20°

34°

carabinieri

Monopolio della droga a Parma: 17 arresti

1

Nella piazza di Parma, e non solo, erano in grado di offrire ogni tipo di sostanza stupefacente, dalla cocaina all’eroina, passando per hascisc, marijuana, anfetamina, Mdma e Ketamina. Migliaia le dosi vendute tramite una rete che era in grado di coprire la provincia parmense ma con ramificazioni anche nel cremonese, nel mantovano e in provincia di Reggio Emilia. Il singolo spacciatore riusciva anche a smerciare sino ad un chilo di droga al giorno, tanto che a carico di uno degli arrestati, negli otto mesi di indagine, sono stati verificati addirittura sedicimila contatti.
Sono solo alcuni dei numeri dell’operazione "Bassa Siberia", blitz antidroga dei Carabinieri di Parma e Fidenza che ha coinvolto 33 persone. Dieci di loro sono in carcere, sette ai domiciliari ed altre sette sono state raggiunte dall’obbligo di presentazione alla Pg. Per la maggior parte si tratta di italiani anche se nell’elenco dei fermati ci sono tre albanesi, due marocchini, due serbi e tre nigeriani; quattro sono donne.
Il gruppo aveva dato vita ad un’efficiente rete di spaccio che aveva creato un vero e proprio monopolio sulla piazza di Parma, in particolare nella Bassa fra Colorno e San Secondo Parmense. Ai consumatori era in grado di offrire ogni tipo di droga che veniva smerciata per strada, nelle diverse abitazioni ma anche con consegne a domicilio. Un giro d’affari di decine e decine di migliaia di euro che i Carabinieri, coordinati dal pm Andrea Bianchi della Procura di Parma, hanno monitorato per otto mesi individuando tutti i componenti della banda.
Ieri notte il blitz finale con arresti e perquisizioni. L'operazione ha interessato circa un centinaio di militari della provincia di Parma con l’ausilio delle unità cinofile di Bologna e Bergamo. Perquisizioni ed arresti sono stati operati anche con l'ausilio dei Carabinieri di Borgo Virgilio (Mantova), Basaluzzo (Alessandria), Sarno (Salerno), Sant'Ilario d’Enza e Castelnovo Monti (Reggio Emilia) e Casalmaggiore (Cremona). Durante i controlli sono stati sequestrati circa un chilo di sostanza stupefacente, in parte ancora da tagliare come i 59 grammi di Mdma che avrebbero fruttato almeno un migliaio di dosi.
Le indagini erano partite nel novembre del 2013 dopo la segnalazione di alcuni residenti che avevano notato in via Bassa Siberia, a Colorno, un via vai sospetto di persone. Qui è stata individuata la prima centrale di spaccio che poi ha dato il via all’intera operazione. Il gruppo di spacciatori erano diventati così importanti sulla piazza di Parma che ricevevano clienti anche dalle province limitrofe, diversi di loro anche minorenni. Per tutti gli indagati l’accusa è di concorso in detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. Quattro le persone ancora ricercate, che dovrebbero però avere lasciato il territorio italiano.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Berta

    29 Giugno @ 01.51

    C'entrano qualcosa con il clan parmigiano-albanese arrestato due anni fa?

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

francia

Esplode bomboletta di panna: colpita al petto muore modella blogger

elefantino che rincorre gli uccelli

natura

L'elefantino che rincorre gli uccelli Video

Daniel Day-Lewis (60 anni): "Basta film vado in pensione"

Hollywood

Daniel Day-Lewis (60 anni): "Basta film vado in pensione" Foto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Si fa presto a dire Lambrusco

"ROSSO FRIZZANTE"

Si fa presto a dire Lambrusco. Lo speciale

di Chichibio

Lealtrenotizie

Consiglio dei ministri: stato emergenza a Parma e Piacenza per crisi idrica

siccità

Consiglio dei ministri: stato emergenza a Parma e Piacenza per crisi idrica - Caldo in aumento (Video)

Pomodoro in difficoltà: preoccupati agricoltori e trasformatori (Leggi)

SALA BAGANZA

Le fiamme divorano il deposito di una disossatura: due vigili del fuoco feriti Video

Salvata la fabbrica vicina. Dipendenti al lavoro nello stabilimento produttivo 

Gaione

Ladri in camera da letto, anziana finge di dormire

4commenti

via della salute

La banda degli scooter torna in azione. Ma stavolta è costretta a fuggire Foto

6commenti

tg parma

La città vissuta su una carrozzina: Scarpa e Pizzarotti in giro con Anmic Video

coppia

Celebrata la prima unione civile a Castelnovo Sotto: Andrea è di Parma

SPETTACOLI

Il «Sogno» inaugura l'Arena del Due

GIOVANI

Servizio civile, pochissime adesioni e il bando sta per scadere

3commenti

Paura

Fidenza: incendio in un appartamento, cinque intossicati

tragedia

Sorbolo: 40enne muore dopo una partita di calcetto Video

parma

Cercano di scipparla sul Ponte Italia: 20enne ferita

3commenti

gazzareporter

I topi d'auto stavolta scelgono via Abruzzi

SONDAGGIO

Nel Parma in B preferireste rivedere Cassano o Gilardino? Votate

11commenti

I COMMENTI

Maturità, la prima prova? «Fattibile. Matematica e quizzone sono le bestie nere»

BEDONIA

Estate, risorgono i paesi disabitati

1commento

PARALIMPIADI

Ciclismo, la nuova sfida di Righetti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Il Parma è l'esempio per la rinascita della città

di Michele Brambilla

2commenti

CHICHIBIO

«Da Romano», qualità a conduzione famigliare

di chichibio

ITALIA/MONDO

teramo

Dottoressa accoltellata a morte: il presunto killer si è ucciso

mafie

La Dna: 'Ndrangheta stabile in quasi tutte le Regioni.E in Emilia patto con altre organizzazioni criminali"

SOCIETA'

GUSTO

I tortelli diversi: ecco le ricette

1commento

la ricetta

La ricéta p'r i tordéj d'arbètta in djalètt Pramzàn

SPORT

tg parma

Il Parma in ritiro a Pinzolo dal 20 luglio al 3 agosto Video

Moto

Max Biaggi resta in ospedale, altra operazione

MOTORI

novità

Volkswagen Arteon, salutate l'ammiraglia

TECNOLOGIA

L'auto? La proveremo sul divano. Parola di Ford