-2°

bologna

Segna e fa il saluto romano a Marzabotto

Il calciatore poi si scusa

Ricevi gratis le news
9

Segnata la seconda rete, quella che ha dato la vittoria per 2 a 1 alla sua squadra - la 65 Futa - sul campo del Marzabotto, in una sfida al vertice nel girone I del campionato di seconda categoria dilettanti, si è diretto a festeggiare verso la tribuna, facendo il saluto romano e mostrando una maglietta con l’Aquila sul petto. Un gesto che non sarebbe passato inosservato su qualsiasi terreno di gioco e che riapre ferite dolorose nel paese sull'Appennino bolognese, luogo di stragi naziste al termine della Seconda guerra mondiale.
La società, con un post sulla propria pagina Facebook, ha informato di aver sospeso il proprio tesserato dall’attività agonistica, annunciando che sarà multato. Il calciatore, Eugenio Maria Luppi, sulla stessa pagina si è poi scusato. Ma intanto il gesto è stato condannato da più parti e anche il presidente Figc Carlo Tavecchio ha sollecitato provvedimenti.
«Si tratta un atto premeditato che Marzabotto non giustifica per nessuna ragione - osserva il sindaco della città bolognese, Romano Franchi -: questa Amministrazione comunale procederà per le vie legali per chiedere l’applicazione delle leggi esistenti, Scelba e Mancino, che puniscono il reato di apologia al fascismo. Abbiamo ricevuto un video relativo ad un atto intollerabile per la nostra comunità che tanto ha sofferto a causa del nazi-fascismo». Per questo, aggiunge, si «chiederà alla Federazione Gioco Calcio di Bologna di prendere immediate misure nei confronti della società 65 Futa che prevedano l'allontanamento del giocatore dai campi di calcio».
E l’atleta - spiega sulla propria pagina Facebook la 65 Futa, che dice «non essere stata a conoscenza» della maglietta con l'Aquila mostrata sul campo - «è già stato sospeso dall’attività agonistica e verrà multato secondo il regolamento interno» del club. Sulla stessa pagina, il giocatore, che chiude l’intervento firmando Luppi Eugenio Maria, chiede scusa precisando di avere «lasciato passare un terribile messaggio di cui, ribadisco, sono totalmente pentito e dispiaciuto».
Sulla vicenda - stigmatizzandola - non hanno mancato di esprimersi l’Anpi di Marzabotto, secondo cui «non possiamo archiviare episodi di questo tipo come semplici ragazzate» e il presidente del comitato regionale onoranze ai caduti di Marzabotto, Valter Cardi, che definisce il gesto un «atto gravissimo e chiaramente aggravato dalla premeditazione», oltre al mondo della politica.
Se per il presidente della Regione Emilia-Romagna, Stefano Bonaccini - che propone di obbligare il giocatore «a visitare il Sacrario» con i resti dell’eccidio - «quanto successo sul campo di calcio a Marzabotto è indegno», per il ministro allo Sport, Luca Lotti, «è inaccettabile. Un gesto - sottolinea - che non va sottovalutato ma condannato con fermezza: non bisogna mai abbassare la guardia».
Di fronte a quanto accaduto, a giudizio della senatrice democratica, Francesca Puglisi, «serve l’approvazione della legge Fiano», mentre per il presidente della Figc, Carlo Tavecchio, «siamo di fronte ad un gesto inqualificabile» per cui ha sollecitato provvedimenti.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Bruno

    16 Novembre @ 09.36

    @Indiana ti rendi conto che questo imbecille ha compiuto il suo gesto a Marzabotto? A Marzabotto, se non lo sai, i nazifascisti uccisero per rappresaglia 770 civili (vecchi donne e bambini) è come se un titino fosse andato in Dalmazia ad esultare sulle foibe. Purtroppo l'ignoranza di questi soggetti è abissale non sanno niente di Marzabotto, non sanno chi è Anna Frank, sono inconsapevoli portatori di odio che un Paese civile non può più permettersi.

    Rispondi

  • controcorrente

    15 Novembre @ 15.20

    calmati indiana fumati il calumet della pace perché ne hai bisogno

    Rispondi

  • Indiana

    15 Novembre @ 14.47

    Indiana

    E invece quando vedremo i giovincelli dell'anpi e i nullafacenti dei centri sociali recarsi alle Foibe e condannare tutti i crimini commessi dai partigiani? Stanno saltando fuori tutti,a poco a poco. Se siete coerenti e giusti condannate chi ha violentato,torturato e ucciso bambine,come la piccola Giuseppina Ghersi,a cui gli "eroi" non si vergognano di negarle una targa alla memoria perché,secondo loro,era una fascista (era una studentessa esemplare e un suo tema aveva ricevutogli elogi dal Duce. Tanto é bastato)! Una bambina....E quindi giustificano l'orrore che hanno fatto a lei e a tante altre bambine,donne e ragazze (vedi Norma Cossetto).E ancora hanno il coraggio di giustificarsi e di parlare!

