10°

Consiglio comunale

Rifiuti, no compatto ai rifiuti da fuori. Scintille nel M5S

Ricevi gratis le news
5

Seduta del Consiglio comunale: al centro i rifiuti. Con scintille all'interno del M5S.

Sul servizio di gestione dei rifiuti è intervenuto l'assessore Folli: "In relazione al tema dell’affidamento del servizio gestione rifiuti vi volevo aggiornare su alcuni fatti recenti che mi inducono a chiedere il sostegno del consiglio. Come sapete già dall’ottobre 2012 vado sollecitando i miei colleghi assessori e sindaci della provincia in sede di consiglio locale Atersir per avviare le procedure di affidamento del servizio che ormai è scaduto al 31/12/2014 e per cui si sta procedendo in proroga. In più occasioni ho ribadito in quelle sedi la proposta del comune di Parma di perseguire la strada della gara a doppio oggetto per l’ambito provinciale, situazione questa che mi sembrava la più facilmente percorribile rispetto alla richiesta di incremento di controllo da parte dei soci pubblici bilanciando l’impegno economico richiesto che per molti Comuni rappresenta in questo periodo un problema rilevante.
Il doppio oggetto rappresentava all’epoca una soluzione di mediazione rispetto alla mozione del 2013 votata all’unanimità dal consiglio comunale in cui si chiedeva di percorrere l’afffidamento in-house per aumentare il controllo sul servizio e di fatto separare chi gestisce la raccolta da chi si occupa di smaltimento. L’ambito provinciale ci vincola però nella scelta del tipo di affidamento a tutti gli altri comuni della provincia, ambito in cui il nostro voto pesa per il 33% e non ci consente dunque di imporre in alcun modo scelte se non condivise con gli altri comuni. La settimana scorsa abbiamo tenuto un ufficio di presidenza dopo che tutti hanno avuto modo di confrontarsi per capire l’orientamento rispetto alla proposta di Parma di percorrere la strada della gara a doppio oggetto ed è emerso in maniera diffusa che vi è un punto di vista completamente differente a quelli che erano gli indirizzi ricevuti rispetto alla mozione del consigliere Dall’Olio votata all’unanimità da questo consiglio per cui la maggioranza dei Comuni ritengono preferibile la gara tradizionale e l’esternalizzazione completa del servizio. Questa modalità di fatto comporterebbe una posizione di favore per l’attuale gestore ed andrebbe indubbiamente contro a quelli che erano stati i principi nella mozione votata in maniera unanime e cioè richiesta di maggior controllo e separazione delle società che effettuano raccolta e smaltimento. La mia proposta è dunque di andare a verificare la possibilità con la Regione Emilia-Romagna ed Atersir di uscire dall’ambito provinciale, confermare un ambito di affidamento per il solo Comune di Parma ed avviare uno studio di fattibilità che verifichi condizioni economiche e normative per l’affidamento in-house e/o per la società mista del servizio gestione rifiuti del Comune. Strada questa che sta già percorrendo il Comune di Forlì sicuramente non scevra da difficoltà ma evidentemente non impossibile come si pensava fino a poco tempo fa".

Stop all'aumento dei rifuti, la Regione non interverrà (leggi l'articolo)

Al via i lavori nel comparto di via Strobel

Via libera alle modifiche ai parcheggi nel comparto di via Strobel, area ex industriale che sarà oggetto di un intervento di riqualificazione urbanistica. Ancora una volta Savani del M5s si è distinto dal proprio gruppo, votando contro e contestando il consumo di suolo, sostenendo che "questo piano non rappresenta quel cambiamento ipotizzato dal M5s" e dà l'idea di una "continuazione con le amministrazioni precedenti, almeno in ambito urbanistico". L'assessore Alinovi gli ha risposto duramente invocando "meno qualunquismo e più cultura".

