-2°

Tg Parma

Caduti 160 millimetri di pioggia in 24 ore: allerta in città e nella Bassa

Ricevi gratis le news
12

Il bacino del fiume Taro ha fatto registrare picchi di 160 millimetri di pioggia nell'arco di 24 ore, ma non ci sono particolari ragioni di preoccupazione e le provinciali sono tornate tutte percorribili. Lo spiega il Comune di Parma dopo l’incontro, coordinato dal viceprefetto Michele Formiglio, presente il sindaco Federico Pizzarotti, per fare il punto sulla situazione dovuta al maltempo che ha colpito la città, già provata dall'alluvione del 13 ottobre scorso.
Qualche situazione di allagamento fra Borgotaro, Berceto e Valmozzola, che ha interessato diversi scantinati e una ditta. Questa notte - ha spiegato Pizzarotti - è stato chiuso precauzionalmente per qualche ora il ponte sul Taro (riaperto al mattino) e i residenti sono stati avvisati dalla municipale affinchè adottino le precauzioni previste in caso di esondazione.
Il torrente Parma ha dovuto assorbire una quantità di acqua inferiore a quella del Taro (anche se a Corniglio ha raggiunto un colmo di 2,73 metri), ma la situazione ha consentito di non attivare la cassa di espansione, che rimane vuota, quindi utilizzabile in caso bisogno. Analogo discorso per il Baganza, che esondò a ottobre, il cui livello rimane notevolmente più basso rispetto ai giorni dell’esondazione. 

Leggi anche: 

Ancora allerta in montagna

Berceto, danni ma situazione sotto controllo

Intervista Radio ParmaAllerta a Berceto: il sindaco Luigi Lucchi fa il punto della situazione

Foto: il torrente Parma questa mattina

Foto: il Taro fa paura

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Simone

    05 Novembre @ 19.33

    Simone.giallo7@libero.it

    D'accordo con Roberto che analizza la situazione complessiva di mancanza di fondi per prevenire il dissesto idrogeologico. A Parma c'è stato un evento eccezionale mai accaduto nella storia e si son chieste le dimissioni da parte del Sindaco che è tale da solo due anni. Ma il PD non ha tolto la fiducia al Sindaco di Genova o Carrara dove oggi c'è stata un'alluvione ( 4 alluvioni in 11 anni ) o nelle regioni Liguria e Toscana dove governano da svariati anni e del governo dove ci sono esponenti del PD. Attendo inchieste del Corriere per vedere se li si sono inviati fax come hanno verificato per Parma. Bisognerebbe nominare Mario Tozzi Ministro dell'ambiente e lasciare che si facciano piani per la prevenzione e rispetto dell'ambiente.

    Rispondi

  • Roberto

    05 Novembre @ 18.09

    PD BOCCIA PROPOSTA M5S PER DESTINARE 2 MILIARDI DI FONDI PER ALLUVIONATI DI PARMA,GENOVA, TOSCANA E PER PREVENZIONE DISSESTO IDROGEOLOGICO! ‪#‎ritroviamoilsenso‬ Il governo Renzi a parole dice di voler aiutare gli alluvionati, solo pochi giorni fa ha approvato le mozioni a favore di interventi contro il dissesto idrogeologico. Con lo Sblocca Italia, invece, boccia la proposta dal M5S Senato che prevede di spostare le ingenti risorse destinate al terzo valico di una grande opera inutile come la Genova- Rotterdam, per destinarle ad interventi di prevenzione, controllo e difesa del suolo a livello nazionale. "Si tratta di circa 2 miliardi di risorse già disponibili. Anziché ingrossare le casse dell'ennesima grande opera inutile in Liguria, opera inutile avversata da comitati e associaizoni ambientaliste, che potrebbero essere impiegati per interventi necessari e urgenti in favore delle popolazioni già duramente colpite dal disastro ambientale in atto a Parma. come Genova e in Toscana. Emergenza forse dimenticata dagli stessi senatori delle zone alluvionate, che hanno votato contro" hanno denunciato le senatrici emiliane del Movimento 5 Stelle Michela Montevecchi ed Elisa Bulgarelli.

    Rispondi

  • gigiprimo

    05 Novembre @ 17.50

    vignolipierluigi@alice.it

    Rivedendo l'immagine di inizio del servizio di tv-Parma e altre fotografie in mio possesso, si puà ben capire la pericolosità di questi ponti 'orbi' con tre arcate libere su cinque!

    Rispondi

  • Mattia

    05 Novembre @ 16.22

    Ore 16.15: sulla città, dopo una tregua (intorno alle 15 era addirittura uscito un po' di sole), RIPRENDE A PIOVERE INTENSAMENTE.

