-1°

il caso

Festival Verdi finanziato per legge: battaglia a Roma

2

Inserire anche il Festival Verdi tra i festival riconosciuti e finanziati a livello nazionale dalla legge 238 del 2012. È questo l'obiettivo dell'emendamento alla legge di stabilità depositato dalla senatrice del gruppo misto Maria Mussini (ex 5 stelle) e presentato oggi al Senato, alla presenza del sindaco Federico Pizzarotti, dell'assessore alla Cultura Laura Ferraris e del direttore generale della Fondazione Teatro Regio Anna Maria Meo. L'iniziativa è appoggiata da tutti i gruppi politici in Senato, tranne il Movimento 5 Stelle. 

"L'esclusione di questa manifestazione internazionale dalla cosiddetta legge dei festival - ha detto la Mussini - è un grave elemento di delegittimazione per una personalità che ha dato lustro all'Italia". Riuscire nell'impresa, ha osservato il primo cittadino, significherebbe "utilizzare al meglio i nostri asset e i nostri tesori, che non sono solo legati all'agroindustria ma anche alla musica". 

Il comunicato del Regio
Si è svolta oggi, oggi alle 15, nella Sala Nassirya di Palazzo Madama a Roma, la conferenza stampa #rinVerdiamoilfestival, sull’iniziativa legislativa promossa dalla Senatrice Maria Mussini, che, nell’ambito del disegno di legge n. 2111 «Disposizioni per la formazione del bilancio annuale e pluriennale dello Stato (legge di stabilità 2016), mira a includere il Festival Verdi tra i festival contemplati dalla legge 20 dicembre 2012 n. 238 per il sostegno e la valorizzazione dei festival musicali e operistici italiani di assoluto prestigio internazionale. Alla conferenza stampa hanno preso parte la Senatrice Maria Mussini, Vicepresidente del gruppo Misto, Federico Pizzarotti, Presidente della Fondazione Teatro Regio di Parma e Sindaco di Parma, Laura Maria Ferraris, Assessore alla Cultura del Comune di Parma, Anna Maria Meo, Direttore generale della Fondazione Teatro Regio di Parma.

“Il Festival Verdi è ancora in attesa di ricevere piena cittadinanza tra le manifestazioni riconosciute e finanziate dalla normativa nazionale sui festival (la 238 del 2012) e ciò non è più accettabile. La manovra economica, quindi, è l'occasione giusta per rimediare e rinverdire, finalmente, la manifestazione intitolata a uno dei più grandi operisti e uomini di cultura del Paese”. La senatrice Maria Mussini illustra così i suoi emendamenti alla Legge di stabilità. “Al di là dei pur importanti finanziamenti economici, l’esclusione di questa manifestazione internazionale dalla cosiddetta “legge dei festival”, infatti, è un grave elemento di delegittimazione per una personalità che ha dato e continua a dare lustro all'Italia. Proprio in linea con la convinzione che ha questo governo riguardo al ruolo centrale della Cultura per il nostro sistema Paese, non possiamo permetterci di perdere altro tempo. L'enorme potenziale che l'Italia ha a disposizione non deve essere più sprecato. A cominciare dall'inesauribile eredità che ci ha lasciato Giuseppe Verdi, il compositore più eseguito al mondo”.

“Sostenere il Festival Verdi è sostenere il rilancio dell'immagine del nostro Paese a partire dalla cultura - dichiara Federico Pizzarotti, Presidente della Fondazione Teatro Regio di Parma e Sindaco di Parma. Noi abbiamo scelto di farlo attraverso un processo di risanamento del Teatro Regio di Parma e l'aumento delle relazioni internazionali, a partire dall'ingresso nel circuito di Opera Europa. Nessuno può sentirsi escluso da partecipare all'ottenimento di un riconoscimento che non ha un colore politico ma rappresenta un valore aggiunto per tutta la Nazione. Siamo convinti che il grande lavoro che si sta facendo per stimolare tutti a sentirsi custodi e mecenati del patrimonio non potrà non vedere la condivisione di questa richiesta dal Governo. Abbiamo iniziato dal bicentenario nel 2013 e crediamo sia giunto il momento”.

“Un provvedimento legislativo a favore del Festival Verdi, atteso da anni, sarebbe un grande risultato in termini di certezza e continuità per rendere meno difficoltosa una programmazione che deve finalmente diventare pluriennale, elemento imprescindibile per un rilancio del Festival a livello internazionale - dichiara Anna Maria Meo, Direttore generale del Teatro Regio di Parma. È un obiettivo per noi prioritario che siamo certi potrebbe inoltre facilitare l'adesione al progetto da parte di sostenitori privati per i quali l'assenza di un esplicito riconoscimento da parte dello Stato costituisce un vulnus che è tempo di superare. Siamo oggi qui perché convinti che questo riconoscimento sia dovuto all’uomo, all'artista e all'opera verdiana.