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Vercingetorige

    17 Giugno @ 11.55

    ALLORA "DIRE NO AI RIFIUTI DA FUORI" , nel momento in cui una Legge dello Stato stabilisce che le Regioni che hanno più inceneritori brucino anche i rifiuti di quelle che non ne hanno ( o ne hanno pochi) , E' UN' ESIBIZIONE PROPAGANDISTICA CON TROMBETTE E PENTOLACCE , ed ha scarse prospettive di successo . Vi divertite a sbattere la testa contro al muro ? Contenti voi......Se si vuol agire con intelligenza e buon senso , bisognerebbe cercare di evitare che la capacità degli impianti venga aumentata oltre i limiti attuali . Questo vale sia per Ugozzolo che per Forlì . Ugozzolo ha oggi una capacità massima di 130000 tonnellate all' anno . IREN ha chiesto di aumentarla a 195000 . Le ricerche scientifiche hanno dimostrato che , fino a 140000 tonnellate all' anno , l' impianto è innocuo per le persone ,il terreno , gli animali e le coltivazioni circostanti . Sarebbe bene , secondo me , non superarle. QUESTA POTREBBE ESSERE , A MIO AVVISO , UNA RICHIESTA RAGIONEVOLE . La Regione pare voglia defilarsi declinando la propria competenza in proposito , ma , da Parma , difficilmente potremo dare un contributo costruttivo finché saremo in balìa di zufolatori e tamburellari . Figurarsi che l' assessore all' ambiente Folli va bausciando in pubblico che "l' incenerimento dei rifiuti è un sistema obsoleto " . Allora , anche riciclando al massimo tutto il riciclabile , resta sempre una quota di residuo non riciclabile , che può essere versato in discarica o incenerito . Non ci sono alternative , a meno che Folli non voglia mangiarselo . Le discariche sono più inquinanti degli inceneritori . Il disastro sanitario nella "Terra dei Fuochi" , dove davvero la gente muore di cancro come le mosche , è stato provocato dalle discariche , non dagli inceneritori !

    Rispondi

  • Vercingetorige

    17 Giugno @ 11.48

    ALLORA "DIRE NO AI RIFIUTI DA FUORI" , nel momento in cui una Legge dello Stato stabilisce che le Regioni che hanno più inceneritori brucino anche i rifiuti di quelle che non ne hanno ( o ne hanno pochi) , E' UN' ESIBIZIONE PROPAGANDISTICA CON TROMBETTE E PENTOLACCE , ed ha scarse prospettive di successo . Vi divertite a sbattere la testa contro al muro ? Contenti voi......Se si vuol agire con intelligenza e buon senso , bisognerebbe cercare di evitare che la capacità degli impianti venga aumentata oltre i limiti attuali . Questo vale sia per Ugozzolo che per Forlì . Ugozzolo ha oggi una capacità massima di 130000 tonnellate all' anno . IREN ha chiesto di aumentarla a 195000 . Le ricerche scientifiche hanno dimostrato che , fino a 140000 tonnellate all' anno , l' impianto è innocuo per le persone ,il terreno , gli animali e le coltivazioni circostanti . Sarebbe bene , secondo me , non superarle. QUESTA POTREBBE ESSERE , A MIO AVVISO , UNA RICHIESTA RAGIONEVOLE . La Regione pare voglia defilarsi declinando la propria competenza in proposito , ma , da Parma , difficilmente potremo dare un contributo costruttivo finché saremo in balìa di zufolatori e tamburellari . Figurarsi che l' assessore all' ambiente Folli va bausciando in pubblico che "l' incenerimento dei rifiuti è un sistema obsoleto " . Allora , anche riciclando al massimo tutto il riciclabile , resta sempre una quota di residuo non riciclabile , che può essere versato in discarica o incenerito . Non ci sono alternative , a meno che Folli non voglia mangiarselo . Le discariche sono più inquinanti degli inceneritori . Il disastro sanitario nella "Terra dei Fuochi" , dove davvero la gente muore di cancro come le mosche , è stato provocato dalle discariche , non dagli inceneritori !

    Rispondi

  • Samuele

    17 Giugno @ 10.16

    Figurati se dallolio e il pd proponevano una sola cosa a vantaggio dei cittadini di parma...

