12°

23°

tg parma

L'omicidio stradale ora è legge

Il commento dell'Associazione famiglie vittime della strada

Ricevi gratis le news
1

Arriva la legge sull'omicidio stradale. Il testo, ormai arrivato alla quinta lettura, è stato approvato dall'Aula di Palazzo Madama ed è quindi legge. L'Aula ha detto "sì" al voto di fiducia chiesto dal governo sul ddl per l'omicidio stradale. I voti a favore sono stati 149, 3 i contrari e 15 gli astenuti. Il commento di Tonino Morreale, presidente dell'Associazione famiglie vittime della strada.

"Omicidio stradale": ecco che cosa cambia (leggi)

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Nicola Martini

    03 Marzo @ 21.45

    L'inserimento di un reato specifico non mi convince, sebbene sia chiesto a gran voce da anni. La Norma in vigore sinora, a mio modesto avviso, era già di per sè adeguata. I punti di debolezza della nuova Legge rischiano di essere svariati a partire da pene che non possono essere adeguatamente modulate. Una Norma che rischia di condurre in carcere quasi sempre, indipendentemente dalle circostanze, per quanto possa far piacere ai più non può definirsi adeguata. Draconiana probabilmente sì, adeguata certamente no. L'incidente mortale è una disgrazia che può capitare un po' a tutti circolando per strada. Il fatto che il reo debba finire per forza in carcere, o quasi, ad esempio con un tasso di alcool nel sangue di 0,9 g/l pare giocoforza un'esagerazione, e non perchè si voglia sottostimare la gravità della guida in stato d'ebbrezza alcoolica. Non prendo in considerazione la questione stupefacenti in quanto è particolarmente spinosa, dato che si può rischiare la sanzione magari per la presenza di semplici metaboliti, pertanto se ne dovrebbe discutere per ore. Con la vecchia Norma (magari da ritoccare in qualche suo punto) il margine di manovra era maggiore e semplicemente adoperando il buonsenso, a mio parere, si era in grado di modulare la sanzione penale a seconda delle circostanze. Attraverso il bilanciamento delle circostanze, che non debbono essere equivalenti o vedere necessariamente quelle attenuanti prevalenti, con il vecchio Art. 589 C.p. si sarebbe potuto condannare, valutando in quali situazioni comminare pene superiori ai due anni. Anche restando sotto i due anni, è bene ricordare, che il beneficio della Sosp. condizionale della pena (Art. 163 C.p.) non è necessario che venga concesso sempre e comunque. Il Diritto penale è una materia particolarmente delicata e quando si iniziano a creare Norme che non lasciano uno spazio di manovra minimo all'interprete non si fa un gran servizio al sistema Giustizia. Scrivo ciò ben conscio che le condanne al carcere per omicidio colposo derivante da circolazione stradale sono veramente poche, ma dal mio punto di vista v'è la convinzione che i correttivi per creare un sistema più equo, atto a portare in stato di detenzione chi lo merita effettivamente, fossero già presenti senza necessariamente dover giungere ad una modifica legislativa abbastanza estrema, la quale mi pare decisamente discutibile nel suo complesso. Di qui a breve, comunque, se ne inizierà a vedere i frutti e se ne valuterà in concreto la bontà.

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Weinstein: Lory del Santo, osceno denunciare dopo vent'anni

Hollywood

Lory del Santo: "Weinstein, osceno denunciarlo dopo vent'anni"

Paolo Schianchi a Tu si que vales

Tú sí que vales

Le mani e le 49 corde di Paolo Schianchi incantano su Canale 5 Video

La Coppa Cobram è arrivata anche a San Polo

COME FANTOZZI

La Coppa Cobram è arrivata anche a San Polo Foto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Lavoro all'estero e residenza in Italia? Ecco dove pagare le tasse

L'ESPERTO

Lavoro all'estero e residenza in Italia? Ecco dove pagare le tasse

Lealtrenotizie

Tagliati gli alberi, protestano i residenti

Sul Lungoparma

Tagliati gli alberi, protestano i residenti

Il caso

L'avvocato Mezzadri: «Quella volta che sparai a un ladro»

TRASPORTI

Bus, il Tar invia la sentenza in procura e alla Corte dei conti: «Aspetti singolari e conflitto d'interessi»

TRAFFICO METEO NEWS

Buongiorno Parma! x

Traffico-Meteo-News: tutte le informazioni utili prima di uscire di casa

2commenti

BORGOTARO

«Troppi ragazzi ubriachi, è emergenza»

Carabinieri

In manette la primula rossa dell'eroina

IL CASO

Parchi, bagni «vietati» ai disabili

CONCORSO

Il gatto più bello di Parma: oggi alle 16 si chiude il gruppo 9

LUTTO

Addio a Angelo Tedeschi, l'ingegnere e gentiluomo

BORGOTARO

Venturi: «Punto nascita, chiusura inevitabile»

Giardino

Parco Ducale: giù il muro su viale Piacenza

Stanziati 1.281.000 euro

4commenti

monchio

Cade da una balza rocciosa: grave un cercatore di funghi 88enne

Anteprima Gazzetta

Intervista all'avvocato parmigiano che sparò ai ladri

Gazzareporter

Oltretorrente, lezione di yoga in strada

Tra viale Vittoria e via Gulli

IL SONDAGGIO

Parma, "nebbia" in campionato. Nel mirino dei tifosi lo staff tecnico

E' da rivedere per il 66% dei tifosi che hanno risposto al nostro sondaggio

1commento

trasporto pubblico

Il Tar annulla gara vinta da Busitalia. Rizzi: "Ricorso, investimenti bloccati" Video

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Austria, il populismo alla prova del governo

di Paolo Ferrandi

SCUOLA

Aimi: «Non usare i voti come punizioni»

ITALIA/MONDO

LAMPEDUSA

Donna denuncia: tentata violenza da parte di 5 migranti

2commenti

SIRIA

Raqqa è stata liberata Il video

SPORT

CHAMPIONS

Napoli battuto a Manchester: recrimina per un rigore sbagliato

serie b

Parma-Pescara: le pagelle dei crociati in dialetto

SOCIETA'

Ateneo

Dall'Università di Parma arriva l'auto elettrica da competizione

USA

California, cane-eroe resta col gregge, lo salva dal fuoco

1commento

MOTORI

ANTEPRIMA

Seat Arona: il nuovo Suv compatto in 5 mosse Fotogallery

LA NOVITA'

Kia Stonic, debutta il nuovo «urban crossover»