-3°

tg parma

Apre nuova sede Casa Pound: quartiere Cittadella blindato

Ricevi gratis le news
70

Si preannuncia un sabato ad alta tensione quello di domani, quando nel quartiere Cittadella - nessuno ha ancora voluto svelare l'indirizzo - aprirà la nuova sede dell'associazione neofascista CasaPound. Vertice in Questura per definire la linea d'azione.

Anche perché alle 15.30 da Barriera Farini è annunciata la partenza di un corteo di protesta organizzato da ArtLab, che in una nota scrive: 

"Questo sabato a Parma sarà inaugurata la nuova sede di Casa Pound nel quartiere Cittadella, evento cui sarà presente anche il responsabile nazionale del gruppo, Gianluca Iannone. Nuovi spazi, una nuova sala, più ampi di quelli della precedente sede di Via Jacchia in quartiere Montanara.
In una città come Parma, che ha visto le barricate della Resistenza e partigiani giustiziati perché si erano opposti a un'ideologia, quella del fascismo, non è accettabile che un gruppo politico ispiratosi a una rilettura in chiave "positiva" di quegli anni - di quelle pratiche che hanno condannato e distrutto le vite di migliaia di persone con deportazioni, guerre, neocolonialismo e leggi contro ogni libertà della persona- passi senza che noi leviamo le nostre voci e i nostri corpi per dire "No, non ci stiamo!"
Perché non è solo in gioco la memoria. E' in gioco un presente che vede questo e altri gruppi in tutta Europa farsi forti per il clima di insicurezza e paura dati dalla guerra e del terrorismo. Un nuovo covo dell'odio, quindi. Da cui potranno partire provocazioni e aggressioni, come in precedenza al Minerva, a Napoli, a Brescia, a Cremona, a Trento. Parma è e sarà sempre Antifascista, a prescindere da quanto il fascismo si mascheri e tenti di diffondere xenofobia, razzismo e sessismo".

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • LaoTzu

    16 Aprile @ 14.00

    Casapound? Ma cos'è... la sagra della disfunzione erettile?

    Rispondi

  • Indiana

    16 Aprile @ 08.18

    Indiana

    Grazie per la censura Gazzetta! Fanno così paura i numeri dei morti del comunismo??? O fa paura la storia,tutta?

    Rispondi

    • 16 Aprile @ 08.32

      REDAZIONE - Uno che parla di censura in un articolo in cui sono pubblicati ripetuti suoi commenti è ridicolo, prima che anonimo. Quanto alla paura della storia, se leggi i miei interventi vedrai che semmai mi sto "divertendo" a mettere in rilievo le reciproche, speculari e odiose censure che stanno facendo le due "curve" che si fronteggiano in questo spazio, nel nome di ideologie che la Storia - quella con la S maiuscola - ha già ampiamente condannato. La loro e la tua (Gabriele Balestrazzi)

      Rispondi

  • Indiana

    16 Aprile @ 00.17

    Indiana

    Eh no, caro vercinge, i morti nei gulag furono molti, molti di più! 18 milioni furono i detenuti di questi orribili campi di concentramento tra il 1929 e il 1953 è di circa 18 milioni, più 4 milioni di prigionieri di guerra, 700.000 detenuti nei campi di smistamento ed almeno 6 milioni tra contadini kulaki e non. In tutto pare che vi fossero rinchiusi, schiavizzati, seviziati e torturati ben 28.700.000 prigioneri. L'80% dei prigionieri moriva per gli stenti, le sofferenze subite, le malattie, la denutrizione.....Molte erano donne e bambini. Le sopravvissute subirono violenze sessuali continue da quelli dell'armata rossa. Come Grete Buber-Neumann, una comunista pentita, ch venne "regalata" dal kompagno Stalin all'amico Hitler. Mai sentita nominare? Apra qualche libro su.In Italia ha presente una certa Norma Cossetto, medaglia d'oro al valore? Vada a vedere che cosa ha subìto e da chi.....Pare che le vittime del comunismo accertate siano, per ore, ben oltre 200.000.000! Vogliamo poi parlare delle Foibe, in cui morirono migliaia di italiani a cui il partito comunista italiano, ora tanto premuroso ad accogliere chiunque da tutto il mondo, aveva rifiutato aiuto? Nessuno è più ipocrita e falso dei comunisti!Basta guardarli, d'altronde: parlano di sessismo ma sono amici dei musulmani, che schiavizzano le donne e vorrebbero legalizzare i matrimoni con le bambine anche qui in Italia ( chiamasi pedofilia), parlano di pace ma sono i primi a distruggere e a uccidere chiunque non la pensi come loro, parlano di tolleranza e sono i primi a non rispettare le idee altrui, danno degli omofobi agli altri quando nei gulag morivano migliaia di omosessuali solo perchè omosesessuli ( ne uccise personalmente parecchi anche il tanto decantato Guevara, lo sa?). Parla di classismo fascista? Ma lo sa che i comunisti uccidevano chiunque non appartenesse alla classe proletaria??? Se non è classismo questo....Altro che fascismo! Apra qualche libro ogni tanto, su

