16°

30°

il caso

Assemblea legionella, parlano i residenti: "Pessima comunicazione" Video

Ricevi gratis le news
14

"Siamo molto amareggiati per non aver avuto le comunicazioni necessarie dalle autorità". Era questo il sentimento prevalente tra i residenti del Montebello presenti ieri sera all'assemblea pubblica alla Don Milani sul caso legionella. Tra le video-testimonianze che abbiamo raccolto, quella di Francesca Bocchi: suo marito è stato uno dei contagiati. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Asterix

    07 Ottobre @ 16.28

    ... tutto bene ... peccato il passaggio che ha smontato un pochettino il tutto ... non sono obbligata ad informarmi io sul web aspetto che lo facciano le istituzioni ...

    Rispondi

    • Vercingetorige

      07 Ottobre @ 17.21

      Se vuol essere informata deve utilizzare gli Organi di Pubblica Informazione , che possono essere il "web" , ma anche la stampa , la radio , la televisione . Di questi le Istituzioni si servono per informare i Cittadini . Non si può mandare un messaggero a ciascuno.

      Rispondi

  • Funghetto

    07 Ottobre @ 12.28

    Pizzarotti avrebbe dovuto evacuare il quartiere e chiederne il bombardamento nucleare. Per fortuna le elezioni si avvicinano e potremo avere un sindaco in grado di prendere queste decisioni elementari.

    Rispondi

  • Vercingetorige

    07 Ottobre @ 12.27

    Che questa assemblea sarebbe servita più che altro a far gazzarra era risaputo. L' unico quesito che resta , per il momento , irrisolto , è quale sia stata la fonte del contagio .I tecnici sono a lavoro per cercarla , ma non è sicuro che la trovino. Se quel che voleva la gente era l' indicazione di un metodo che la rendesse immune dalla malattia , non c' è . Sulle misure di igiene generale che possono aiutare a limitare il pericolo , è stato detto di tutto e di più , "on line" , sulla carta stampata , per radio e per televisione . Che il Sindaco andasse in giro per le case a "sonèr i campanlén" mi sembra un' idea piuttosto peregrina. Tra le funzioni di chi si trova in posizioni di responsabilità c' è anche quella di prendersi le colpe . Non c' è onore senza oneri . A questo si aggiungano quelli che strumentalizzano la vicenda per farsi pubblicità politica.

    Rispondi

  • Michele

    07 Ottobre @ 10.06

    mandra_sala@libero.it

    Pizzarotti ha comprato un sistema di tele-allerta che fa le telefonate automatiche in caso di alluvioni. E di epidemie no ????? Dopo un mese ha convocati inutile riunione per 150 persone, stiamo parlando di una epidemia di legionella di uno due quartieri. A questa ridicola riunione.... non ha detto nulla che la gente non sapesse già. Incapace ...

    Rispondi

    • leoprimo

      07 Ottobre @ 11.11

      Penso Lei non sia a conoscenza che l'autorità preposta all'allerta sanitario sia l' ASL e non il Comune.

      Rispondi

    • 07 Ottobre @ 10.16

      (Dalla redazione) In realtà nella riunione i tecnici hanno spiegato abbastanza bene la situazione e e indicato le possibili cause. Il problema è che lo scenario è ancora in evoluzione, anche perché gli esami fatti richiedono tempo per essere completi. Un scenario, peraltro, molto complesso nonostante gli sforzi fatti per venirne a capo. D'altra parte con questo tipo di batterio, par di capire, non esiste una profilassi o un insieme di pratiche igieniche di semplice applicazione. Immaginiamo che l'insoddisfazione dei residenti, evidente dalle interviste che abbiamo pubblicato, derivi da questo.

      Rispondi

      • amnesys

        07 Ottobre @ 10.48

        Posto che l'amministrazione non ha responsabilità di sorta, è giusto segnalare che l'AUSL segnala i casi il 28 ed il 30 settembre si è riunito il tavolo con le parti competenti. Questo evidenzia, almeno nella comunicazione, un ritardo di almeno 24 ore (il giorno 29) in cui ritengo fosse compito del sindaco diramare un comunicato urgente in cui si metteva in allerta i cittadini dando anche delle indicazioni di massima. Non lo ha fatto. Inoltre mi chiedo come sia possibile non trovare il focolaio in una zona così ristretta. In più perché le torri di evaporazione non sono già censite e non prevedono controlli obbligatori con produzione di certificati di manutenzione (per capirci tipo bollino blu delle caldaie)? Lo scenario sarà complesso ma l'amministrazione e soprattutto il sindaco dimostrano, ancora una volta, la loro non piena capacità. Concludo: perché il sindaco ha sempre un atteggiamento poco conciliante al limite dell'arroganza anche nelle risposte a domande dei cittadini?

        Rispondi

        • leoprimo

          07 Ottobre @ 12.16

          Punto primo è l'Asl che deve diramare gli allerta non il Sindaco. Punto secondo: ammesso che sia facile circoscrivere una epidemia e trovarne il focolaio, ( se Lei ha gli strumenti li metta cortesemente a disposizione ) non è previsto dalla normativa un controllo capillare delle torri di evaporazione. Punto terzo: se il Comune di propria iniziativa lo avesse previsto, il suddetto controllo, sarebbe stato tacciato di dissolutezza e spreco del pubblico denaro da chi abitualmente critica, critica, critica senza proporre alcunché.

