comune

Un aiuto per le famiglie in difficoltà

Ricevi gratis le news
0

Presentato in municipio il Sostegno per l'inclusione attiva (Sia), misura di contrasto alla povertà: un sussidio economico  per le disagiate. Finanaizamenti subordinati all’adesione a un progetto di attivazione sociale e lavorativa. Il beneficio economico verrà erogato dall'Inps attraverso una carta acquisti che si ritirerà alle Poste. Dal 20 settembre si aprono le domande.

Il SIA consiste nell’erogazione di un sussidio economico alle famiglie in condizioni economiche disagiate che sarà subordinato all’adesione ad un progetto di attivazione sociale e lavorativa. Il Comune è il soggetto preposto alla ricezione delle domande. Soggetto attuatore è, invece, l’INPS. Sarà possibile fare domanda agli uffici del DUC a partire da martedì 20 settembre 2016.
Parma, 1 settembre 2016 - ​​In arrivo la SIA - Sostegno per l'Inclusione Attiva. La nuova misura nazionale di contrasto alla povertà interessa i nuclei familiari con determinati requisiti economici e familiari: cioè Isee inferiore o uguale a 3000 euro e presenza di un minore, o di un figlio disabile o di una donna incinta. Il contributo sarà erogato attraverso l’attribuzione di una Carta di pagamento elettronica, utilizzabile per l’acquisto di beni di prima necessità.
L'iniziativa – che porta la firma del Governo e coinvolge Comuni e INPS – è stata presentata in Municipio dall'assessore Laura Rossi: “Il Comune sarà il braccio operativo di INPS – ha spiegato l'assessore Rossi – ma avrà anche un ruolo determinante dal punto di vista progettuale e di rapporto con i cittadini interessati. Ciò in quanto non si tratta di semplici contributi, ma di progetti sociali, di un vero e proprio patto con il cittadino, che può comportare la sospensione del beneficio se non viene onorato, e che comporta lavori socialmente utili, formazione, inserimento scolastico dei figli”.
Il Comune di Parma è il soggetto preposto alla ricezione delle domande. Soggetto attuatore è, invece, l’INPS. Sarà possibile fare domanda agli uffici del DUC a partire da martedì 20 settembre 2016, ma gli uffici comunali saranno disponibili già da domani per fornire informazioni ai cittadini. I controlli saranno effettuati in parte dal Comune ed in parte da INPS che attribuirà anche i punteggi alle domande e restituirà al Comune l’elenco delle domande valide a cui sarà erogato il contributo tramite Carta Acquisti.
Il progetto sarà quindi predisposto dai Servizi Sociali del Comune, in rete con i Servizi per l’Impiego, i Servizi Sanitari, le Scuole, l’Associazionismo, la rete territoriale. Il progetto, preceduto da una fase di valutazione e assessment delle problematiche e dei bisogni, potrà coinvolgere tutto il nucleo famigliare prevedendo specifici impegni per adulti e bambini: gli impegni potranno riguardare la ricerca attiva del lavoro, l’adesione a progetti di formazione, la frequenza scolastica, l’impegno in attività di volontariato e restituzione sociale. L’obiettivo è quello di aiutare le famiglie a superare la condizione di povertà e riconquistare l’autonomia. Il contributo non vuole essere solo un’erogazione monetaria ma uno strumento per instaurare un patto tra servizi e famiglie che implica una reciproca assunzione di responsabilità e di impegni.
I contributi potranno variare dagli 80 ai 400 euro massimi mensili a seconda del numero dei componenti del nucleo familiare (massimo 80 euro per persona), e non potranno essere aggiuntivi rispetto ad altri interventi da parte dello Stato.
I requisiti per poter fare domanda sono:
Essere cittadino italiano o comunitario o suo familiare titolare del diritto di soggiorno o del diritto di soggiorno permanente, ovvero cittadino straniero in possesso del permesso di soggiorno CE per soggiornanti di lungo periodo ed essere residente in Italia da almeno 2 anni;
ISEE inferiore a 3.000 Euro;
Presenza di almeno un figlio minore o di un figlio disabile o di una donna in stato di gravidanza accertata oltre il 5° mese
Avranno la precedenza i nuclei con il maggior numero di figli minorenni, specie se piccoli (età 0-3); in cui vi è un genitore solo; in cui sono presenti persone con disabilità grave o non autosufficienti. I requisiti familiari sono tutti verificati nella dichiarazione presentata a fini ISEE. La scala attribuisce un punteggio massimo di 100 punti che viene attribuito sulla base di precisi criteri.
La richiesta del beneficio viene presentata da un componente del nucleo familiare al Comune di Parma attraverso la compilazione di un modulo (predisposto dall'Inps) con il quale, oltre a richiedere il beneficio, si dichiara il possesso dei requisiti necessari per l'accesso. Nella valutazione della domanda, inoltre, si terrà conto delle informazioni già espresse nella Dichiarazione Sostitutiva Unica utilizzata ai fini ISEE. E' importante quindi che il richiedente sia già in possesso di un'attestazione dell'ISEE in corso di validità al momento in cui fa la domanda per il SIA.
Inoltre il nucleo non deve beneficiare di altri trattamenti economici rilevanti: il valore complessivo di altri trattamenti economici eventualmente percepiti, di natura previdenziale, indennitaria e assistenziale, deve essere inferiore a euro 600 mensili. Non può accedere al SIA chi è già beneficiario della NASPI, dell'ASDI o altri strumenti di sostegno al reddito dei disoccupati. Inoltre nessun componente del nucleo deve possedere autoveicoli immatricolati la prima volta nei 12 mesi antecedenti la domanda oppure autoveicoli di cilindrata superiore a 1.300 cc o motoveicoli di cilindrata superiore a 250 cc immatricolati nei tre anni antecedenti la domanda.
Piano contro la povertà. Per il 2016 il budget stanziato, a livello nazionale, per il Sostegno per l’inclusione attiva è pari a 750 milioni di euro, provenienti da fondi europei, nazionali e regionali; si punta, nel 2017, a farlo crescere fino a 1,5 miliardi, perché possa raggiungere il 100% dei minori in povertà assoluta. In attesa che si completi l'iter parlamentare e il successivo percorso attuativo della Legge delega per il contrasto alla povertà, che introdurrà il Reddito di inclusione, il SIA si configura come una "misura ponte" che ne anticipa alcuni elementi essenziali.
“Il meccanismo – constata però la stessa Laura Rossi – è purtroppo così complesso e farraginoso che il bacino dei beneficiari sarà con ogni probabilità molto ridotto, a fronte di un notevole lavoro burocratico addossato ai Comuni, che peraltro si troveranno ancora a far fronte con le loro risorse ai problemi della povertà ben più diffusi rispetto ai potenziali fruitori di questa misura statale. Il Comune di Parma comunque c'è, e continuerà a fare la sua parte”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