    Rispondi

    • Vercingetorige

      16 Aprile @ 12.37

      Guardi , prima di arrivare ad aprire tutti i libri che ho aperto , ed apro , io , ho l' impressione , da quel che scrive nei suoi messaggi , che lei debba aprirne ancora parecchi ! E' arrivata a dire che i campi di concentramento di Hitler furono copiati da quelli di Che Guevara , che non era ancora nato , e non ne aveva mai fatti ! E' arrivata a dire che i sette fratelli Cervi li hanno uccisi i Partigiani della Brigata Paolo ( chi è ? Un amico suo ? ) . E' arrivata a dire che il seminarista Rivi è stato ucciso a Monchio delle Corti , quando è stato ucciso a Monchio di Palagano (Modena ) . Si vede che lei legge libri di barzellette ! I numeri che lei riporta sono in buona parte , inventati . Quelli sui campi di sterminio nazifascisti no ! Tenga conto , poi , che , oltre a quelle di Hitler e Mussolini , ci sono state anche molte altre sanguinarie dittature fasciste nel mondo. Le madri di Plaza de Mayo stanno ancora cercando i loro figli fatti scomparire dai suoi camerati argentini !

      Rispondi

      • Indiana

        16 Aprile @ 16.11

        Indiana

        P.s: i partigiani della brigata Paolo, e non S. Paolo come mi ha scritto il correttore automatico, è proprio quella che sterminò i sette fratelli Govoni, contadini del Ferrarese: Dino, Marino, Emo, Giuseppe, Augusto, Primo e la giovane ventenne Ida, mamma di una bimba di soli due mesi,senza alcuna pietà. E poi ne saccheggiò i beni. Le dicono niente i soprannomi Zampo, Drago,Ultimo...Ha una vaga idea delle violenze di cui certi partigiani si sono resi protagonisti, tra stupri, torture, sevize ecc.?Se lei non conosce questi fatti storici eviti almeno di offendere le vittime e le loro famiglie dicendo che i numeri non sono veri o ignorando chi fossero i fratelli Govoni perchè nelle scuole rosse si piangono solo i fratelli Cervi. Sarebbe un bel gesto, un atto dovuto, poter commemorare anche questi morti! Le vittime e gli eroi non sono mai solo da una parte, se lo ricordi bene. E studi!

        Rispondi

      • Indiana

        16 Aprile @ 15.57

        Indiana

        Negare le vittime del comunismo è come negare l'olocausto! Cifre inventate? Non voglio sapere che genere di libri abbia mai aperto lei in vita sua ( forse fumetti sul Che?). La brigata S. Paolo esisteva, forse lei che si dichiara antifascista non la conosce. Ma visto che si è dichiarato fieramente ammirato dalla divisione garibaldina si vada a vedere cosa facevano i suoi kompagni nel settembre 1944, ad esempio il partigiano detto il Negher, della 12ª divisione. O forse l'omicidio di un fascista vale meno di quello di un comunista? Gli assassini sono stati sia di qua che di là, senza storie! Ma si ricordano, per comodità, solo quelli di una parte sola. Altrimenti oltre all'apologia del fascismo ci sarebbe anche quella del comunismo, che ha fatto e continua a fare ben più morti. Le dittature vanno eliminate tutte. I morti vanno celebrati tutti. Altrimenti non si parli più di pace, fratellanza, tolleranza e arie fritte varie. Contano i fatti non le parole al vento.

