-6°

rio

Gisele splendida sulla passerella delle Olimpiadi

0

Un inno alla vita. Con tutti i colori e i suoni, le diversità e i contrasti, la bellezza di Gisele e l’energia della musica. Rio 2016 apre le sue Olimpiadi e sogna un mondo nuovo: più verde, senza intolleranza e ingiustizie. In una cerimonia di quattro ore piena di ritmo e allegria, il Maracanà tempio del 'futebol' si è trasformato in un palcoscenico della terra intera, con lo spettacolo finale di un sambodromo stile carnevale.

Splendida Gisele sulla passerella delle olimpiadi (Foto)

Alla fine la sorpresa c'è stata: l’ultimo tedoforo è stato Vanderlei Lima, maratoneta cui per il blocco di un folle in strada sfuggì l’oro di Atene 2004 poi andato a Baldini. Stasera è stato in parte risarcito con l’accensione del tripode, il Brasile celebra i suoi successi ma non dimentica i suoi sconfitti. Dietro la storia di Vanderlei, c'era il mondo con le sue contraddizioni. C'erano Gisele Bundchen, che in versione ragazza di Ipanema ha fatto cantare tutto lo stadio e incantato il mondo, e le favelas dei meninhos da rua; il campione Usa Michael Phelps e la rifugiata siriana Yusri; la musica pop del Brasile e i potenti della terra - mancavano Putin e Obama, ma l'assenza più notata è stata quella in campo di Bolt -. E poi ancora, gli atleti con i loro sogni d’oro e la prima transessuale nello show olimpico, Lea T., figlia dell’ex della Selecao Toniho Cerezo messa in testa alla nazionale verdeoro a portare il cartello Brasile. Tutti nel grande abbraccio dei cinque cerchi, come ha ricordato 'Aquelo Abracò di Gilberto Gil in apertura della lunga festa, che vuole riaccendere l'aspirazione olimpica a una tregua dalle guerre, forse anche dalle diseguaglianze del mondo.
E’ stato uno show tutto ritmo e allegria, il Maracanà a ballare e cantare per larghi tratti fino al samba scatenato finale, e 3 miliardi di telespettatori previsti, mentre fuori scoppiava qualche incidente. Ha dato forfait O Rei Pelè, Vanderlei ha acceso un tripode a forma di sole che illumina il mondo e ricorda a tutti che la terra è un bene da proteggere, come le differenze dei suoi abitanti. Il sole italiano aveva invece il volto della portabandiera Federica Pellegrini.
La prima parte della cerimonia ha celebrato la natura incontaminata del Brasile, raccontando gli indios, gli europei e poi gli schiavi africani, e ancora arabi e asiatici per un melting pot padre della tolleranza. La seconda ha lanciato l'appello a preservare il pianeta. Solo in parte sono state dissimulate le contraddizioni del colosso sudamericano, ora in ginocchio per la crisi economica e politica: il presidente ad interim Temer non è stato nominato in apertura e quando ha ufficialmente aperto i Giochi la bordata di fischi è stata chiara, a dispetto di qualsiasi effetto sonoro da tv. La trasformazione dei grattacieli nelle favelas culla del pop ha invece raccontato i due volti del paese, ma la scena prevista dello 'scippò a Gisele è sparita dopo le polemiche. E’ rimasto invece tutto intero il filo conduttore: la musica, vera anima del popolo. C'erano Caetano Veloso e Giberto Gil, campioni olimpici del 'tropicalismò e protagonisti del travolgente samba finale, Jorge Ben e i cantanti più noti in patria, Anitta, Zeca Pagodinha e Elza Soares. Anche l’inno brasiliano è diventato un pezzo per la chitarra di Paulinho da Viola. Tutto lo stadio ha poi cantato con il nipote di Jobim la Ragazza di Ipanema. Gisele ha portato la fiaccola della bellezza un pò triste della bossa nova. L’aereo 14Bis che ha sorvolato idealmente il Corcovado era invece un omaggio a Santos Dumont, per i brasiliani primo aviatore della storia, e alla Cidade Maravilhosa.
Poi spazio alla sfilata del mondo, tutti insieme in ordine alfabetico e soprattutto tutti vincitori per la sola gioia di esserci. Ha aperto al solito la Grecia, culla dell’olimpismo, ha chiuso la nazionale di casa trasformando lo stadio in un sambodromo sulle note di 'Aquarel do Brasil'. In mezzo, i colossi Cina e Usa mischiati al piccolo Buthan o alle Isole Cook coronate di fiori. L’Iraq e la Siria nonostante le guerre. E ancora gli Emirati con una donna portabandiera e il Refugee Team applauditissimo. L’Italia aveva l’appeal di Federica Pellegrini, elegante e orgogliosa: ha sventolato la bandiera e guidato i sogni di tanti azzurri festanti dietro di lei, mentre il Maracanà esplodeva in un boato riservato a pochi altri e Renzi applaudiva in tribuna. Pubblico diviso tra fischi e applausi per Israele e Palestina, ma unito contro la Russia. Così come negli applausi al portabandiera di Tonga, seminudo e cosparso d’olio.
Per tutti, la novità è stato il carretto da carnevale col cartello dei paesi: tra i venti conduttori anche - come anticipato dall’Ansa - cinque transessuali (Portogallo e Kenia tra le nazioni cui è capitata la rotazione, mentre Lea T. è stata espressamente collocata in testa al Brasile): era la chiusura del cerchio del rispetto per le diversità. Alla fine, questo inno alla vita ha voluto dire a tutti che il mondo può essere davvero nuovo. Il detto recita 'Deus è brasileirò: se sotto lo sguardo del Cristo Redentore il messaggio delle Olimpiadi carioca avrà qualche effetto, forse quel detto per qualche giorno sarà perfino un po' vero.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

