TG PARMA

Spip: il Pd respinge le accuse di Bosi

Ricevi gratis le news
1

"Le accuse di essere in qualche modo coinvolti nel caso Spip sono infondate e infamanti. Il sindaco Pizzarotti e la sua maggioranza stanno cercando di coprire le loro mancanze e il loro fallimento nel gestire la città". Il Partito democratico di Parma risponde alle accuse lanciate qualche giorno fa dal capogruppo del Movimento cinque stelle Marco Bosi riguardo alla corresponsabilità di alcuni ex consiglieri comunali del Pd nel caso Spip. In conferenza stampa il segretario provinciale Gianpaolo Serpagli, quello cittadino Lorenzo Lavagetto e i rappresentanti del gruppo consigliare attuale e di quello passato (tra cui Massimo Iotti e Giorgio Pagliari) hanno rispedito al mittente le accuse. “La delibera citata da Bosi – hanno detto – riguarda un aspetto urbanistico e cioè la cassa di espansione, il Pd la votò solo dopo l’approvazione di un emendamento a firma Pagliari-Ablondi che cambiava sostanzialmente il testo”. Nel video, la cronaca e le interviste del TgParma


Continua il comunicato del Pd:
Tutti i presenti hanno voluto sottolineare la mancanza di fondamento di quanto detto da Bosi durante l’ultimo consiglio e quanto questo attacco sia gratuito e inutile. “Il Movimento cinque stelle – hanno sottolineato – non si deve permettere di gettare fango su chi è riuscito, ancora prima della magistratura, a mettere in luce le nefandezze compiute dalla giunta Vignali e, ancora peggio, non si possono coprire le mancanze di un sindaco non in grado di governare attaccando l’opposizione che ha sempre fatto il proprio dovere”.

Ad aprire le dichiarazioni è stato il consigliere comunale Franco Torreggiani uno di tre, insieme a Iotti e a Pagliari, ad essere stato tirato in ballo da Bosi. “Da sempre – ha detto – abbiamo lavorato per cercare la verità. Lo abbiamo fatto con Vignali riuscendo a far cadere la sua giunta e lo stiamo facendo nello stesso modo con Pizzarotti. Non possiamo permettere che il nostro lavoro venga denigrato da chi non entra nel merito dei fatti ma cerca solo di spostare l’attenzione”. Dello stesso tenore anche l’altro consigliere comunale presente: Alessandro Volta. “Il M5S deve capire che il ruolo dell’opposizione è fondamentale per un Comune, i cittadini ci hanno dato questo mandato e lo porteremo sino in fondo. Non si può strumentalizzare una vicenda grave come quella di Spip solo a fini propagandistici”.

L’attuale senatore Giorgio Pagliari, che è stato capogruppo del Pd in consiglio comunale dal 2007 al 2012, ha ripercorso la vicenda Spip ma ha anche ricordato le tante battaglie fatte dai consiglieri Pd durante la gestione Vignali. “Il sindaco Pizzarotti – ha detto – aveva promesso un cambiamento completo rispetto al passato ma in questa città tutto è fermo a partire dalla parte economica. Con che faccia arrivano a muovere delle accuse a noi quando, dopo tre anni alla guida della città, non hanno fatto nemmeno una azione di responsabilità contro i responsabili di quello che accadeva in passato”. Alla fine del suo intervento il parlamentare parmigiano lancia una sfida al sindaco e alla sua maggioranza. “Se sono tanto sicuri della loro posizione – dice – che vengano a parlarne in un incontro pubblico. Noi siamo assolutamente disponibili, poi vedremo cosa ne pensano i cittadini”.

Dello stesso avviso è l’attuale consigliere regionale Massimo Iotti. “Bosi ha detto delle cose false, si cita una delibera che nulla ha a che fare con quanto successo sul caso Spip. Ormai la politica portata avanti in consiglio comunale fa molta tristezza, così come fa tristezza una maggioranza che non avendo argomenti prova a spostare l’attenzione denigrando l’avversario su fatti assolutamente non reali”. Duro anche l’intervento del segretario cittadino Lavagetto che ha parlato di “parole lesive e offensive da parte di Bosi, dovute al fatto che il giorno precedente non erano stati in grado di avere il numero legale in consiglio comunale e che le opposizioni lo hanno fatto notare non rispondendo all’appello”.