La laurea di Valentina: ecco chi c'era alla festa

PGN

La laurea di Valentina: ecco chi c'era alla festa Foto

Fedez in piazza Garibaldi. Ma per non più di 9mila

capodanno

Fedez in piazza Garibaldi. Ma per non più di 9mila

9commenti

Sanremo: cantanti e titoli delle canzoni in gara

musica

Sanremo 2018: Elio e le Storie tese e Mario Biondi fra i 20 "big"

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Corsie «flessibili» per i bus: si può fare di più?

VIABILITA'

Corsie «flessibili» per i bus: si può fare di più?

di David Vezzali

Lealtrenotizie

«Giulia, sei stata il mio cielo stellato»

IL FIDANZATO

«Giulia, sei stata il mio cielo stellato»

Scomparso a 52 anni

Addio a Filippo Cavallina

Centro storico

Giardini di San Paolo tra chiusure e rifiuti

Gara

La grande sfida degli anolini

MAGGIORE

Ematologia, nuovi laboratori per la ricerca sulle staminali

calcio

Il Parma s'accontenta

Il dopo alluvione

Colorno, in via Roma sarà un Natale al freddo

FIDENZA

Città in lacrime per Andrea Amadè

STADIO TARDINI

I crociati non riescono a trovare il gol: Parma-Cesena 0-0 Foto

Baraye: "Abbiamo provato e fatto di tutto per vincere" (Video) - Scavone: "Dispiace non avere vinto ma in B è importante non perdere (Video) - Grossi: "Ha pesato l'assenza di un vero attaccante" Videocommento

4commenti

viabilità

Incidente in via Mantova sul cavalcavia: disagi al traffico Gallery

incidente

Frontale in via Montanara: due feriti

PARMA-cesena

D'Aversa: "Soddisfatto dell'interpretazione della gara. Peccato non aver fatto gol" Video

CORCAGNANO

Folla al funerale di Giulia: applausi e striscione all'uscita del feretro dalla chiesa

GAZZAFUN

Parma - Cesena 0 - 0: fate le vostre pagelle

LENTIGIONE

Tentano di forzare posto di blocco: denunciati un giovane di Sissa Trecasali e un africano

Il giovane parmense guidava in stato d'ebbrezza e ha cercato di evitare i controlli della Municipale

2commenti

VOLANTI

Picchia l'addetto del Coin e fa fuggire il complice con la refurtiva: arrestato 31enne

Si tratta di un senegalese richiedente asilo. Denunciati anche due giovani del Ghana: avevano 600 euro di vestiti non pagati negli zaini

6commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Odio e insulti sul web: la falsa democrazia

di Patrizia Ginepri

CHICHIBIO

«Trattoria I Du Matt», cucina parmigiana di qualità

di Chichibio

2commenti

ITALIA/MONDO

SPAGNA

Igor non collabora con gli inquirenti. Catturato perché forse era svenuto

FABBRICO

Omicidio nel Reggiano, un arresto: 20enne ucciso per un pettegolezzo

SPORT

Calciomercato

Ancelotti soffia la panchina a Conte

calcio

Fumogeni prima della partita con la Ternana: denunciati due tifosi del Parma

1commento

SOCIETA'

fuori programma

Birre e suggestioni dal coro Maddalene di Revò al Mastiff Video

IL DISCO

Guerre stellari tra solennità e disco music

MOTORI

NOVITA'

Alpine A110 Premiere Edition, risorge un marchio storico

motori

Ford, che Fiesta: ST-Line o Vignale per pensare in grande