La serata Plata alle Follie

Pgn Feste

La serata Plata alle Follie Foto

Il dolce e delicato "Equilibrio delle arti": Fabrizio Effedueotto fotografa Alexandrina Calancea

Fotografia parma

Il dolce "Equilibrio delle arti": Alexandrina sul palco Foto

Juve, nuovo logo. Scoppia l'ironia sul web

calcio e risate

Juve, nuovo logo. Scoppia l'ironia sul web Gallery

1commento

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Velluto rosso

VELLUTO ROSSO 

Prosa e Lirica, risate e emozioni a teatro: il meglio della settimana

di Mara Pedrabissi

Lealtrenotizie

Tragedia di Cascinapiano: il sindaco di Langhirano: "chieste le strisce pedonali"

Incidente

Un mazzo di fiori sul banco: così gli amici hanno ricordato Filippo in classe Video

Il sindaco di Langhirano: "Già chieste le strisce pedonali alla Provincia"

1commento

Tragedia

Filippo, una classe in lacrime. E quella pagella che non vedrà mai

IL FATTO DEL GIORNO

La morte di Filippo: oltre al dolore, la rabbia per i mancati interventi per la sicurezza Video

Terremoto

Vigili del fuoco e volontari di Parma pronti a partire per l'Italia centrale Video

tg parma

A Parma dai figli, arrestato latitante siciliano che deve scontare 15 anni

incidente

Incidente sul lavoro a Noceto: grave un camionista

Il caso

Il Tar dà ragione a Medesano: sì alla farmacia a Ramiola

tribunale

Molestò operaia durante la campagna del pomodoro: condannato caporeparto

BASILICAGOIANO

Omicidio Habassi: Del Vasto capace di intendere e volere

tg parma

Greci, dai Nuovi consumatori alla candidatura alle comunali Video

5commenti

Calciomercato

Matteo Guazzo-Modena: salta tutto

Niente intesa sull'ingaggio, tegola per il mercato del Parma che ora ha un over di troppo.

polizia

Mostrava un coltello ai passanti in via Mazzini: denunciato Alongi

16commenti

tg parma

Salso, i rapinatori minacciano un bimbo con un coltello Video

1commento

Fotografia

Parma di Badignana: la cascata

Lutto

Quattrocchi, ristoratore e gentiluomo

Allarme

Sorbolo, argini groviera per le nutrie

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

Le follie del nuovo bigottismo

3commenti

CHICHIBIO

"Officina alimentare dedicata"

di Chichibio

ITALIA/MONDO

Italia centrale

Terremoto e neve: un morto. Nuova scossa in serata

PADOVA

Orge in canonica con 9 donne: prete nei guai

SOCIETA'

AGENDA DELL'AUTO

Bollo auto, ecco cosa bisogna sapere

PERSONAGGI

Addio a Piacentini, playboy mito della Costa Azzurra anni '60

SPORT

lega pro

Il portiere Frattali è del Parma

Australian Open

Eugenie Bouchard fra tennis e scatti sexy Foto

MOTORI

ALFA ROMEO

Stelvio, ci siamo. Il Suv è già ordinabile Foto

PROVA SU STRADA

Peugeot 2008, per chi non si accontenta