A chiudere ci ha pensato il neo segretario provinciale Gianpaolo Serpagli. “E’ chiaro a tutti – dice – che Bosi ha dovuto coprire il suo capo provando a spararla più grossa contro chi si trovava in consiglio comunale qualche anno fa. Ma noi, come Pd, a questo gioco non ci stiamo e anzi continueremo a sottolineare, se è possibile con ancora più forza, le inefficienze della giunta che non è in grado di governare la città”:

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • antonio

    26 Luglio @ 00.24

    Per quanto concerne la tristezza Iotti è un esempio, con un opposizione del genere si rischia Pizzarotti a vita

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Fiorella Mannoia: «Sto dalla parte delle donne»

Intervista

Fiorella Mannoia: «Sto dalla parte delle donne»

2commenti

Leonessa Kira abbraccia il suo salvatore

animali

La leonessa rivede l'uomo che l'ha salvata

1commento

Elena Novaresi: una carriera partita da «Amici»

Fidenza

Elena Novaresi: una carriera partita da «Amici»

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Scopri il tuo oroscopo 2018 con Gazzafun

ASTRI

Scopri il tuo oroscopo 2018 con Gazzafun

Lealtrenotizie

Piene, la situazione migliora. In serata riapre il ponte di Sorbolo. Le immagini di Colorno "allagata"

parmense

Piene, la situazione migliora. Riaperto il ponte di Sorbolo. Le immagini di Colorno "allagata"

Bonaccini: "Chiederemo al governo lo stato d'emergenza". Coldiretti: "Danni per milioni di euro"

emergenza

Colorno, una decina di evacuati e danni alla Reggia. Piazza e garage allagati Video 1-2 - Le foto

Sommerso anche il cortile della Reggia

1commento

maltempo

Strade provinciali, "emergenza finita in montagna". Continuano le segnalazioni di black-out

I danni del vento al campeggio di Rigoso Video

1commento

meteo

La pioggia si "sposta" al Sud. E da venerdì nuova ondata di freddo

piena

Ecco com'è ridotta Lentigione: il video dall'elicottero

anteprima gazzetta

L'alluvione e il black-out nel Parmense: danni, disagi, paura e storie

tg parma

Colorno sott'acqua, i cittadini: "Non si poteva evitare?" Video

1commento

piena

Viarolo, auto in balia delle acque. Escluse persone all'interno

incidente

17enne investito sulla tangenziale a Sanguigna: è in Rianimazione

1commento

ospedale

A casa dopo 57 giorni il 15enne in arresto cardiaco salvato al Maggiore

3commenti

copermio

Salvataggio in gommone di tre persone e un cane bloccati in un capannone Video

STORIA

Parma, le alluvioni e le piene del Novecento

L'evento più drammatico e disastroso resta lo straripamento del Po nel 1951

piena

Il sindaco di Sorbolo: "I cittadini non si mettano in pericolo: via dagli argini" Video

IL CASO

Via Cavour, 17enne aggredito e rapinato dal «branco»

7commenti

Brumotti

Arriva "Striscia la Notizia", fuggi fuggi di pusher in Pilotta e a San Leonardo Le foto

28commenti

Salsomaggiore

Maltempo, auto imprigionata con a bordo tre bimbi

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

I bitcoin spiegati a tutti. Ecco perché sono da maneggiare con cura

di Aldo Tagliaferro

PARMA

Autovelox e autodetector: ecco dove saranno  

1commento

ITALIA/MONDO

lutto

Addio a Everardo Dalla Noce: da "Tutto il calcio minuto per minuto" alla Borsa

luzzara/suzzara

Ha ucciso i due figli e tentato il suicidio: le condizioni migliorano

SPORT

parma 1913

Giorgino e Coly, risoluzione consensuale del contratto Video: il gol nel derby

4commenti

Sport USA

NBA, altro infortunio per Gallinari

SOCIETA'

social

Esondazioni e black-out: è derby di solidarietà tra Parma e Reggio

Aveva 104 anni

Erminio Sani, l'ultimo maggiordomo

MOTORI

VOLKSWAGEN

La Polo? Con 200 Cv diventa GTI Fotogallery

MOTO

Prova Kawasaki Z900RS