        Rispondi

      • Indiana

        16 Aprile @ 15.48

        Indiana

        Ma sa leggere vercinge??? I fratelli che ho nominato uccisi dai partigiani sono i GOVONI , non i Cervi che ho citato perchè vengono sempre e solo ricordati loro. Su Rivi mi sono forse espressa male, ma S. Valentino, dov'è nato è qui vicino a Reggio Emilia e Modena non è lontano da Parma. O ci sono morti di serie A e morti di serie B per lei? I gulag ispirarono i lager nazisti e questa è storia! Che Guevara, venuto dopo,che sbarcò da clandestino a Cuba, ne creò personalmente diversi come: il campo di concentramento di Guanaha dove morirono oltre 50.000 persone, il lager Arca Iris a Santiago di Las Vegas, Nueva Vida nel sud est dell'isola, Campo Capitolo, un lager per bambini sotto i dieci anni , a Palos. Sul suo esempio nacquero poi Umap, Unità Militari per l’Aiuto alla Produzione destinati in particolare agli omosessuali odiatissimi da Guevara. Per tutti studiava le torture più varie, dai pozzi neri alle zavorre nelle scarpe..Numeri inventati le vittime dei comunisti? Si vergogni!

        Rispondi

  • Michele

    15 Aprile @ 22.45

    mandra_sala@libero.it

    Ma domani ci sarà anche il pizza rotto con la bandana rossa con Artlab ? E Casa Cosa farà. ..? Guarderà il Caos sul monitor della telecamera... o Casa farà un giro sulla Cisa ?

    Rispondi

    • filippo

      16 Aprile @ 09.40

      Pizzarotti ha mai manifestato CONTRO GLI SPACCIATORI E I POSTEGGIATORI ABUSIVI? ahj no....quelli sono kompagni

      Rispondi

      • jeffroy

        16 Aprile @ 12.30

        GIUSTO; per quelli state tranquilli che il perbenismo affettivo in cui h a virato questa società, non muoverà un dito. Quelli hanno i diritti umani dalla loro parte.

        Rispondi

  • Vercingetorige

    15 Aprile @ 20.45

    COMUNQUE , PER CHI HA UN POCHINO DI PERSPICACIA POLITICA , L' EVENTO IMPORTANTE DI QUESTO FINE SETTIMANA , non saranno né i Lancieri , né Casa Pound . SARA' IL REFERENDUM , COSIDDETTO "SULLE TRIVELLE" , che si sta facendo passare sotto silenzio a "umma umma" . Il Democristiano Confindustriale Renzi sobilla a non andare a votare , per farlo fallire non raggiungendo il "quorum" . In alternativa a votare "no" . MA LA QUESTIONE NON E' SOLTANTO ECOLOGICA , MA ANCHE , E SOPRATTUTTO , POLITICA . Se fosse raggiunto il "quorum" , e vincesse il "si" , sarebbe per Renzi una botta in testa da fargli sentire il Campanone di San Pietro , anche in vista dell' importantissimo referendum di ottobre , quando dovrà sottoporre alla volontà popolare il suo scempio dittatoriale della Costituzione, e , se gli andrà male , ha detto che abbandonerà governo e politica. Domenica abbiamo l' occasione di lanciargli un messaggio importante , da fargli tremare i polsi , ma NON VI PREOCCUPATE ! NON ANDATE A VOTARE ! Continuate a scrivere corbellerie su questo "blog" sui "komunisti" e sui "rossi" , intanto che lui va in giro per il mondo a suonare la marcia trionfale con la Boschi !