    Rispondi

  • Vercingetorige

    05 Novembre @ 15.59

    QUELLA PIU' IMPORTANTE DA MONITORARE E' LA MONTAGNA DELLA VAL BAGANZA . Sulla Parma ci sono le casse d' espansione . E' il Baganza che vien giù come gli pare . Disastri in Val Baganza = possibili disastri in città . Naturalmente anche il Taro ( che è un fiume e non un torrente ) e l' Enza , hanno la loro importanza , ma mi pare che interessino solo marginalmente il Territorio del Comune di Parma.

    Rispondi

    • Roberto

      05 Novembre @ 18.11

      anche il fiume Enza ha le casse di espansione nel reggiano ... ci abito vicino e di problemi non ce ne sono ..

      Rispondi

    • federicot

      05 Novembre @ 16.37

      federicot

      si e una volto che lo sai .... hai un paio d'ore al massimo prima che arrivi in città la Piena del Baganza.

      Rispondi

      • gigiprimo

        05 Novembre @ 17.45

        vignolipierluigi@alice.it

        nella val Baganza sono 50 mm in due giorni! e comunque penso che il Baganza si sia 'spurgato' !

        Rispondi

      • Vercingetorige

        05 Novembre @ 16.52

        NO , INTANTO HAI PIU' DI UN PAIO D' ORE , POI è sempre meglio cercare di fare quel che si può in un paio d' ore piuttosto che farsi cogliere alla sprovvista come allocchi !

        Rispondi

        • federicot

          05 Novembre @ 18.02

          federicot

          no ciccio .....non hai più di un paio d'ore...io ci sono nato in Baganza e da zero alla piena in città ci mette meno di 2 ore. E se non hai un piano ...beh lunica cosa che si può fare è dire di andare ai piani alti.

          Rispondi

Mostra altri commenti

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

La laurea di Valentina: ecco chi c'era alla festa

PGN

La laurea di Valentina: ecco chi c'era alla festa Foto

Fedez in piazza Garibaldi. Ma per non più di 9mila

capodanno

Fedez in piazza Garibaldi. Ma per non più di 9mila

10commenti

Sanremo: cantanti e titoli delle canzoni in gara

musica

Sanremo 2018: Elio e le Storie tese e Mario Biondi fra i 20 "big"

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Corsie «flessibili» per i bus: si può fare di più?

VIABILITA'

Corsie «flessibili» per i bus: si può fare di più?

di David Vezzali

Lealtrenotizie

«Giulia, sei stata il mio cielo stellato»

IL FIDANZATO

«Giulia, sei stata il mio cielo stellato»

INCIDENTI

Frontale sulla provinciale per Medesano: due feriti, uno è grave

Il dopo alluvione

Colorno, in via Roma sarà un Natale al freddo

dopo l'alluvione

Don Evandro: "A Lentigione la luce ha vinto sulle tenebre: grazie volontari!"

Aveva 52 anni

Addio a Filippo Cavallina

WEEKEND

La domenica ha il sapore dei mercatini. Natalizi, ovviamente L'agenda

carabinieri

Altre 37 dosi fiutate dal cane antidroga nei cespugli di viale dei Mille

San Polo d'Enza

Spaccate a tempo di record: altri 4 colpi "intestati" alla banda, uno a Montechiarugolo

Gara

La grande sfida degli anolini

1commento

Centro storico

Giardini di San Paolo tra chiusure e rifiuti

2commenti

calcio

Il Parma s'accontenta

MAGGIORE

Ematologia, nuovi laboratori per la ricerca sulle staminali

FIDENZA

Città in lacrime per Andrea Amadè

LUTTO

Busseto ha perso il dolce sorriso di mamma Chiara: aveva 41 anni

tg parma

Furti in due abitazioni a Colorno Video

STADIO TARDINI

I crociati non riescono a trovare il gol: Parma-Cesena 0-0 Foto

Baraye: "Abbiamo provato e fatto di tutto per vincere" (Video) - Scavone: "Dispiace non avere vinto ma in B è importante non perdere (Video) - Grossi: "Ha pesato l'assenza di un vero attaccante" Videocommento

5commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Odio e insulti sul web: la falsa democrazia

di Patrizia Ginepri

CHICHIBIO

«Trattoria I Du Matt», cucina parmigiana di qualità

di Chichibio

2commenti

ITALIA/MONDO

il caso

La salma di Vittorio Emanuele III ha lasciato l'Egitto. Direzione Piemonte Foto

SPAGNA

Igor non collabora con gli inquirenti. Catturato perché forse era svenuto

SPORT

Sport Invernali

Kostner regina, Cappellini-Lanotte da brividi

Calciomercato

Ancelotti soffia la panchina a Conte

SOCIETA'

LA PEPPA

La ricetta natalizia - Torta di stelline

TELEVISIONE

Nadia Toffa racconta i momenti del malore. Stasera in onda alle "Iene"

MOTORI

NOVITA'

Alpine A110 Premiere Edition, risorge un marchio storico

motori

Ford, che Fiesta: ST-Line o Vignale per pensare in grande