19°

34°

Tg Parma

Inceneritore: si infiamma il dibattito politico

Ghiretti e Dall'Olio contro Pizzarotti. E in Regione, interrogazione M5S contro il potenziamento degli impianti di Parma e Forlì

Ricevi gratis le news
4

Roberto Ghiretti (Parma Unita) e Nicola Dall'Olio (Pd) criticano Pizzarotti per l'accelerazione sulla manifestazione contro l'inceneritore. Domani se ne parlerà in Consiglio comunale. Le dichiarazioni di Ghiretti e Dall'Olio sono nel video del TgParma.

Intanto il Movimento 5 Stelle prende iniziative contro l'impianto di Ugozzolo anche in Regione.  Domani in Assemblea Legislativa - annuncia il M5S dell'Emilia-Romagna - sarà discussa un'interrogazione presentata dai consiglieri Gian Luca Sassi e Andrea Bertani che chiedono alla Giunta di sospendere l’iter per il potenziamento della capacità di smaltimento per i due impianti: da 120mila a 180mila per quello di Forlì, da 130mila a 195mila per quello di Parma. "Situazione di assoluta incertezza normativa, tra il Piano dei Rifiuti Regionale che deve essere ancora approvato, la probabile procedura di infrazione dall’Europa e il riordino istituzionale (in particolare di Province ed ARPA), che potrebbe modificare a breve l’iter autorizzativo".

Dice il comunicato del M5S regionale: 
Stop alle autorizzazioni per l’aumento delle tonnellate di rifiuti bruciati negli inceneritori di Parma e Forlì. È quanto domani, martedì 16 giugno, il gruppo assembleare del M5S dell’Emilia-Romagna chiederà alla giunta attraverso una interrogazione a risposta immediata che sarà presentata in aula dai consiglieri Gian Luca Sassi e Andrea Bertani. “Il Governo, attraverso lo Sblocca Italia, approfittando della situazione di assoluta incertezza causata dalla possibile apertura di una procedura di infrazione da parte dell’Europa ha di fatto dato il via libera all’arrivo dei rifiuti speciali da tutta Italia nei nostri inceneritori – spiegano i due consiglieri del M5S – La Regione deve opporsi a questa ipotesi, bloccando già da subito le autorizzazioni visto che il Piano Regionali di Gestione dei Rifiuti non è ancora stato approvato dall’Assemblea Legislativa e la legge sul riordino degli enti locali concede alla nuova Agenzia regionale per la prevenzione, l’ambiente e l’energia, l’ex Arpa, ulteriori poteri di controllo e autorizzazione su queste tematiche”. La richiesta del M5S ripercorre le tappe più importanti della vicenda: alla fine del 2014 l’Europa comunicò al Governo italiano che i parametri per classificare gli inceneritori di rifiuti come valorizzatori di energia (da D10 – smaltimento – a R1 – recupero -) non erano conformi a quelli della Direttiva europea. L’Italia aveva stabilito questi parametri per Decreto nel 2013: in pratica la tesi europea sosteneva che il nostro Paese si fosse assicurato un illecito vantaggio competitivo rispetto agli altri inceneritori europei. In seguito a quella comunicazione UE l’Italia avrebbe dovuto, nei primi mesi del 2015, abrogare quel Decreto e sostituirlo o modificarlo, adeguando le formule a quelle europee pena, appunto, l’attivazione di procedura d’infrazione. Ma il risultato fu il decreto Sblocca Italia che di fatto ha consentito i cambi di classificazione degli inceneritori in modo assolutamente non rispettoso delle direttive. “In questo modo l’inceneritore di Forlì passerebbe da 120mila tonnellate a 180mila – sostengono Bertani e Sassi - mentre quello di Parma da 130mila a 195mila, una eventualità che non possiamo permettere e che rischia di avere ripercussioni pesantissime sui nostri territori e sulla salute dei cittadini. Da ricordare poi che entrambi gli impianti sono stati costruiti ed avviati a seguito di (spesso sofferte) intese con i territori, riguardo ben definiti limiti massimi e di provenienza dei rifiuti da incenerire, limiti che oggi qualcuno vorrebbe superare, sfruttando abilmente un quadro normativo non ancora definito”. Per questo nell’interrogazione che domani sarà presentata il M5S chiede alla Giunta “se e come intenda intervenire in questo quadro di incertezza per assicurare il rispetto della normativa europea, assicurando con ciò condizioni non peggiorative della qualità dell’aria e dell’ambiente, riducendo i rischi per la salute dei cittadini, evitando la possibile procedura di infrazione (con il conseguente esborso da parte dei contribuenti) valutando di sospendere entrambi gli iter autorizzativi fino a quando non sia definito un quadro normativo più chiaro sia nell’ambito dei parametri per classificare gli inceneritori di rifiuti come valorizzatori di energia (ritenuti ad oggi non conformi dalla UE), sia dei decreti attuativi del c.d. Sblocca Italia (ancora mancanti), sia del riordino istituzionale (appena avviato) e dell’approvazione definitiva del PRGR (ancora passibile di modifiche)”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Gianluca

    15 Giugno @ 14.51

    Sono anni che il fallimento in cui sono parte lesa è fermo come un paracarro. Vabbè, il calcio si sa: una vetrina per il Tribunale.

