tg parma

La Silicon Valley investe a Parma: acquisito VisLab

Ricevi gratis le news
0

Si è svolta oggi al Centro Sant’Elisabetta del Campus la presentazione dell’acquisizione di VisLab, Spinoff dell’Università di Parma, da parte della società americana Ambarella.
All’incontro sono intervenuti Loris Borghi, Rettore dell’Ateneo, Alberto Broggi, docente di Sistemi operativi e Visione artificiale all’Università di Parma e General Manager di VisLab, e Gino Gandolfi, Delegato del Rettore a Sostegno alla nascita di impresa e Tutela della proprietà intellettuale.

VisLab è stato acquisito per 30 milioni di dollari da Ambarella, impresa leader nello sviluppo di sistemi di compressione video e di elaborazione immagini. L’acquisizione prevede la permanenza in Italia della società e del team di ricerca, ma anche e soprattutto lo sviluppo della parte R&D con l’assunzione di ulteriori risorse umane. L’operazione ha già ora generato una trentina di assunzioni di giovani ricercatori a tempo indeterminato.

La driverless car, l’auto che si guida da sola, è senza dubbio una delle frontiere calde dell’innovazione tecnologica; molti la vedono come il futuro prossimo dell’industria automobilistica. Ora sta per compiere il passo definitivo, dai prototipi alla produzione di massa, dai laboratori alla strada.

VisLab, spinoff dell’Università di Parma nato nel 2009 e guidato da Alberto Broggi, professore ordinario presso il Dipartimento di Ingegneria dell’Informazione, ha sviluppato alcuni software per la visione artificiale dell’ambiente stradale, ha meritato numerosi attestati di riconoscimento per l’assoluta avanguardia delle ricerche ed è stato pioniere nel settore con sfide uniche a livello mondiale, come ad esempio il test di guida autonoma con veicoli automatici da Parma a Shangai per circa 15.000 km nel 2010.

Nel 2014 il gruppo ha sviluppato DEEVA, ultimo prototipo dotato di sensori e videocamere in grado di percepire e interpretare ciò che accade nell’ambiente circostante in tempo reale e decidere autonomamente in che direzione muoversi e con quale velocità. La messa in commercio di tale tecnologia è in grado di rivoluzionare il concetto stesso di trasporto su ruote e soprattutto mira ad aumentare la sicurezza sulle strade, riducendo il numero di incidenti che, nella maggior parte dei casi, sono causati dal “fattore umano”, ovvero distrazioni e comportamenti poco responsabili da parte degli automobilisti.

«Attraverso numerosi test su strada, come ad esempio il giro di Parma (dal Campus a Piazzale della Pilotta) senza nessun intervento umano, nel 2013 abbiamo migliorato la nostra tecnologia – commenta il prof. Broggi – che ora è pronta per l’industrializzazione».

Recentemente Vislab cattura l’attenzione di grandi gruppi industriali internazionali per i risultati raggiunti. In particolare si concretizza un elevato interesse da parte di Ambarella, Inc., multinazionale della Silicon Valley, quotata al NASDAQ, che presenta una capitalizzazione di mercato pari a 3,2 miliardi di USD. Ambarella è leader nello sviluppo di sistemi di compressione video e di elaborazione delle immagini e si presenta come il partner ideale di Vislab in quanto – conferma il prof. Broggi – «unisce le capacità di realizzazione di prodotti hardware di punta con la tecnologia di visione artificiale del VisLab».

«La Visione Artificiale è un tema fondamentale per Ambarella e per i nostri prodotti – sottolinea il CEO di Ambarella, Fermi Wang – e per noi è importante mantenere salda la sinergia con l’Università di Parma, all’interno della quale si è sviluppato il gruppo VisLab».

La trattativa tra Vislab e Ambarella è stata seguita da un team di consulenti “parmigiani”, docenti ed ex studenti del Dipartimento di Economia dell'Università di Parma, coordinati dal prof. Gino Gandolfi, docente di Finanza nello stesso dipartimento e delegato del Rettore al Sostegno alla nascita di imprese e Tutela della proprietà intellettuale, a sua volta coadiuvato dal dott. Marco Di Teodoro, commercialista in Parma e laureato presso il Dipartimento di Economia di Parma.

«Se è vero che, come ricordato dal prof. Broggi, Ambarella è stata scelta soprattutto per ragioni industriali– commenta il prof. Gandolfi - è altrettanto vero che l’operazione può ritenersi di assoluto rilievo anche per ragioni finanziarie. Vislab è stata acquistata per 30 milioni di dollari, una cifra elevatissima, un vero record, se rapportata al suo Margine Operativo Lordo (MOL). Un successo straordinario anche e soprattutto per il nostro Ateneo che nel 2009 ha ‘investito’ 500 euro e che, a distanza di soli 6 anni, ha incassato più di 2 milioni di dollari, a conferma del fatto che gli investimenti realizzati nella ricerca universitaria possono generare concrete esternalità positive».

