-4°

TG PARMA

Coltellate a Fidenza: Pagliari chiede chiarezza in Parlamento

2

Il Consiglio comunale di Fidenza esprime la vicinanza delle istituzioni e della comunità a Roberto Frati, l'uomo aggredito a coltellate la sera del 31 ottobre. Intanto Giorgio Pagliari è intervenuto al Senato, chiedendo che il ministero della Giustizia chiarisca come mai l'aggressore, già arrestato e condannato, si aggirasse libero per Fidenza. 

IL CONSIGLIO COMUNALE "ABBRACCIA" ROBERTO FRATI. Il Consiglio comunale e tutta la comunità di Fidenza si uniscono in un abbraccio a Roberto Frati e alla sua famiglia con un forte sentimento di vicinanza e l'augurio di una pronta guarigione. L'affetto del consesso e di tutta la città si sono espressi con un lungo e commosso applauso.
Lo dice una nota del Comune di Fidenza, che prosegue: 
La tragica vicenda di cronaca, che ha visto come vittima un fidentino, ha unito il Consiglio comunale cittadino non solo nella solidarietà alla famiglia Frati ma anche sul tema, oggi più che mai attuale e prioritario, della sicurezza.
E' stato, infatti, approvato all'unanimità nella seduta consiliare di ieri, 4 novembre, l'ordine del giorno sul tema solidarietà e sicurezza, presentato congiuntamente dal presidente del Consiglio comunale, Amedeo Tosi, e da tutte le parti politiche del consesso.
Il documento condanna fermamente “ogni forma di violenza e afferma il suo sdegno di fronte a soggetti criminali così pericolosi non debitamente custoditi in luoghi idonei atti a renderli innocui per la comunità” e “invita il Governo ad assumere misure urgenti per rivedere le pene in senso restrittivo nei confronti di soggetti criminali pericolosi, a tutela dei cittadini che si sentono sempre meno sicuri all'interno delle proprie case, in un crescente senso di disagio e paura”.
Dopo aver ringraziato la Compagnia Carabinieri di Fidenza e la Stazione Carabinieri di Fidenza per la pronta risoluzione del caso, l'ordine del giorno riconosce l'impegno e condivide le azioni del Sindaco Massari e dell'Amministrazione per far fronte all'accaduto e quelle messe in campo finora per garantire la sicurezza dei cittadini.
“Il Consiglio comunale ha lanciato un segnale forte di unità di fronte a una tragedia che ha scosso tutta la Comunità. Il tema è serio e prioritario ed è stato affrontato con un dibattito sereno e costruttivo per esprimere solidarietà alla vittima e alla sua famiglia, ferma condanna di quanto accaduto e sdegno per la mancata custodia di un soggetto pericoloso e pregiudicato, con l'auspicio che un fatto del genere non accada più. Dalla seduta è emersa, quindi, la volontà di contribuire alla sicurezza dei cittadini dando spunti di riflessione e suggerimenti per nuove azioni”, ha detto il presidente del Consiglio comunale, Amedeo Tosi. 

PAGLIARI PORTA IL CASO IN PARLAMENTO. Questo l'intervento in Senato di Giorgio Pagliari:

“Il signor Frati ha dichiarato pubblicamente che perdona il suo aggressore e questa è la ragione dell'omaggio, omaggio una persona che dimostra una sensibilità davvero fuori misura – ricorda Pagliari -. Ma c'è un altro motivo per il quale credo doveroso parlare in questa sede. L'aggressore, era stato arrestato il 18 novembre 2014 per due tentativi di rapina con minacce di morte ed è stato poi condannato in direttissima a tre anni, con l'obbligo degli arresti domiciliari e con il braccialetto elettronico. Ebbene, nonostante questo, questa persona il 31 ottobre - e cioè meno di un anno dopo - circolava indisturbata per le strade ed è stata quindi nella condizione di compiere l'aggressione di cui ho detto”. Proprio per questo, secondo Pagliari, è oggi necessario che sui fatti venga fatta immediata chiarezza. “Mi auguro che il Ministero di grazia e giustizia svolga su quanto avvenuto un'adeguata indagine ed intervenga il Consiglio superiore della magistratura, per quanto di propria competenza – prosegue Pagliari - Occorre tutelare la sicurezza dei cittadini, ma anche garantire una percezione ed una effettività della pena che non possono essere lasciati al caso, altrimenti si genera e si alimenta l'odio sociale e questo non è quanto dobbiamo avere. Dobbiamo avere la certezza della pena, perché in questo modo abbiamo anche la certezza delle condizioni di una convivenza civile adeguata”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Maurizio

