-0°

12°

Bagnaresi

Inaugurata "Casa Matteo"

Ricevi gratis le news
0

Inaugurata "casa Matteo", polo culturale ricreativo, centro di attività nel campo della solidarietà dedicata a Matteo Bagnaresi.


Il “Bagna” torna a vivere a Parma , in via Saragat 33/A: lì si trova la sua casa, la “Casa di Matteo”, la nuova sede della Fondazione Matteo Bagnaresi Onlus, inaugurata sabato 19 settembre, tre giorni dopo quello che sarebbe stato il suo compleanno.
La casa è un prefabbricato in legno bello, grande e colorato, composto da tre corpi di fabbrica su un solo piano, studiato per il massimo risparmio energetico, con cappotto isolante e fotovoltaico sufficiente per alimentare la struttura.
“Nostro figlio non c'è più, ma vogliamo farlo vivere con con questo progetto, gli sarebbe sicuramente piaciuto”, è stato il primo commento di papà Bruno e mamma Cristina, prima del taglio del nastro e della benedizione della struttura..
“Questa è una bella occasione – ha affermato il sindaco Federico Pizzarotti – in questo luogo si potranno fare tante cose belle per la città. E' un centro di aggregazione prezioso in un quartiere in cui ce n'è davvero bisogno – ha continuato il sindaco – per questo ringrazio la famiglia e la Fondazione a nome di tutti i cittadini di Parma. L'attività che già fate – ha continuato rivolto a Bruno e Cristina - il doposcuola per i ragazzi e questo centro a lui dedicato sono il modo migliore per far vivere e per conservare nella memoria il ricordo di Matteo”.
“Sono passati 7 anni da quel terribile 30 marzo, da quella domenica che ha sconvolto la nostra vita – ha ricordato Bruno Bagnaresi - in un primo momento io e Cristina avevamo deciso di lasciare Parma, , ma non lo abbiamo fatto perché questa è la città che Matteo ha tanto amato e dove ha vissuto con i Boys il tifo per il suo Parma, la sua fede antifascista, il suo amore per l'ambiente, la sua voglia di cambiare il mondo, il suo desiderio di stare dalla parte degli ultimi. Così abbiamo deciso di fare qualcosa che sarebbe piaciuto a lui, e abbiamo trovato davvero tanta umanità e tanta generosità, che ci hanno dato la forza di creare questa struttura, anche grazie al Comune che ci ha dato una bellissima area, e di regalarla ai giovani di Parma”.
La cerimonia – alla quale è intervenuto anche Gigi Apolloni - si è conclusa con la lettura di un messaggio immaginario di Matteo ai genitori, letto da Jesus, un alunno di origine latino-americana.

Com'è nata la Casa di Matteo

La Fondazione ( www.fondazionematteobagnaresi.it) è stata costituita nel 2008 con l'intento di creare una continuità di sentimenti, ideali e valori di Matteo scomparso tragicamente il 30 marzo 2008. 
Sin dalla nascita , grazie alla generosa collaborazione di volontari, ha svolto attività pomeridiana di aiuto gratuito nei compiti e nello studio ad alunni di scuola media nella vecchia casa di Matteo  in Via Guido Reni 9, insieme ad altre azioni nel campo della solidarietà e beneficenza.


La nuova sede detta “Casa Matteo”  costituirà un centro rivolto ai giovani e funzionerà da polo di attrazione culturale-ricreativo all’interno del quartiere. Il terreno su cui sorge la struttura è stato concesso gratuitamente dal Comune di Parma (con  "diritto di superficie" per la durata di 80 anni ),  mentre il fabbricato è stato edificato dalla famiglia di Matteo.
Nello spazio della Fondazione verranno svolte attività gratuite di tipo  culturale: alfabetizzazione, apprendimento,  recupero scolastico, ma anche altre sempre di natura solidale.

All’interno della struttura trova collocazione anche il  Centro Studi Movimenti , rappresentato per l'occasione da William Gambetta, con il suo ricco archivio, la biblioteca, l’aula didattica per studio, formazione e ricerca, che qui “continuerà a fare politica promuovendo cultura, con la sua critica radicale alla società esistente, senza mai farsi incantare dalle sirene del potere”.