“Verdi è esempio dell’unicità italiana che sa diventare universale – ha dichiarato Laura Maria Ferraris, Assessore alla Cultura del Comune di Parma. Riconoscere il valore di Festival Verdi a livello nazionale è la necessaria e indispensabile legittimazione che consentirà di farlo evolvere attraverso la continuità e la sicurezza di prospettiva. Si tratta di riconoscere la rilevanza strategica della cultura come leva per innescare percorsi virtuosi che possano sviluppare conoscenza, attrattività con indubbie ricadute turistiche ed economiche”. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Parma

    11 Novembre @ 18.41

    Ma è vero che i 5s non appoggiano questo emendamento? E Pizzarotti cosa ne pensa dei suoi che lo ignorano? Mah, se è vero è l'ennesima conferma che Pizzarotti non fa più parte dei 5 stelle.

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

La solignanese Giulia De Napoli vince 85mila euro all'«eredità»

RAI UNO

Giulia De Napoli di Solignano vince 85mila euro all'«Eredità»

All’asta su Catawiki la Seat 1430 di Julio Iglesias

AUTO

All’asta su internet la Seat 1430 di Julio Iglesias

1commento

Fuori Orario: ecco chi c'era al "X Party" Foto

pgn feste

Fuori Orario: ecco chi c'era al "X Party" Foto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Pasticcio di patate formaggi e verdure

LA PEPPA 

La ricetta - Pasticcio di patate formaggi e verdure

Lealtrenotizie

Gli investigatori tornano nella casa dell'assassino

DELITTO DI NATALE

Gli investigatori tornano nella casa dell'assassino

Campagna elettorale

Pizzarotti candidato. E i Cinque stelle?

TERREMOTO

Le offerte dei lettori per il centro Italia

IL 29 AL REGIO

Niccolò Fabi: «Il disco della solitudine»

CALCIO

D'Aversa ha scelto Frattali

ACCIAIO

S.Polo Lamiere acquisisce la Tecnopali

Progetto

Cento studenti mandano una sonda nello spazio

Blackout

Zibello senza luce, scoppia il caso

NOCETO

Tecnico cade da una scala e batte la testa: è grave Video

ricandidatura

Pizzarotti: "Saremo civici veri" Video - Critiche dall'opposizione Video

Alleanze? "Tutti sono ben accetti ma il tema dei partiti non ci ha mai appassionato"

2commenti

parma

Ladro "seriale" dei supermercati colto sul fatto e denunciato

Rimini

I gelati migliori d'Italia: Parma e Salso al top nella guida del Gambero Rosso

Gli ispettori della guida hanno assegnato i "tre coni" a 36 gelaterie in tutto il Paese

5commenti

San Leonardo

Picchiata e scaraventata giù da un'auto in via Doberdò

Prende corpo l'ipotesi di una lite per motivi personali

26commenti

anteprima

Come saranno utilizzati i vostri aiuti per i terremotati Video

Parma

Palazzo Pallavicino sarà donato alla Fondazione Cariparma

4commenti

Piovani

"Cura D'Aversa efficace. E da confermare a Venezia" Video

Questa sera Bar Sport (Tv Parma 20.30): mercato, big match, Evacuo e tanto altro

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Dedicato a Filippo e a chi gli vuol bene

di Michele Brambilla

IL DIRETTORE RISPONDE

La neve, le parole e gli Uomini

ITALIA/MONDO

industria

Trump alza il primo muro: Usa fuori dal TPP

Gran Sasso

Ecco i cuccioli sopravvissuti fra le macerie dell'albergo di Rigopiano Foto

1commento

SOCIETA'

PADOVA

Orge in canonica, don Cavazzana ai fedeli: "Pregate per me"

3commenti

polemica

Rigopiano: Charlie Hebdo, nuova (brutta) vignetta. Con risposta

13commenti

SPORT

lega pro

Reggiana: Colucci esonerato. Arriva Menichini 

uefa

25 anni di Champions: il Parma è 85°. 7° in Italia

MOTORI

Prova su strada

Renault Scenic, adatta a tutto (e tutti)

ANTEPRIMA

Rivoluzione Micra: Nissan cambia tutto