langhirano

Galloni, il video prima del rogo. E i dati sull'aria

0

L’aria della Cittadella è più inquinata, nei livelli di biossido di azoto, rispetto a quella di Langhirano dov'è avvenuto il rogo del prosciuttificio Galloni.

Continuano le misurazioni di Arpae dopo l’incendio che ha colpito lo stabilimento di via Roma. Dai rilievi svolti fino ad ora dall’Agenzia per la prevenzione ambientale non sono emersi livelli preoccupanti. E intanto il titolare, Carlo Gallloni, pubblica su Facebook il video per mostrare com'era il prosciuttificio prima del devastante incendio del 14 luglio: una galleria con prosciutti di Parma a perdita d'occhio. Con il commento in dialetto: "Chera' l me salador." caro il mio salador, nome antico per il prosciuttificio. Il video sta girando sul social, con tanti langhiranesi e amici che fanno il tifo per la ricostruzione: "era uno spettacolo" dice Massimo, "E tornerà uno spettacolo" aggiunge Antonella, e Carlo Galloni le risponde: "te lo prometto".  

I dati dell'aria

In un caso, quello del biossido di azoto, i valori misurati a Langhirano nei giorni immediatamente successivi all’incendio sono più bassi rispetto a quelli rilevati a Parma, nelle stazioni di monitoraggio della Cittadella e di via Montebello. Il biossido di azoto (NO2) è un gas tossico che viene generato nei processi di combustione, è prodotto con gli incendi, così come dalle auto e dagli impianti di riscaldamento; ha effetti negativi sulla salute umana e insieme al monossido di azoto contribuisce ai fenomeni di smog. Questo inquinante è stato misurato e messo a confronto nelle giornate di venerdì 15, sabato 16 e domenica 17 luglio. Venerdì, nella stazione di Langhirano-Badia, il picco massimo di NO2 misurato è stato di 18 microgrammi per metro cubo d’aria, 16 microgrammi nella stazione mobile; nello stesso giorno, il picco a Parma, nella centralina di via Montebello, era di 42 microgrammi, mentre in Cittadella era di 24 microgrammi e a Colorno di 23 microgrammi. Sabato 16 luglio la differenza era ancora maggiore: a Langhirano, nel laboratorio mobile di Arpae, il picco massimo di biossido di azoto registrato è stato di 11 microgrammi, 27 nella stazione Langhirano-Badia, mentre a Parma, nella centralina di via Montebello il valore massimo era di 60, 33 in Cittadella, e 27 nella stazione Colorno-Saragat.

La media annuale da non superare, nel caso del biossido di azoto, è di 40 microgrammi per metro cubo di aria. Domenica 17 luglio, il laboratorio mobile a Langhirano registrava un massimo giornaliero di 13 microgrammi, quello di Langhirano-Badia 19, mentre in Cittadella a Parma era 34 e in via Montebello 73. Insomma, per quanto riguarda il biossido di azoto, l’aria di un quartiere trafficato di Parma è più inquinata di quella dove è avvenuto l’incendio e questo sia confrontando i dati dei picchi massimi, sia quelli della media giornaliera. I dati sono stati pubblicati nel sito internet di Arpae Emilia-Romagna (http://www.arpae.it/) nella sezione dedicata a Parma. L’incendio a Langhirano si è sviluppato nella mattina di giovedì 14 luglio, in via Roma, nel quartiere artigianale. «Arpae, avvertita dal Comune e dall´Azienda Ausl, è intervenuta immediatamente per valutare eventuali problemi ambientali. - spiega l’agenzia in una nota - Le verifiche eseguite sulla qualità dell’aria nell’area circostante l’incendio (tra i 10 e i 100 metri di distanza) - compreso il vicino impianto sportivo in quel momento deserto - non hanno evidenziato particolare situazioni di inquinamento, questo grazie anche alle condizioni atmosferiche, che hanno prima fatto salire in verticale la colonna di fumo per poi disperderla lontano dalle abitazioni». «Nel dettaglio, i valori riscontrati per il monossido di carbonio e degli altri inquinanti tipici degli incendi, sono stati inferiori alla sensibilità strumentale, mentre dalla centralina Arpae posizionata a Langhirano Badia, i valori di biossido di azoto (NO2) risultano confrontabili con quelli dei giorni precedenti, pari a 5 μg/m3, con un limite di legge pari a 200 μg/m3». Attualmente i dati sono aggiornati al 19 luglio. Le analisi su tutti i possibili inquinanti sono in corso e i risultati sono sempre a disposizione della cittadinanza.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Il "balletto" del ghiaccio di Montreal

doctor web

Montreal, ecco cosa succede se la strada si può solo... pattinare Video

Aniston rifila un "due di picche" a Pitt

invito a cena

Aniston rifila un "due di picche" a Pitt

Marito e moglie si incontrano per caso in villa di scambisti: scoppia rissa

ARICCIA

Marito e moglie si incontrano per caso in villa di scambisti: scoppia rissa

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Guida ai ristoranti 2017

NOSTRE INIZIATIVE

Guida ai ristoranti 2017: ecco le novità

Lealtrenotizie

Incornato da un toro: grave allevatore

martorano

Incornato da un toro: grave allevatore

tg parma

Travolto a Lemignano: Mihai Ciju resta gravissimo Video

Matricole

Università, aumentano gli iscritti a Parma: +12,7% Video

comune

Piano neve: oltre un milione e mezzo di euro e 225 mezzi pronti a partire

All'opera 110 tecnici e spalatori

3commenti

tribunale

Sparò all'amico in via Europa: condannato a 6 anni

q.re Pablo

Multa a una 78enne invalida, per i rifiuti si affidava ad un vicino

La denuncia della Cgil: “Serve più attenzione per le fasce deboli della popolazione”

27commenti

ANALISI

Le incognite del Pd parmigiano: referendum e resa dei conti

4commenti

Psicologia

Bebè, il buon sonno incomincia dal lettone

collecchio-noceto

Truffa-furto del finto soccorso stradale: nuove segnalazioni

2commenti

BASSA

Lutto a Sorbolo per la morte di Ilaria, uccisa da una malattia a 30 anni

LA BACHECA

44 opportunità per trovare un lavoro

Io parlo parmigiano

Un calendario tutto da ridere

fiere

Cibus “Connect”: ecco come sarà

Delineato il programma della nuova fiera che si terrà a Parma dal 12 al 13 aprile

tg parma

Festival Verdi: a rischio il finanziamento Video

Fotofestival

Fra metafisica e Storia: un mese di mostre fotografiche a Montecchio

Da venerdì 9 dicembre a domenica 8 gennaio tornano le iniziative del Cinefotoclub

traversetolo

Ucciso da forma di Parmigiano: condannato il produttore della "spazzolatrice"

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Renzi: perché ha perso, perché può rivincere

di Michele Brambilla

2commenti

IL DIRETTORE RISPONDE

Il panino? Non famolo strano

ITALIA/MONDO

torino

Sale sulle scale mobili della metro. Ma col Suv Foto

napoli

Stava per essere buttato nella spazzatura: neonato salvato

SOCIETA'

televisione

Gabriele: da Medesano alla finale a L'eredità

Strajè

"Costretta" a fare ricerca all'estero. Il sogno di Maria Chiara: tornare a Parma Video

1commento

SPORT

Calciomercato

Vagnati, la Spal spaventa il Parma

16a giornata

Parma - Bassano 1-1 Gli highlights

CURIOSITA'

viaggi

Madrid coi bambini: 8 buone ragioni per partire Foto

tg parma

All'Annunziata 40 presepi in mostra da tutta Italia Video