Moletolo

Tuffi notturni: la denuncia dei gestori

Ricevi gratis le news
5

La "denuncia", con tanto di foto pubblicata su facebook arriva dai gestori, esasperati e arrabbiati dalla scia di sporcizia e dai disagi correlati alla "moda" del momento, cioè il "tuffo notturno" da parte di alcuni giovani. Moletolo, la Coopernuoto, la cooperativa che gestisce la piscina comunale scrive:

Accessi abusivi in piscina oltre l'orario di chiusura: cosa si rischia?

Il gran caldo di questo periodo spinge molte persone a cercare refrigerio. Il problema è che in molti, in spregio del rispetto dei beni altrui, pensano bene di cercare conforto accedendo illegalmente ai centri natatori durante le ore notturne.

La questione può sembrare di scarsa rilevanza, in quanto un bagno notturno potrebbe non essere dannoso per nessuno. Ma così non è! Vengono in gioco diverse fattispecie.

In termini di sicurezza, sorge spontaneo chiedersi cosa succederebbe a livello di responsabilità se un nuotatore notturno dovesse sentirsi male o se dovesse ferirsi mentre scavalca le recinzioni. Pare più che plausibile che l’impianto, se a norma, non debba risarcire alcunché. Tuttavia il timore, per eventuali ripercussioni, da parte dei gestori dell’impianto non è del tutto ingiustificato.

A ciò va aggiunto che, il più delle volte, gli avventori, oltre a farsi la c.d. nuotatina, provocano anche dei danni, lasciano in giro per l’impianto bottiglie, mozziconi e sporcizia di vario genere o pensano bene di autografare muri e spogliatoi etc. etc., nella totale mancanza di rispetto per chi il giorno dopo deve fare le pulizie e garantire un servizio. Questo implica fattispecie di reato di cui al codice penale. Al proposito l’art. 633 cp “ l’invasione di terreni o edifici” prevede che:

“chiunque invade arbitrariamente terreni o edifici altrui, pubblici o privati, al fine di occuparli o di trarne altrimenti profitto, è punito, a querela della persona offesa, con la reclusione fino a due anni o con la multa da € 103 a € 1.032.

Le pene si applicano congiuntamente, e si procede d’ufficio, se il fatto è commesso da più di cinque persone, di cui una almeno palesemente armata, ovvero da più di dieci persone, anche senza armi”.

Detto questo, i gestori degli impianti, si trovano a dover far fronte al problema. Per la loro sicurezza, dovrebbero quanto meno predisporre un sistema di videosorveglianza nelle modalità consentite, oppure attivare un ulteriore sistema di sicurezza notturno interno (oltre ai controlli notturni svolti dai vari servizi privati, limitati al solo perimetro esterno della struttura), con conseguenti maggiori costi per la struttura. Altrettanto, sarebbe buona cosa attivare un piano di controllo e vigilanza anche in collaborazione con le forze dell’ordine e gli enti locali. Ciò sia per la tutela dell’impianto in se quanto per una forma di prevenzione e sicurezza.

Pacifico che il più delle volte, questi avventori la facciano franca, riuscendo a dileguarsi e lasciandosi alle spalle, in molti casi, danni, sporcizia e deturpazioni.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Vercingetorige

    31 Luglio @ 17.20

    FACCIAMOGLI UNO SCHERZO : vuotiamogli la piscina alla sera !

    Rispondi

  • la rivolta di atlante

    31 Luglio @ 16.46

    la rivolta di atlante

    E SE MI ENTRANO IN CASA E SI FANNO LA DOCCIA .... LI POSSO RIPRENDERE CON LA TELECAMERA O PER TUTELARMI DA UNA DENUNCIA SULLA VIOLAZIONE DI PRIVACY , DEVO DARGLI SALVIETTA E SAPONE ???? .... MA SARANNO DEI PROBLEMI DA SOTTOPORRE AI CITTADINI ??? CASOMAI .. BUSSATE AL PARLAMENTO CON UNA BELLA CAMPAGNA SUI CARCERATI IN ATTESA DI GIUDIZIO PER ECCESSO DI AUTO-TUTELA !! ... CI VOGLIONO LEGGI PIU' PROTETTIVE DELLA SICUREZZA DELLA PERSONA E DELLA PROPRIETA' , INIZIANDO DAL DIRITTO ALL'AUTODIFESA DI SE STESSI E DEI PROPRI BENI .... O ,PRESTO, PAGHEREMO TUTTI LE VARIE MAFIE PERCHE' CI PROTEGGANO .... E CIAO LEGALITA' E FORZE DELL'ORDINE !!! COSA CHE AVVIENE GIA' IN MOLTE NAZIONE E IN DIVERSE CITTA' ITALIANE ... ANCHE INSOSPETTABILI.

