15°

29°

libia

Liberati in un blitz con 9 morti

Prime rivelazioni sulla liberazione dei due tecnici della Bonatti

Ricevi gratis le news
0

Ore 20,30 - (ANSA) - IL CAIRO, 4 MAR - Il capo del Consiglio militare di Sabrata, Altaher Algrabli, ha confermato che i tecnici italiani Gino Pollicardo e Filippo Calcagno sono stati liberati attraverso un blitz. In dichiarazioni all’ANSA, il miliziano ha sostenuto che il raid ha causato nove vittime tra cui due donne kamikaze.

........

La fine di un incubo per le famiglie - «Conoscendolo non mi sembra il tipo, piuttosto li avrebbe convinti parlando». Così il figlio di Gino Pollicardo, Gino Junior, ha risposto ai giornalisti che gli riferivano la notizia secondo la quale il padre e Filippo Calcagno si sarebbero liberati da soli. Gino junior ha detto di non essere a conoscenza delle circostanze della liberazione del padre, ma dopo aver visto il primo video ha commentato che il padre ha mantenuto «la solita flemma». «Potrebbe dire sono Bond, James Bond», ha scherzato il ragazzo

«Sto bene. Non vi preoccupate. Siamo al sicuro». Queste le parole dette stamane da Filippo Calcagno alla famiglia, che ha potuto risentire dopo otto mesi di prigionia in Libia dopo essere stato liberato a Sabratha insieme al collega Gino Pollicardo. A raccontarlo è il figlio Gianluca, 38 anni, che incontra i giornalisti davanti al cancello della villa di famiglia in contrada Colla, a Piazza Armerina (Enna). Gianluca racconta di una telefonata «molto breve» in cui il padre ha scambiato alcune parole con lui, la sorella Cristina, di 31, e la madre, Maria Concetta Arena, di 62. Al congiunto hanno detto: «Ti aspettiamo. Non vediamo l’ora che torni».
«Abbiamo saputo della liberazione stamattina - dice Gianluca - dai telegiornali, poi è arrivata la conferma dalla Farnesina, giustamente cauta. Ma non ci hanno detto quando sarà a casa nè dove si trova adesso mio padre. Per noi sono stati otto mesi angosciosi, ma sempre con la speranza che la vicenda si sarebbe potuta chiudere positivamente. La scorsa settimana sapevamo che si era vicini a una svolta, ma non era dato sapere nulla sulle tempistiche».
Gianluca racconta di quando ha interrotto il viaggio di nozze in Usa dopo aver saputo del rapimento del padre. «L'ultima volta che ci eravamo sentiti è stato il 18 luglio, prima che io e mia moglie partissimo. Papà sarebbe andato via l’indomani. Il 21 eravamo a New York e abbiamo saputo del rapimento. In questi mesi siamo sempre stati in contatto con la Farnesina».
Ieri quando è giunta la notizia dalla Libia dell’uccisione di due dei quattro italiani rapiti a Mellitah, Fausto Piano e Salvatore Failla, in casa Calcagno «c'è stato il crollo totale: due colleghi e amici di papà non erano più in vita e questo è stato il grande rammarico di tutti noi. Non conoscevo gli altri colleghi di mio padre, le loro famiglie non le abbiamo sentite per discrezione, ma siamo vicini a loro. Stamattina - dice Gianluca - abbiamo anche sentito la ditta di papà, che ci è stata sempre vicina».
«Accoglieremo papà con un grande abbraccio, poi cercheremo di farlo stare tranquillo. Non sappiano fisicamente e psicologicamente come hanno affrontato questi otto mesi. Mio padre al telefono non ci ha raccontato nulla della prigionia. Dalla voce ho sentito che stava bene, ma so che è un grande camuffatore, sa non trasmettere alla famiglia le sue paure, l’ha imparato da questo lavoro».
Casa Calcagno alla notizia della liberazione di Filippo si è riempita di parenti; l’uomo liberato ha cinque sorelle. «Sono subito accorsi tutti. Ora aspettiamo il suo ritorno».