    05 Novembre @ 22.48

    Pagliari, faccia chiarezza su ciò che lei ha votato, legga quello che deve votare, la persona in questione era fuori dalla galera semplicemente perchè grazie ad una recente legge chi ha pene inferiori ai 5 anni difficilmente va in galera, pene anche cumulative, ho già scritto il caso di un pregiudicato ai domiciliari che è evaso, è stato arrestato e riportato in galera ma poi nuovamente scarcerato perchè la legge non gli permette di fargli scontasre la condanna in carcere anche in caso di evasione.

    Rispondi

  • Massimiliano

    05 Novembre @ 21.06

    Pagliari, non porti in Parlamento il caso di una PERSONA CHE PERDONA CHI HA TENTATO DI UCCIDERLO...... È una causa persa......

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

La serata Plata alle Follie

Pgn Feste

La serata Plata alle Follie Foto

Il dolce e delicato "Equilibrio delle arti": Fabrizio Effedueotto fotografa Alexandrina Calancea

Fotografia parma

Il dolce "Equilibrio delle arti": Alexandrina sul palco Foto

Juve, nuovo logo. Scoppia l'ironia sul web

calcio e risate

Juve, nuovo logo. Scoppia l'ironia sul web Gallery

1commento

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Velluto rosso

VELLUTO ROSSO 

Prosa e Lirica, risate e emozioni a teatro: il meglio della settimana

di Mara Pedrabissi

Lealtrenotizie

Raffica di furti in viale Fratti e viale Mentana: arrestato 26enne

polizia

Raffica di furti in viale Fratti e viale Mentana: arrestato 26enne

terzo furto

Ladri e vandali in azione a "La Bula" che chiede aiuto Video

carabinieri

Borseggia anziano sul bus: arrestato un senegalese

Polemica

Strisce e sicurezza: rimpallo di responsabilità

3commenti

Tragedia

Ciao Filippo, amico straordinario

sisma e gelo

Catastrofe nel Centro Italia: Parma in prima linea nei soccorsi Video

Tragedia

Morto in via Pintor: parenti rintracciati grazie a facebook

Dati Bankitalia

Le rimesse degli immigrati: gli indiani superano i romeni Video

I dati del primo semestre 2016: inviati 24,5 milioni nel mondo dal Parmense

2commenti

Mercato

Guazzo, niente Modena

VALMOZZOLA

Entra in casa, raggira e deruba due anziani

QUATTRO ZAMPE

Torrile, il paese dei cani

Salsomaggiore

«Lasciavamo le porte aperte, ora siamo terrorizzati»

Lutto

Addio a Fallica, il chimico gentile

Incidente

Un mazzo di fiori sul banco: così gli amici hanno ricordato Filippo in classe Video

Il sindaco di Langhirano: "Già chieste le strisce pedonali alla Provincia"

1commento

Tragedia

Filippo, una classe in lacrime. E quella pagella che non vedrà mai

Terremoto

Vigili del fuoco e volontari di Parma pronti a partire per l'Italia centrale Video

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

Le follie del nuovo bigottismo

3commenti

CHICHIBIO

"Officina alimentare dedicata"

di Chichibio

ITALIA/MONDO

INGV

Le onde sismiche della scossa 5.5 nel Centro Italia Video

Italia centrale

Terremoto e neve: un morto. Nuova scossa in serata

SOCIETA'

futuro

L'auto volante diventa realtà, prototipo entro il 2017

AGENDA DELL'AUTO

Bollo auto, ecco cosa bisogna sapere

SPORT

lega pro

Il portiere Frattali è del Parma

Australian Open

Eugenie Bouchard fra tennis e scatti sexy Foto

MOTORI

ALFA ROMEO

Stelvio, ci siamo. Il Suv è già ordinabile Fotogallery

PROVA SU STRADA

Peugeot 2008, per chi non si accontenta