrice cede il vestito in diretta tv

Australia

Cede il vestito in diretta: esce il seno

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Velluto rosso

VELLUTO ROSSO

Il rugby irrompe in scena. E arriva il "bello" Sergio Muniz

di Mara Pedrabissi

Lealtrenotizie

Borgotaro, carnevale insanguinato

Lesioni

Borgotaro, carnevale insanguinato

4commenti

Parma

Bidoni dei rifiuti a fuoco in viale Mentana

Malattie

Tre ragazzi con la scabbia alle superiori

3commenti

agenda

Una domenica con i mille colori del Carnevale

SALSOMAGGIORE

Addio a Renzo Tosi, il re della focaccia di Natale

1commento

Borseggio

«Tenetevi i soldi, ma ridatemi la foto del nipotino»

CALCIO

A Salò un Parma affamato Diretta dalle 16,30

Manca Baraye, squalificato: al suo posto dovrebbe giocare Scaglia

Parma

Carnevale, carri e maschere dal Battistero alla Cittadella Foto Video

EVENTO

I 70 anni della Famija Pramzana

SORBOLO

Se n'è andato Giuliano Rosati, poliedrico e infaticabile

viabilità

Il calendario e la mappa degli autovelox della settimana

Spettacoli

Agnese Scotti: «Il mio teatro è fisico»

lutto

Collecchio piange Massimiliano Ori, lo sportivo dall'animo gentile

Aveva 51 anni

1commento

Parma

Concerto benefico con Frisina e il coro di Roma: coda per entrare in Duomo

Evento per i 10 anni dell'Hospice delle Piccole Figlie e per ricordare il vescovo Bonicelli, scomparso nel 2009

Parma

Straordinari non pagati: Poste condannate a risarcire portalettere Video

Prima sentenza in Italia

1commento

carabinieri

Inseguimento a Vicofertile, recuperato bottino da 15mila euro Video

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IMPRESE

Top500 Parma, ecco la classifica completa

IL DIRETTORE RISPONDE

Le multe facili e quelle difficili

6commenti

ITALIA/MONDO

Esplosione

Catania, crolla palazzina: morta un'anziana, una bimba di 10 mesi in coma 

Jackpot

Superenalotto, c'è il 6: vinti 93 milioni di euro a Padova

WEEKEND

FIERE

E' iniziato Mercanteinfiera: curiosità fra gli stand Foto

45 anni fa: il disco

Catch bull at four - Quando Cat Stevens cantava in latino

SPORT

lega pro

La Reggiana vince e si fa sotto. Il Gubbio si allontana

sport

Inaugurato il Parma Golf Show Videointerviste

MOTORI

ALFA ROMEO

Stelvio, il Suv del Biscione. Da 50.800 euro Video

NOVITA'

Bmw, la nuova Serie 5 ragiona da ammiraglia