    Rispondi

    • Goldwords

      17 Giugno @ 11.24

      Ma se hanno votato all'unanimità, che c'entra il PD? Il problema non è il modo di come si fa una gara d'appalto, ma chi deve controllare cosa fa chi la vince e le direttive o se vuoi, l'oggetto della gara. Se fai una gara con questo tipo di raccolta, sarà un dramma e uno schifo com'è adesso. Folli ha votato a favore della proposta di Dall'Olio!! Poi se scrivi tanto per scrivere va bene, allora leggi anche tanto per leggere che fatichi meno. Non sono del PD prima che mi incolpi di cose non vere.

      Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

C'è tanto ritmo al Jamaica

FESTE PGN

C'è tanto ritmo al Jamaica Foto

Occhio al trabocchetto, pensaci bene prima di rispondere

GAZZAFUN

Occhio al trabocchetto, è un quiz per secchioni

Foto con Romina, Lecciso lascia Al Bano, lo rivela 'Oggi'

gossip

La Lecciso lascia Al Bano. Colpa di Romina

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Velluto Rosso

VELLUTO ROSSO

Da Luca Zingaretti ad Anna Mazzamauro: settimana ricca a teatro Video

di Mara Pedrabissi

Lealtrenotizie

Tabaccaio prende una mazza e mette in fuga il rapinatore 

PARMA

Tabaccaio prende una mazza e mette in fuga il rapinatore 

CALCIO

Nuovo "colpo" dei crociati: il Parma prende Ciciretti dal Benevento Foto

L'INCHIESTA

Alluvione, il pm: «Pizzarotti non lanciò mai l'allarme, nemmeno dopo il crollo del ponte della Navetta»

lutto

Addio Bruno, spirito guerriero e animo gentile: aveva 49 anni

VIGATTO

Anziana nella rete dei falsi ispettori del lavoro: spariscono soldi e gioielli

TECNOLOGIA

Custom, fatturato oltre 130 milioni

UNIVERSITÀ

Andrei: «Nuovo corso di laurea dedicato al food»

tg parma

22enne di Parma travolto da un treno in stazione: è gravissimo in Rianimazione Video

1commento

Lutto

Langhirano piange il veterinario Alfio Monti

roccabianca

Schianto tra due auto e un camion sul Ponte Verdi: muore un 60enne

Ferito un 43enne parmigiano. E torna la protesta per un tratto "ad alto rischio"

2commenti

dopo l'Inchiesta Stige

Bola: "Per Gigliotti mai ruoli societari nel Gs Felino"

Il presidente: "Non sono dimissionario". Domenica manifestazione di sostegno con i bambini del settore giovanile

AUTOSTRADE

Auto in fiamme: vigili del fuoco in A15

Rallentamenti in A15 nel tratto piacentino questa mattina

Il caso

Zebre «private»: soci contro amministratori

5 stelle

Parlamentarie: i nomi dei 28 parmigiani in corsa. E le esclusioni che fanno discutere

4commenti

"Verdi"

Aeroporto di Parma, arriva l'aumento di capitale (4,5 milioni di euro) Video

LUTTO

Collecchio, è morto Rodolfo Bianchi: finisce una dinastia di sarti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

L'EDITORIALE

I fantasmi evocati dalla razza bianca

di Vittorio Testa

L'ESPERTO

Imu, quante complicazioni con i figli

di Daniele Rubini*

1commento

ITALIA/MONDO

TRAGEDIA

Rigopiano, un anno dopo: l'Abruzzo ricorda le vittime Foto

OLANDA

Maltempo in Nord Europa: sospesi i voli e i treni ad Amsterdam

SPORT

SERIE B

Anticipi e posticipi: "ritocchi" anche al calendario del Parma in febbraio

AUSTRALIAN OPEN

Giorgi e Muguruza fuori. Bene la Sharapova e Djokovic

SOCIETA'

ASSICURAZIONI

Rc Auto: saranno riconosciute le coppie di fatto

festa

Sant'Antonio, la messa per i piccoli-grandi "amici" è sempre un successo Gallery

MOTORI

ANTEPRIMA

Nuova Subaru XV, il Suv delle Pleiadi svelato in 5 mosse

IL TEST

Nissan X-Trail, i segreti del Suv che piace a tutti