          Rispondi

        • amnesys

          07 Ottobre @ 16.02

          Punto primo Mi spieghi la differenza tra il celeberrimo bollino blu delle caldaie ed il controllo di torri di evaporazione il cui l'uso senza manutenzione ha un potenziale di pericolosità molto più alto. E' dovere del sindaco emanare l'allerta, l'AUSL comunica al sindaco e non direttamente alla cittadinanza si legga il TUEL e solo successivamente si permetta di fare ironia. Punto Secondo se è riuscito a comprendere il testo (mi sembra di no) ho asserito che lo scenario è certamente complicato. Per fare un esempio (pratica che piace molto al cittadino pizzarotti) a Bresso (paese di 26000 abitanti e pertanto equiparabile a quartiere cittadella) è stato individuato ed il problema è stato risolto. Vedremo la grande capacità di gestione delle emergenze di questa amministrazione dove ci porterà. Più che leoprimo mi sembra leodopo

          Rispondi

        • leoprimo

          07 Ottobre @ 17.40

          Sono perfettamente d'accordo quindi Lei cosa avrebbe fatto? Proposte non polemiche. Bresso non è Parma, i casi di legionella si sono protratti nel tempo e niente di taumaturgico è stato fatto dal Sindaco della località. Il Sindaco Pizzarotti ha emanato l'allerta ma nulla si è fatto perché sono gli esperti che devono suggerire i tipi di intervento. Il bollino blu è rilasciato per il controllo delle caldaie non per le torri di evaporazione e mi pare sia abbastanza chiaro. RIBADISCO L'ALLERTA VIENE DATO DAL SINDACO SENTITO IL PARERE DELL'ASL NON è necessario leggere il Tuil se lo si conosce. Sempre suo Leoprimo

          Rispondi

        • silviococconi

          07 Ottobre @ 15.27

          Cmq. volevo precisarLe che il sindaco è per legge a capo della consulta sanitaria territoriale cosiccome della P.S. ed inoltre se devono essere comunicate delle disposizioni alla cittadinanza queste devono transitare ed essere autorizzate da lui; solo per la precisione, s'intende e considerato che se critico lo faccio sempre a ragion veduta anche se qualche volta con tono polemico.

          Rispondi

      • silviococconi

        07 Ottobre @ 10.40

        Certo che se i Vs. intervistatori facessero domande più sensate ed a tono sarebbe meglio ...

        Rispondi

        • 07 Ottobre @ 10.55

          (Dalla redazione) A noi sembra che le domande fossero sensate e a tono, ma ci sforzeremo per fare meglio.

          Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

L'estate pazza di social, vip, bufale e gaffe "razziste"

il caso

L'estate pazza di social, vip, bufale e gaffe "razziste"

Negli Usa è iniziata "l'eclissi del secolo" Gallery

astronomia

Negli Usa è iniziata "l'eclissi del secolo" Gallery

La domenica al Colle San Giuseppe Foto

estate

La domenica al Colle San Giuseppe Foto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Programmazione dal 21/08/2017 al 25/08/2017 delle postazioni di accertamenti strumentali di velocità e irregolarità alla circolazione

VIABILITA'

Autovelox, speedcheck e autodetector: la mappa della settimana

Lealtrenotizie

Barca prende fuoco e affonda nel Po, Marco Padovani muore annegato

tragedia

Barca prende fuoco e affonda nel Po, 65enne muore annegato Video

La vittima, Marco Padovani, era di Trecasali

gazzareporter

Via Langhirano, la razzia "chirurgica" degli specchietti retrovisori Foto

7commenti

calcio

Il Parma supera i 7mila abbonamenti e "corteggia" Matri

1commento

Novità

Il caffè? Lo pago con la carta

12commenti

anteprima gazzetta

La "cattedrale segreta", alla scoperta del duomo

bellezze

Miss Italia: il popolo del web fa volare Anna Maria alle prefinali di Jesolo

IL CASO

Vaccini obbligatori e verifiche, la protesta dei presidi

incidente

Paurosa caduta in moto: 5 km di coda in A1 al bivio con l'A15 Traffico tempo reale

Felino

Chiusa fra le polemiche la fiera d'agosto

cittadella

Cittadella da giocare: raddoppiano i tappeti elastici Foto

gazzareporter

Non c'è posto? Qualcuno parcheggia lo stesso

gazzareporter

Lavori di asfaltatura barriera Repubblica

tg parma

Sicurezza in ospedale: oltre 100 telecamere entro il 2018 Video

2commenti

CALCIO

D'Aversa si racconta

polizia municipale

Bocconi avvelenati: nuova allerta

1commento

BERCETO

L'epopea degli Scout dal primo campo estivo

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

I terroristi di ieri e quelli di oggi

di Michele Brambilla

EDITORIALE

Colpito il simbolo della gioia di vivere

di Paolo Ferrandi

ITALIA/MONDO

terrorismo

Attentato di Barcellona, ucciso il killer in fuga

terrorismo

Sventato attentato con Barbie-bomba su un volo per Abu Dhabi

SPORT

ciclismo

Impresa di Nibali alla Vuelta. Ora Froome è in rosso

SERIE A

Partenza sprint per Inter e Milan, la Roma vince a Bergamo

SOCIETA'

TERRORISMO

Rischio terrorismo: inizia l'Italia delle barriere Gallery

cinema

E' morto Jerry Lewis, aveva 91 anni

MOTORI

VACANZE

Attenzione a come caricate i bagagli: si rischiano punti patente

MERCATO

Bmw Italia, 2000 euro per la permuta di diesel Euro4 e precedenti