"Siamo devastati: vogliamo tornare urgentemente dalle nostre famiglie: sono le prime parole di Calcagno e Pollicardo. guarda il video

«Per festeggiare aspettiamo il ritorno a casa di papà, ma siamo felicissimi». Lo ha detto il figlio di Gino Pollicardo, Gino junior, parlando ai cronisti danti alla casa di famiglia. I Pollicardo hanno ricevuto la visita del sindaco, Emanuele Moggia e dei carabinieri, mentre da questa mattina i parenti di Gino si sono radunati nell’abitazione accanto alla moglie Ema. E’ stata lei a ricevere la telefonata della Farnesina che annunciava la liberazione.

Una «gioia immensa rattristata dalla notizia dell’uccisione degli altri due colleghi». Così il figlio di Gino Pollicardo, Gino Junior, sulla porta di casa ha commentato la notizia della liberazione in Libia del padre. «Credetemi, è una gioia dopo tanti mesi di attesa e di tensione. Ringrazio tutti quelli che ci sono stati vicini, dalla Farnesina ai nostri compaesani, anche al parroco che stamattina ha fatto suonare le campane in segno di festa», ha aggiunto.

La cronaca della mattinata

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Telefono hackerato: on line la Vonn e Woods nudi

Il caso

Telefono hackerato: on line la Vonn e Woods nudi

Paura per Minghi: ricoverato per un'intossicazione. Tour sospeso

Lecce

Paura per Minghi: ricoverato per un'intossicazione. Tour sospeso

Hydro jet

estate

Fa il "figo" con l'hydrojet, ma finisce male

1commento

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Osteria dl’Andrea

CHICHIBIO

«Osteria dl’Andrea», cucina casalinga della tradizione

di Chichibio

Lealtrenotizie

Il Parma si presenta: sotto la Nord cori e festa per la squadra e le nuove maglie

tardini

Il Parma si presenta: sotto la Nord cori e festa per la squadra e le nuove maglie

Faggiano: "Matri, abbiamo il sì del giocatore ma il Sassuolo se lo vuole tenere"

stadio tardini

Una "passione" lunga 40 anni: i Boys e i ricordi in mostra Gallery

serie B

Sondaggio: vi piace il tris di maglie del Parma?

terrorismo

Rischio attentati, la Prefettura: barriere e new jersey a feste e mercati

1commento

meteo

Da giovedì ancora caldo torrido: arriva Polifemo Video

1commento

furti

Ladri nel cortile della ditta: se ne vanno con un furgone "firmato"

Anteprima gazzetta

Traversetolese eroe salva la vita ad un uomo che stava annegando

INCHIESTA

Stu Pasubio, indagine chiusa. Ecco le accuse della Procura

12commenti

rapina

Piazza Garibaldi, ore 21: rapina con il coltello

3commenti

Tragedia

Cade in montagna, muore l'urologo Poletti

1commento

tg parma

Parma, Matri ad un passo: sì del giocatore, oggi nuovo incontro Video

calcio

Parma, oltre 7.200 abbonamenti. In attesa del colpaccio

corte godi

Furgone in fiamme: e l'incendio rischia di estendersi ai balloni

Furti

Due assalti in dieci giorni alla scuola Sanvitale

TRA FEDE E ARTE

Viaggio inedito nel Duomo «invisibile» Foto

tragedia

Barca prende fuoco e affonda nel Po, 65enne muore annegato Video

La vittima, Marco Padovani, era di Trecasali

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

I terroristi di ieri e quelli di oggi

di Michele Brambilla

EDITORIALE

La nuova mafia che occupa Parma

di Francesco Bandini

ITALIA/MONDO

Monterosso

Ventenne muore cadendo da un muraglione alle Cinque Terre

istruzione

Fedeli: "Favorevole a portare la scuola dell'obbligo a 18 anni"

SPORT

Ciclismo

Vuelta, ancora un italiano: Trentin

motori

La Ferrari rinnova il contratto con Raikkonen

SOCIETA'

usa

Tumore ovaie: risarcimento, J&J pagherà altri 417 milioni per "talco killer"

il caso

Anziano accusato di pedofilia. E il paese si spacca

MOTORI

VACANZE

Attenzione a come caricate i bagagli: si rischiano punti patente

MERCATO

Bmw Italia, 2000 euro per la permuta di diesel Euro4 e precedenti