    Rispondi

  • SILENZIOSO

    15 Giugno @ 14.48

    Vorrei dire una cosa a Dall'Olio : quando ci si comporta da perfetti pollastri (anche se per cadere in una trappola di Pizzarotti è più facile parlare di pit o nador) l'esito non può essere che quello di finire in padella. Complimenti all'acume politico di chi unanimemente schiera il proprio partito locale contro il suo segretario, il suo governo, la sua regione per seguire chi, tutti giorni e più volte al giorno, apostrofa gli elettori del partito di Dall'Olio coi simpatici epiteti di piddioti, collusi, corrotti, mafiosi. Sono certo che se sarà lui il candidato alle prossime amministrative, il M5S potrà (continuare a ) dormire sonni tranquilli

    Rispondi

    • Maurizio

      16 Giugno @ 07.58

      Silenzioso, Dall'Olio chi? Quello che ha dato la colpa al suo partito per la mancata elezione al parlamento europeo? Partito che dove era candidato dall'olio ha letteralmente dominato .... Fino a quando ci saranno queste persone gli elettori iniziaranno ad allontanarsi, fino a quando a seconda delle simpatie e non delle carte si da sostegno o meno ad indagati del proprio partito, si perderanno elettori. Perchè nel PD locale non facciamo contare le tante persone giovani e capaci che abbiamo?

      Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Nuda in giro per Bologna: individuata e super-multa

SOCIAL

Bologna, la ragazza che passeggiava nuda rivela: "E' un esperimento sociale" Video

"Vietato annoiarsi" a Bedonia: foto dalla piscina

PISCINe 

"Vietato annoiarsi" a Bedonia Foto

Laura Freddi a 45 anni sarà mamma

gossip

Laura Freddi sarà mamma: è al quarto mese

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Gazzafun, ecco i 7 quiz top: scoprili e giocali subito

GIOCHI ESTIVI

Gazzafun, ecco i 7 quiz top: scoprili e gioca subito

Lealtrenotizie

Numerosi incendi lungo la ferrovia fra Sanguinaro e Parma: chieste squadre da Reggio e Modena

EMERGENZA

Numerosi incendi lungo la ferrovia fra Sanguinaro e Parma: chieste squadre da Reggio e Modena Foto

La circolazione dei treni è ripresa alle 17,45

Tragedia

La disperazione degli amici di Diawara: «Non siamo riusciti a salvarlo»

1commento

tg parma

Charlie Alpha, 27 anni fa la tragedia: il racconto e le immagini dell'epoca Video

DELITTO DI NATALE

Suicidio di Turco, si indaga per omicidio colposo

1commento

CONCORSO

Miss Italia, Bedonia incorona Asia. Secondo posto per Miss Parma Foto

Eletta la quinta delle 11 ragazze che andranno alle prefinali di Jesolo

BUSSETO

Auto fuori strada a Roncole: paura per una bimba di 4 mesi

La piccola non è grave

CALCIO

Parma, domani amichevole con l'Empoli: Gagliolo, Dezi e Insigne osservati speciali Video

Il TgParma fa il punto sulla preparazione della squadra

SALSO

In nove giorni due visite dei ladri

NOCETO

Incendio vicino ai binari: vigili del fuoco al lavoro fino alle 5 di questa mattina

Disagi sulla ferrovia Fidenza-Fornovo. Le foto dei nostri lettori

Medesano

Cade dalla finestra e resta sospesa nel vuoto: paura per una donna a Ramiola

Sul posto il 118 e i vigili del fuoco

PARMA

L'«altro» Ferragosto all'insegna della solidarietà

chiesa

Parroci, si cambia. Dalla città alla montagna: le nomine del vescovo

Il saluto degli "storici" don Mora e don Fontana. Novità anche per Marano, Langhirano, Corniglio

3commenti

Traversetolo

Croce azzurra, volontari cercansi

STAZIONE

Parcheggi «kiss and go»: dopo 15 minuti a Parma scatta il pedaggio Foto

2commenti

Lutto

Addio a Giovanni Mori, il medico filosofo

1commento

Appello

«Parma aiuti la Sierra Leone»

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Che cosa resta dei nostri amori

di Michele Brambilla

2commenti

CHICHIBIO

«Osteria dl’Andrea», cucina casalinga della tradizione

di Chichibio

ITALIA/MONDO

Bassa reggiana

Violenta brutalmente un minorenne: arrestato 21enne richiedente asilo

2commenti

MIGRANTI

L'Austria invia i militari al Brennero, ira dell'Italia

3commenti

SPORT

FORMULA 1

Alonso (McLaren): "Senza un progetto vincente lascio"

YOUTUBE

Totti passa la palla a un tifoso... da una barca all'altra

SOCIETA'

MINISTERO

Niente nido e scuola dell'infanzia per i bimbi non vaccinati

1commento

CANADA

Perde l’anello nell’orto: lo ritrova 13 anni dopo... intorno a una carota

MOTORI

VACANZE

Attenzione a come caricate i bagagli: si rischiano punti patente

MERCATO

Bmw Italia, 2000 euro per la permuta di diesel Euro4 e precedenti