    Rispondi

    • StekkoPardo

      15 Novembre @ 17.33

      Peggio del gesto in sè, c'è solo il tentativo di giustificarli, per di più spostando il discorso su altri binari (che nulla c'entrano con il gesto). Indiana, I tuoi commenti stanno diventando con il tempo sempre più infantili.

      Rispondi

  • Indiana

    15 Novembre @ 14.41

    Indiana

    A tal proposito:quando vedremo i giovincelli dell'anpi e i ragazzotti nullafacenti dei centri sociali rendere visita alle Foibe? Hanno perfino protestato per una targa dedicata alla piccola Giuseppina Ghersi,violentata,torturata e uccisa dai partigiani. Ah,i casi come questo non si possono mica dire.....Peccato che a poco a poco stia saltando fuori tutto! Condannate anche tutti i crimini dei partigiani se avete il coraggio! E la coerenza

    Rispondi

  • Indiana

    15 Novembre @ 14.36

    Indiana

    In certi casi le applicano le leggi,allora! Se alzi un braccio destro sei severamente punito,giudicato e condannato,se alzi il pugno chiuso no!Idem se rubi,spacci,rapini,molesti,aggredisci,stupri....C'è qualcosa che non torna

    Rispondi

Mostra altri commenti

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Sant'Ilario: allegria al Be Movie

FESTE PGN

Sant'Ilario: allegria al Be Movie Foto

Emma Chambers

Emma Chambers

Gran Bretagna

Morta Emma Chambers, sorella di Hugh Grant in "Notting Hill"

Rabbia Wanda: «Tante bugie e cattiverie su di me, pagherete!»

social

Rabbia Wanda: «Tante bugie e cattiverie su di me, pagherete!»

Notiziepiùlette

Ultime notizie

«Pecorello Grisara» di Ceraudo, aromi fragranti e agrumi solari ma non solo

IL VINO

«Pecorello Grisara» di Ceraudo, aromi fragranti e agrumi solari ma non solo

di Andrea Grignaffini

Lealtrenotizie

Neve

MALTEMPO

Ancora neve: rischio gelate in Appennino, stasera stop ai mezzi pesanti in A1 e via Emilia

Disagi limitati in autostrada

APPENNINO

Rischio gelo: scuole chiuse a Bardi, Bore, Varsi, Varano Melegari e Berceto

GAZZAREPORTER

I primi effetti di Burian

Temperature già sotto lo zero a Calestano

Comune di Parma

Maltempo, cimiteri chiusi fino al 28 febbraio

MONTICELLI

Si sentono male alla festa: 45 persone finiscono in ospedale a Parma

GAZZAREPORTER

Le foto di una lettrice: "Piazzale San Lorenzo, rifiuti abbandonati nonostante l'ecostation"

WEEKEND

Tra sci, escursioni e tavole golose: l'agenda della domenica

Attore

Addio a Poletti, recitò con Fellini

Via Picasso

«Undici colpi nel mio bar: un incubo»

Svaligiato per l'ennesima volta il Tato Bar

1commento

CALCIO

Salernitana-Parma, non ci saranno Siligardi, Munari e Di Gaudio: parla D'Aversa Video

1commento

In treno

Violinista dimentica la valigia, «miracolo» della Polfer

Traversetolo

I profughi spalano la neve: tregua tra Comune e Betania

1commento

PARMA

Autovelox e autodetector: il calendario dei controlli

2commenti

GAZZAREPORTER

Domenica, ore 7: "Sta nevicando abbondantemente a Panocchia" Foto

VIADANA

Sequestrato un furgone carico di agnelli maltrattati

1commento

PARMA 2020

Capitale della cultura: svelati tutti i progetti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Il misterioso filo che lega le vite di tutti noi

di Michele Brambilla

VADEMECUM

Elezioni del 4 marzo: come votare correttamente

5commenti

ITALIA/MONDO

GENOVA

Uomo armato in zona stadio: fermato un 26enne, sequestrata una pistola lanciarazzi

MALTEMPO

Pilone crolla sul ponte: bloccato l'accesso stradale a Venezia Foto Video

SPORT

RUGBY

Zebre sconfitte in casa 10-7 dal Cardiff Blues

SALSO-BUSSETO

La neve non ferma la Sojasun Verdi Marathon: vincono Tariq Bamaarouf ed Elenora Gardelli Foto

2commenti

SOCIETA'

LA PEPPA

Frittata di spaghetti, la ricetta del cuore

il disco

1973: Edoardo Bennato spicca il volo

MOTORI

Il salone

Ginevra, la guida completa. 100 anteprime

ANTEPRIMA

Volvo, ecco la nuova V60 Fotogallery