11°

17°

carabinieri

Monopolio della droga a Parma: 17 arresti

Ricevi gratis le news
1

Nella piazza di Parma, e non solo, erano in grado di offrire ogni tipo di sostanza stupefacente, dalla cocaina all’eroina, passando per hascisc, marijuana, anfetamina, Mdma e Ketamina. Migliaia le dosi vendute tramite una rete che era in grado di coprire la provincia parmense ma con ramificazioni anche nel cremonese, nel mantovano e in provincia di Reggio Emilia. Il singolo spacciatore riusciva anche a smerciare sino ad un chilo di droga al giorno, tanto che a carico di uno degli arrestati, negli otto mesi di indagine, sono stati verificati addirittura sedicimila contatti.
Sono solo alcuni dei numeri dell’operazione "Bassa Siberia", blitz antidroga dei Carabinieri di Parma e Fidenza che ha coinvolto 33 persone. Dieci di loro sono in carcere, sette ai domiciliari ed altre sette sono state raggiunte dall’obbligo di presentazione alla Pg. Per la maggior parte si tratta di italiani anche se nell’elenco dei fermati ci sono tre albanesi, due marocchini, due serbi e tre nigeriani; quattro sono donne.
Il gruppo aveva dato vita ad un’efficiente rete di spaccio che aveva creato un vero e proprio monopolio sulla piazza di Parma, in particolare nella Bassa fra Colorno e San Secondo Parmense. Ai consumatori era in grado di offrire ogni tipo di droga che veniva smerciata per strada, nelle diverse abitazioni ma anche con consegne a domicilio. Un giro d’affari di decine e decine di migliaia di euro che i Carabinieri, coordinati dal pm Andrea Bianchi della Procura di Parma, hanno monitorato per otto mesi individuando tutti i componenti della banda.
Ieri notte il blitz finale con arresti e perquisizioni. L'operazione ha interessato circa un centinaio di militari della provincia di Parma con l’ausilio delle unità cinofile di Bologna e Bergamo. Perquisizioni ed arresti sono stati operati anche con l'ausilio dei Carabinieri di Borgo Virgilio (Mantova), Basaluzzo (Alessandria), Sarno (Salerno), Sant'Ilario d’Enza e Castelnovo Monti (Reggio Emilia) e Casalmaggiore (Cremona). Durante i controlli sono stati sequestrati circa un chilo di sostanza stupefacente, in parte ancora da tagliare come i 59 grammi di Mdma che avrebbero fruttato almeno un migliaio di dosi.
Le indagini erano partite nel novembre del 2013 dopo la segnalazione di alcuni residenti che avevano notato in via Bassa Siberia, a Colorno, un via vai sospetto di persone. Qui è stata individuata la prima centrale di spaccio che poi ha dato il via all’intera operazione. Il gruppo di spacciatori erano diventati così importanti sulla piazza di Parma che ricevevano clienti anche dalle province limitrofe, diversi di loro anche minorenni. Per tutti gli indagati l’accusa è di concorso in detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. Quattro le persone ancora ricercate, che dovrebbero però avere lasciato il territorio italiano.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Berta

    29 Giugno @ 01.51

    C'entrano qualcosa con il clan parmigiano-albanese arrestato due anni fa?

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Vigili in bici e disco orario per 5 minuti: "cose strane" a Ravenna

VIABILITA'

Vigili in bici e disco orario per 5 minuti: "cose strane" a Ravenna Foto

Best: tutti i compleanni

FESTE PGN

Best: tutti i compleanni Foto

Attaccano catena e lucchetto a una saracinesca: la bici resta a mezz'aria

PARMA

Attaccano catena e lucchetto a una saracinesca: la bici resta a mezz'aria

6commenti

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Criptovalute, il problemaè la mancanza di un governo

L'INCHIESTA

Bitcoin, il vero problema è la mancanza di un governo

di Giovanni Fracasso

Lealtrenotizie

Danneggia un'auto e fugge: preso

Busseto

Danneggia un'auto e fugge: preso

PARMA

Addio a Elisabetta Magnani, donna dolce e coraggiosa: aveva 48 anni

weekend

Una domenica da vivere nel Parmense L'agenda

PARMA

"Solo italiani referenziati" per l'appartamento in affitto: l'annuncio che fa discutere

Polemica sui social network: "E' razzista"

1commento

PARMENSE

Fornovo, rustico a fuoco. Fiamme anche a Basilicanova

Notte di lavoro per i vigili del fuoco

LIRICA

Festival Verdi: incassi oltre il milione, stranieri 7 spettatori su 10

LANGHIRANO

Cascinapiano, auto fuori strada: un ferito

Ferite di media gravità per il conducente

Lubiana

Polo sociosanitario, 12 anni di attesa

3commenti

Calcio

Parma, tre punti d'oro

ambiente

Aumentano le polveri: restano i divieti. In attesa della pioggia Video

Ma Epson avverte: "Sarà l'ottobre più secco in sessant'anni"

Appello

Pertusi: «Muti senatore a vita? Giusto e doveroso»

1commento

Salsomaggiore

«In via Petrarca ci sentiamo abbandonati»

CULTURA

«A scuola nei musei»: il viaggio sta per ricominciare

Contributo

Scuole squattrinate? Pagano mamma e papà

PARMA

Minacciato nel suo palazzo da un uomo armato di coltello: serata di paura in centro

Il parmigiano ha chiamato la polizia ma lo sconosciuto è fuggito

GAZZAFUN

Il gatto più bello di Parma: sospesa la votazione finale

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Brexit, nebbia fitta sulla Manica

di Aldo Tagliaferro

1commento

CHICHIBIO

«Trattoria Ferrari da Cecchino», la tradizione continua

di Chichibio

ITALIA/MONDO

VENEZIA

Stuprava la figlia minorenne e la "prestava": niente carcere, reato prescritto

3commenti

Rubiera

Rubava le bici agli anziani: denunciato pensionato 80enne

SPORT

Moto

Marquez a un passo dal Mondiale, Rossi secondo

Formula 1

Hamilton, pole numero 72. Vettel è secondo

SOCIETA'

IL DISCO

1st, il capolavoro dei Bee Gees

Narrativa

Roma, autopsia della borghesia

MOTORI

MINI SUV

Hyundai Kona, al lancio prezzi da 14.950 euro

IL TEST

Debutta la nuova Polo: ecco come va