    Rispondi

  • sindaco

    31 Luglio @ 14.55

    sinceramente non ho capito che cosa pretendano i gestori. devo pagare io cittadino la sorveglianza di un loro bene? allora mi faccio pagare anch'io la porta blindata e l'antifurto di casa mia. se la gente entra, o blocchi la gente tramite sentinelle di vigilanza privata, o fai in modo che non riesca ad entrare (antifurti, inferriate, ecc), come si farebbe con qualunque ladro.

    Rispondi

  • xxl

    31 Luglio @ 14.47

    nilus75

    1 coccodrillo in piscina, 1 pitbull nel parco e 2 animalisti che gratuitamente controllano gli animali e non entra più nessuno... Si scherza ovviamente. Basterebbe la certezza della pena per scoraggiare queste bravate, ma con lo svuotacarcere piddino tutti a piede libero!

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

La fotogallery del concerto della Mannoia

TEATRO REGIO

La fotogallery del concerto della Mannoia

Leonessa Kira abbraccia il suo salvatore

animali

La leonessa rivede l'uomo che l'ha salvata

1commento

Elena Novaresi: una carriera partita da «Amici»

Fidenza

Elena Novaresi: una carriera partita da «Amici»

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Scopri il tuo oroscopo 2018 con Gazzafun

ASTRI

Scopri il tuo oroscopo 2018 con Gazzafun

Lealtrenotizie

Piene, la situazione migliora. In serata riapre il ponte di Sorbolo. Le immagini di Colorno "allagata"

Danni e disagi

Piene, la situazione migliora. Riaperto il ponte di Sorbolo. Le immagini di Colorno "allagata"

Bonaccini: "Chiederemo al governo lo stato d'emergenza". Coldiretti: "Danni per milioni di euro"

maltempo

Strade provinciali, "emergenza finita in montagna". Ancora 5.000 senza corrente elettrica

I danni del vento al campeggio di Rigoso Video

1commento

emergenza

Colorno, una decina di evacuati e danni alla Reggia. Piazza e garage allagati Video 1-2 - Le foto

Sommerso anche il cortile della Reggia

1commento

meteo

La pioggia si "sposta" al Sud. E da venerdì nuova ondata di freddo

piena

Ecco com'è ridotta Lentigione: il video dall'elicottero

anteprima gazzetta

L'alluvione e il black-out nel Parmense: danni, disagi, paura e storie

tg parma

Colorno sott'acqua, i cittadini: "Non si poteva evitare?" Video

1commento

piena

Viarolo, auto in balia delle acque. Escluse persone all'interno

incidente

17enne investito sulla tangenziale a Sanguigna: è in Rianimazione

1commento

ospedale

A casa dopo 57 giorni il 15enne in arresto cardiaco salvato al Maggiore

3commenti

copermio

Salvataggio in gommone di tre persone e un cane bloccati in un capannone Video

STORIA

Parma, le alluvioni e le piene del Novecento

L'evento più drammatico e disastroso resta lo straripamento del Po nel 1951

piena

Il sindaco di Sorbolo: "I cittadini non si mettano in pericolo: via dagli argini" Video

IL CASO

Via Cavour, 17enne aggredito e rapinato dal «branco»

7commenti

Brumotti

Arriva "Striscia la Notizia", fuggi fuggi di pusher in Pilotta e a San Leonardo Le foto

28commenti

Salsomaggiore

Maltempo, auto imprigionata con a bordo tre bimbi

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

I bitcoin spiegati a tutti. Ecco perché sono da maneggiare con cura

di Aldo Tagliaferro

PARMA

Autovelox e autodetector: ecco dove sono

1commento

ITALIA/MONDO

lutto

Addio a Everardo Dalla Noce: da "Tutto il calcio minuto per minuto" alla Borsa

luzzara/suzzara

Ha ucciso i due figli e tentato il suicidio: le condizioni migliorano

SPORT

parma 1913

Giorgino e Coly, risoluzione consensuale del contratto Video: il gol nel derby

4commenti

Sport USA

NBA, altro infortunio per Gallinari

SOCIETA'

social

Esondazioni e black-out: è derby di solidarietà tra Parma e Reggio

Aveva 104 anni

Erminio Sani, l'ultimo maggiordomo

MOTORI

VOLKSWAGEN

La Polo? Con 200 Cv diventa GTI Fotogallery

MOTO

Prova Kawasaki Z900RS