L’edificio si sviluppa tutto al piano terra secondo tre moduli adiacenti e comunicanti per un totale coperto di 500 mq circa. E' costruito secondo criteri di ecosostenibilità  , dotato di impianto fotovoltaico per il fabbisogno energetico (caldo/freddo) e circondato da un'area verde.
L'atrio potrà essere utilizzato anche per piccole mostre o esposizioni temporanee.
L’area centrale è occupata da una sala auditorium  con  lo scopo di incontro ed aggregazione di  giovani e adulti.
In essa potranno svolgersi, oltre alle assemblee generali della Fondazione e del Centro Studi Movimenti , riunioni, lezioni, corsi tematici , liberi dibattiti, proiezioni, conferenze, presentazioni di elaborati, libri, sia della Fondazione che del Centro Studi o di altri, che ne facciano richiesta, purchè siano approvate dal Consiglio di Amministrazione, nel rispetto dei principi espressi nello Statuto della Fondazione, ritenute valide culturalmente e di interesse collettivo.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

1commento

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Vasco Rossi nel 2018 sarà a giugno negli stadi

musica

Vasco Rossi torna negli stadi: appuntamento a giugno 2018

1commento

"Obscured by clouds": i Pink Floyd nella valle del mistero

IL DISCO

"Obscured by clouds": i Pink Floyd nella valle del mistero Video

Lenny Kravitz a Verona e Lucca per tour estivo

musica

Lenny Kravitz a Verona e Lucca per il tour estivo

Notiziepiùlette

Ultime notizie

«Il Casale», buoni piatti di pesce e di terra

CHICHIBIO

«Il Casale», buoni piatti di pesce e di terra

di Chichibio

Lealtrenotizie

Incidente Corcagnano

Incidente

Pedone investito a Corcagnano sulla Massese: 15enne in gravi condizioni

protezione civile

L'Enza fa paura: il ponte di Sorbolo resterà chiuso fino a domani (Paura a Vignale: il video)

4commenti

autostrada

Auto si capovolge in A1 a Campegine: conducente illeso Foto

ordinanze

Ghiaccio, maltempo e zone in Appennino senza luce: ecco le scuole che resteranno chiuse

squadra mobile

Vicofertile, quattro kg di droga in casa del pusher "impenitente" Video

2commenti

legambiente

La Brescia-Parma tra le peggiori linee ferroviarie d'Italia con la Circumvesuviana e l'Agrigento-Palermo

1commento

ieri sera

Lupo investito da un'auto in via Emilio Lepido

26commenti

San Prospero

«La Vela» in stato di abbandono

4commenti

GAZZAFUN

Dagli ex alle coppe vinte: 10 quiz per sapere tutto del Parma

SENZATETTO

Il Natale lontano di chi vive sotto i ponti

1commento

tg parma

Guerra: "Per Fedez nessuna location bocciata. In settimana l'annuncio"

FORNOVO

Polemiche sull'albero di Natale

1commento

SALSO

Ancora furti: due case messe a soqquadro

1commento

sos animali

Sospetto avvelenamento di un cane in Cittadella

Fidenza

Elena Novaresi: una carriera partita da «Amici»

Rimpatriata

Caro, vecchio quartiere Marchi

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Berlusconi ritorna: non farà da spettatore

di Stefano Pileri

L'ESPERTO

Naspi cumulabile con altri redditi? Sì, ma solo in determinati casi

ITALIA/MONDO

sondrio

Passanti travolti al mercatino di Natale: "Ne dovevo uccidere di più"

birmania

Metodici stupri dell'esercito sulle donne Rohingya: l'indagine dell'Ap Le foto-simbolo

1commento

SPORT

Basket

Pugno all'avversaria: cestista squalificata per tre mesi

calcio

Ottavi Champions: Juve con il Tottenham, Roma con lo Shakhtar. L'Europa League

SOCIETA'

cultura

L’Arabia Saudita riaprirà i cinema dal prossimo anno, dopo oltre 35 anni

emendamenti

Manovra: salta la stretta sull'uso dei cellulari in auto

MOTORI

Auto-moto-pedoni

Guidare su neve e ghiaccio: le 10 regole

MOTO

Prova Kawasaki Z900RS