-4°

Tg Parma

L'omaggio di Parma a Bernardo Bertolucci

0

“Prima della rivoluzione”, “Novecento”, “Io e te”. Sono i tre set di Bernardo Bertolucci dai quali sono tratte le fotografie esposte da oggi nel centro di Parma: le immagini di una mostra fotografica sui generis, perlopiù all’aperto, con la quale continua l’omaggio di Parma al grande regista in vista della laurea magistrale honoris causa in “Storia e critica delle arti e dello spettacolo” che gli sarà conferita dall'Università il prossimo 16 dicembre al Teatro Regio.

La mostra, inserita nel cartellone di “Parma per Bernardo Bertolucci”, è organizzata dall’Università di Parma e dal Comune di Parma, ed è realizzata con il sostegno di Fondazione Cariparma e FB Services. La direzione artistica è di Solares Fondazione delle Arti. L’allestimento è di Macrocoop.

Oggi l’inaugurazione sotto il Portici del Grano del Palazzo Municipale di Parma, con gli interventi del Rettore dell’Università Loris Borghi, del Sindaco di Parma Federico Pizzarotti, dell’Assessore alla Cultura del Comune di Parma Laura Maria Ferraris, di Michele Guerra, coordinatore di “Parma per Bernardo Bertolucci”, del Consigliere della Fondazione Cariparma Stefano Andreoli.

Tre le “location” scelte per l’esposizione delle fotografie: i Portici del Grano (Palazzo Municipale, piazza Garibaldi), i Portici dell’Ospedale Vecchio (via Massimo D’Azeglio), l’Atrio del Palazzo Centrale dell'Università degli Studi di Parma (via Università).

In un’assoluta “invasione” della città attraverso tre dei suoi luoghi-simbolo, e in piena compenetrazione con essi, il cinema di Bernardo Bertolucci “si appropria” del centro con scatti dai set di tre opere particolarmente significative del suo percorso artistico: la Parma anni Sessanta di “Prima della rivoluzione”, la Bassa contadina dell’epopea di “Novecento”, la cantina romana degli anni Duemila di “Io e te”, l’ultimo film del Maestro, tratto da un romanzo di Niccolò Ammaniti.

Nel complesso sono esposte 78 fotografie, in grandi formati.

Sotto i Portici del Grano sono in mostra immagini di “Io e te”, gran ritorno dietro la macchina da presa del regista parmigiano a quasi dieci anni dal precedente “The Dreamers”. Ancora una storia di ragazzi, capace di raccontare con delicatezza e intensità rare la difficile ricerca di sé, la confusione e il dolore di due giovani. Quelle in mostra a Parma sono fotografie inedite, di proprietà dello stesso Bertolucci.

I Portici dell’Ospedale Vecchio ospitano invece scatti dal set di “Prima della rivoluzione”, il secondo film di Bertolucci ma certo il più importante della sua prima fase produttiva, storia dell’amore impossibile fra il ventenne Fabrizio e Gina, sorella della madre, che anche oggi, a cinquant’anni di distanza, mantiene intatto tutto il suo valore poetico e di analisi intima e sociale. Le immagini provengono dall’archivio di 140 fotografie che Solares Fondazione delle Arti possiede dei film di Bertolucci, esposte nel 2010 al MOMA di New York in una mostra organizzata proprio da Solares. Gli scatti scelti per i Portici dell’Ospedale Vecchio sono stati realizzati dal fotografo parmigiano Giovanni Lunardi e dal regista parmigiano Francesco Barilli, che di “Prima della rivoluzione” fu protagonista con Adriana Asti. Si tratta di immagini che dopo l’esposizione newyorchese non sono più state in mostra.

Nell’Atrio del Palazzo Centrale dell’Università di Parma trovano infine spazio scatti che un fotografo parmigiano, Giovanni Ferraguti, ha realizzato negli anni seguendo il percorso artistico di Bernardo Bertolucci. Immagini in gran parte del set di “Novecento”, la grande epopea della cultura contadina e della lotta di classe girata alla Corte delle Piacentine di Roncole nel 1976, ma non solo.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Juve, nuovo logo. Scoppia l'ironia sul web

calcio e risate

Juve, nuovo logo. Scoppia l'ironia sul web Gallery

1commento

Kim, prima il trucco alle parti intime, poi con la felpa "comunista"

gossip

Kardashian, prima il trucco alle parti intime, poi con la felpa "comunista"

Belen, un altro bacio (con Iannone) nella bufera

gossip

Belen, un altro bacio (con Iannone) nella bufera

2commenti

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Conchiglioni crescenza e mostarda

GUSTO

La ricetta della Peppa: Conchiglioni crescenza e mostarda

Lealtrenotizie

Gli amici: Filippo persona speciale

Il ritratto

Gli amici: Filippo persona speciale

Tragedia

Filippo, una classe in lacrime

Stalker

Insulti e botte alla ex moglie: arrestato

Tradizione

Sant'Antonio, protagonisti gli animali

Allarme

Sorbolo, argini groviera per le nutrie

SALSO

Addio a Gianni Gilioli, papà dell'ex sindaco

Il caso

Guerra fra farmacie, il Tar dà ragione a Medesano

Lutto

Quattrocchi, ristoratore e gentiluomo

cascinapiano

Travolto da un'auto sotto gli occhi della sorella: muore un 17enne

La vittima è Filippo Ricotti. Il ricordo della "sua" Langhiranese Calcio e del Liceo Bertolucci (Video)

17commenti

tg parma

Salso, i rapinatori minacciano un bimbo con un coltello Video

Il fatto del giorno

La tragedia di Filippo: un gigantesco "Perché?" (Senza risposta)

3commenti

consiglio comunale

Polemica D'Alessandro-Vescovi sui vaccini

4commenti

polizia

Mostrava un coltello ai passanti in via Mazzini: denunciato Alongi

12commenti

lega pro

Febbre Venezia-Parma: iniziata la prevendita

Classifica

Gli stipendi più alti: Parma al quinto posto in Italia

furti

Quartiere Lubiana, la razzia dei fanali delle Audi

2commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Politicamente corretto: l'ipocrisia al potere

di Michele Brambilla

13commenti

EDITORIALE

Conti pubblici: la ricreazione è finita

di Aldo Tagliaferro

ITALIA/MONDO

BRUXELLES

Tajani eletto presidente del Parlamento europeo

scuola

Nuova maturità: non ci sarà più bisogno di avere tutte le sufficienze

1commento

SOCIETA'

PERSONAGGI

Addio a Piacentini, playboy mito della Costa Azzurra anni '60

EDITORIALE

L'orrore in diretta? E' la tv del Medioevo

1commento

SPORT

parma calcio

D'Aversa: "Manca un esterno mancino. Primo posto? Ci proviamo" Video

rugby

Zebre, rescisso il contratto con Guidi, ecco De Marigny e Jimenez

CURIOSITA'

San Polo d'Enza

Volpi, cinghiali, ricci: gli animali di Parma trovano riparo nel Reggiano Video

1commento

animali

Il cervo curioso entra in chiesa Video