«L’accordo avrà importanti ricadute – afferma il Rettore, prof. Loris Borghi. L’acquisizione da parte della multinazionale americana, con il conseguente trasferimento di risorse e know how produrrà infatti molteplici effetti. In primo luogo la cifra prima menzionata dal prof. Gandolfi a favore dell’Università di Parma sarà totalmente reinvestita in altri importanti progetti di formazione e ricerca, a vantaggio di tutto l’Ateneo. In secondo luogo la volontà di mantenere la società e il team di ricerca a Parma avrà ricadute dirette sul territorio anche in termini occupazionali. Infatti l’operazione ha già generato una trentina di nuove assunzioni a tempo indeterminato, a favore di giovani ricercatori, impedendo una “fuga dei cervelli”. Nell’ambito della stessa operazione saranno peraltro costruiti nuovi laboratori al Campus Area delle Scienze, capaci di ospitare ulteriori attrezzature e ricercatori provenienti da oltreoceano. L’inizio del cantiere è previsto per il mese di ottobre 2015».

«Al contempo- continua il Rettore - si rafforza la collaborazione con l’Università di Parma anche nell’ambito dei dottorati: VisLab ha infatti deciso di finanziare da subito 5 borse di dottorato di ricerca in Tecnologie dell’Informazione presso il Dipartimento di Ingegneria dell’Informazione. Altro obiettivo significativo riguarda gli studenti. Infatti potranno essere realizzati corsi specifici di ingegneria informatica applicati alla visione e ai veicoli, proponendoci così come centro accademico di eccellenza mondiale nel settore dei veicoli intelligenti e dei veicoli self-driving: la Silicon Valley approda a Parma».



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

L'annuncio di Ilary Blasi: "Nadia Toffa è tornata a casa"

Nadia Toffa

LE IENE

L'annuncio di Ilary Blasi: "Nadia Toffa è tornata a casa"

"Video troppo osè": pop star egiziana condannata a 5 anni di carcere

MUSICA

"Video troppo osé": popstar egiziana condannata a 2 anni di carcere

Seredova su Buffon: "Sto meglio da cornuta"

Gossip Sportivo

Seredova su Buffon: "Sto meglio da cornuta"

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Autovelox

PARMA

Autovelox e autodetector: ecco dove sono

1commento

Lealtrenotizie

E' morta Giulia, la 15enne investita da un'auto a Corcagnano

I rilievi dopo l'incidente

PARMA

Non ce l'ha fatta Giulia, la 15enne investita da un'auto a Corcagnano

I genitori hanno autorizzato la donazione degli organi

3commenti

violenza sessuale

Arrestato insegnante di musica parmigiano: i due anni da incubo di un'allieva

2commenti

protagonista

Colorno, il maresciallo si getta nel torrente e salva un 35enne

Ieri mattina la storia a lieto fine nella frazione di Copermio

2commenti

FATTO DEL GIORNO

Acqua e fango a Colorno e Lentigione: milioni di euro di danni

Udienza preliminare per il fallimento della Spip: 4 patteggiano, altri scelgono il rito abbreviato

ALLUVIONE

L'esondazione dell'Enza: la Regione stanzia 2 milioni per le spese urgenti

dopo l'alluvione

Lentigione, 100 carabinieri per evitare sciacallaggi. Risveglio nel fango: il video

colorno

Approfittano del caos dovuto alla piena per svaligiare due case Video

ALLUVIONE

Piene record, perché e come è successo

8commenti

Piena Enza

Immergas, danni ingenti. Amadei: «Ripartiremo con più forza»

polizia

Via Pelizzi, i ladri narcotizzano il cane e minacciano con le mazze il padrone di casa

Tre furti compiuti, uno tentato e due cassaforti sparite in un solo pomeriggio

1commento

TEATRO REGIO

La fotogallery del concerto della Mannoia

polizia municipale

Irregolarità e cibi avariati: 11 sospensioni di attività e 100 persone identificate in tre mesi Video

Due esercizi sono stati chiusi definitivamente, per altri 9 è scattata la chiusura temporanea

MORI' 31 ANNI FA

Mora: perché Parma non capì il suo talento?

118

Altro incidente sulla Massese: schianto a Torrechiara, un ferito

5commenti

parma calcio

Verso Parma-Cesena, D'Aversa si affida a difesa e Insigne Video

CAPODANNO

Fedez verso la Piazza

3commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

I bitcoin spiegati a tutti. Ecco perché sono da maneggiare con cura

di Aldo Tagliaferro

"SILICON ALLEY"

E-commerce, da Apple a Amazon: quando il cliente si sente solo

di Paolo Ferrandi

ITALIA/MONDO

SVIZZERA

Scontro auto-camion: due morti nel tunnel del San Gottardo

usa

Il democratico Jones sconfigge Moore, schiaffo per Trump

SPORT

calcio

Coppa Italia: 3-2 alla Sampdoria, Fiorentina ai quarti

VIDEO

La Cittadella del Rugby ospita Reggio. Parla il coach Manghi

SOCIETA'

social network

Il selfie della ragazza con cancro alla pelle: la campagna di prevenzione è virale

ospedale

A casa dopo 57 giorni il 15enne in arresto cardiaco salvato al Maggiore

4commenti

MOTORI

SICUREZZA

Crash test EuroNCAP, alla cara vecchia Fiat Punto zero stelle

MOTO

La prova: Kawasaki Z900RS