    Rispondi

Mostra altri commenti

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

NT

LE IENE

Nadia Toffa si commuove in tv: "Mi ha stupito l'affetto della gente" Video

Rimettiti alla guida: fai subito i nostri quiz

GAZZAFUN

Rimettiti alla guida: fai subito i nostri quiz

La festa di Natale del Bar Gianni

DADAUMPA

La festa di Natale del Bar Gianni

Notiziepiùlette

Ultime notizie

La grande sfida degli anolini

GUSTO

Gara degli anolini: trionfa la Rosetta La classifica

di Chichibìo

9commenti

Lealtrenotizie

“A Parma 18 milioni di euro per i progetti del Bando Periferie”

COMUNE

A Parma 18 milioni di euro per riqualificare le periferie. Ecco i sei progetti

La firma a Roma con Gentiloni. Soddisfatti il sindaco Pizzarotti e l'assessore Alinovi

3commenti

PARMENSE

Un caso di meningite a Fidenza: si tratta di un professore dell'Itis Berenini

Il 60enne ha contratto una forma non contagiosa della malattia: non è prevista quindi una profilassi a scuola

ANTEPRIMA GAZZETTA

I punti critici della Massese. La situazione una settimana dopo la morte di Giulia

tg parma

Via Spezia: rapina con coltello al centro scommesse

Un bottino di circa 1.500 euro

PARMENSE

Cassa di espansione del Baganza e Colorno: arrivano 55 milioni di euro

Intesa fra Regione e ministero dell'Ambiente

FIDENZA

Incendio in una casa a Siccomonte Foto

Diverse squadre dei vigili del fuoco sono intervenute nella frazione di Fidenza

PARMA

I ladri fuggono a mani vuote: l'appartamento è già stato svaligiato 40 giorni fa

In via Orzi, una coppia sorprende un ladro in camera e lo fa fuggire

1commento

PARMA

Sorpreso su un'auto rubata, fa cadere un carabiniere e tenta la fuga: arrestato 41enne

A casa del pregiudicato albanese c'erano arnesi da scasso, profumi e cosmetici, probabilmente rubati

MEZZANI

Magazziniere rubava cosmetici in ditta: arrestato 28enne

Il giovane è stato condannato a un anno e sei mesi, con pena sospesa

BRESCELLO

Si schianta al limite del coma etilico: denuncia e multa da 10mila euro per un 50enne parmense

L'uomo aveva un tasso alcolico di 5 volte superiore il limite consentito: per lui, addio a patente e auto

BASSA

Alluvione, 5 giorni dopo: Colorno e Lentigione viste dal cielo Foto

Foto aeree di Fabrizio Perotti (Obiettivo Volare)

VOLANTI

Chiede a un'anziana di custodire i suoi gioielli e la deruba

Una giovane, di corporatura robusta e con un trucco vistoso, è riuscita a entrare nell'appartamento di un'anziana in via Emilia est

parmacotto

Bimbi, tutti a "scuola di cotto" Fotogallery

IL CASO

Invalida al 100%, con la pensione minima, si trova una retta Asp di 650 euro

1commento

RIQUALIFICAZIONE

Ex Star, tra passato e futuro: il progetto del giovane architetto Nicola Riccò

L'idea in una tesi di laurea

TG PARMA

Urta un ciclista e se ne va: caccia all'auto pirata Video

1commento

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Le cose della vita (e quelle del palazzo)

di Michele Brambilla

CHICHIBIO

«Trattoria I Du Matt», cucina parmigiana di qualità

di Chichibio

2commenti

ITALIA/MONDO

STATI UNITI

Treno deraglia e finisce sulla superstrada: almeno sei morti

BOLOGNA

Imola: 15enne muore dopo l'allenamento di calcio

SPORT

Serie B

Il Parma alla ricerca del gol perduto

CALCIO

Milan in ritiro fino a data da definirsi

SOCIETA'

Libano

L'assassino della diplomatica inglese è un autista di Uber

RICERCA

Matrimonio: per calabresi e siciliani è per sempre

MOTORI

NOVITA'

Alpine A110 Premiere Edition, risorge un marchio storico

MOTO

Bici o moto? La prova di Bultaco Albero 4.5

1commento