-2°

10°

'ndrangheta

Perché "Aemilia" riguarda tutti noi: il video

Ricevi gratis le news
1

E' un info-scribing animato a dare pieno avvio alla campagna “Svegliati Aemilia”, lanciata nei giorni scorsi dalla Cooperativa Open Group di Bologna, da Libera-Associazioni nomi e numeri contro le mafie dell'Emilia-Romagna e da Libera Radio per portare all'attenzione dei cittadini il più grande processo per mafia mai celebratosi nel nord Italia. Dopo un lungo periodo di negazione, di disattenzione e poi di sottovalutazione delle presenze dei clan nella nostra regione, nel gennaio del 2015 è arrivata un'indagine, sfociata oggi in un processo, che ha reso evidente sull'Emilia-Romagna uno scenario di relazioni e intrecci tra criminalità organizzata e professioni, mondo delle imprese e dell'informazione, politica e società civile. Uno scenario che Libera descrive da anni e a cui si contrappone con una costante azione di educazione alla legalità nelle scuole, sostenendo le iniziative politico-istituzionali di prevenzione e contrasto della criminalità organizzata, costituendosi parte civile nei processi per mafia, portando in quelle stesse aule giudiziarie giovani e studenti che oggi chiedono di comprendere quello che sta accadendo nelle loro città.
E' proprio questo l'intento con cui Open Group e Libera Radio (una delle testate giornalistiche di cui è editrice la cooperativa, insieme a Radio Città del Capo) hanno deciso di produrre l'info-scribing di 2 minuti, realizzato con le tecniche di animazione del ghost-scribing digitale e scritto insieme a Libera, come momento iniziale di una campagna di sensibilizzazione pubblica sul processo Aemilia. La fase preliminare del dibattimento si è aperta a Bologna il 28 ottobre dello scorso anno, dando ai cittadini emiliano-romagnoli l'opportunità di prendere coscienza della realtà. In particolare, di come le attività dei clan mettono a rischio i diritti di tutti. Dei lavoratori e delle imprese, in primo luogo, viste le modalità con cui “l’imprenditoria” mafiosa sta violando le regole del mercato, espellendo le realtà che vogliono continuare a operare nella legalità. E visto come le aziende delle cosche riescono ad accreditarsi grazie alla fornitura di servizi offerti a “prezzi vantaggiosi”, scardinando il tessuto economico-imprenditoriale di una regione considerata da sempre un “modello da imitare”.
La campagna “Svegliati Aemilia” risponde dunque alla necessità da parte della cooperativa Open Group di continuare con più forza a porsi tra quanti affermano che “le mafie sono qui, sul nostro territorio" e che concentrano la loro attenzione anche su un comparto caratteristico di questa regione, proprio quello della cooperazione. Utilizzano cioè strumenti nati per la solidarietà e il progresso civile del Paese insinuandosi nel mercato con false cooperative, con “cooperative spurie” che velocemente nascono a spariscono, vincono appalti al massimo ribasso e fanno dello sfruttamento dei lavoratori un modo di produzione. Difendere la propria identità di impresa cooperativa e i valori che la contraddistinguono significa dunque svolgere la più efficace e necessaria azione di legalità e contrasto alle mafie.
La campagna “Svegliati Aemilia” nei giorni scorsi è approdata sui social network con l'obiettivo di informare i cittadini sull'andamento del processo, in primo luogo sul suo inizio previsto a Reggio Emilia il 23 marzo. Un invito anche alla partecipazione alle udienze che proseguirà non solo in rete ma attraverso le reti formali e informali delle associazioni, delle imprese e dei sindacati, delle radio e delle televisioni, dei media che decideranno di dedicare un proprio spazio per condividerne e raccontarne contenuti e obiettivi.
A segnare, soprattutto, un momento di rottura col passato, col silenzio e con l'incapacità di reagire delle comunità dei cittadini: per la scarsa conoscenza e abitudine ad affrontare questi fenomeni, ma anche per la paura e la conseguente omertà che si accompagna all'aggressione criminale dei cartelli mafiosi. “Svegliati Aemilia” è perciò un richiamo a una cultura sopita che ha però radici profonde in questa regione: la cultura dei diritti e del progresso civile e democratico, che chiede a gran voce di ritrovare il senso di una nuova responsabilità diffusa.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • federicot

    11 Marzo @ 14.46

    federicot

    Questo video è molto importante. Più di tutte le altre notizie. So benissimo che avete esigenze di cronaca ed editoriale, ma sarebbe opportuno tenerlo sempre nella vostra home almeno fino al 23 marzo. Ci siamo dentro tutti, riguarda tutti. Teniamolo bene in mente.

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Musica e balli anni '50 a Sorbolo Levante: ecco chi c'era Foto

FESTE

Musica e balli anni '50 a Sorbolo Levante: ecco chi c'era Foto

Panini & dintorni: scegli il meglio di Parma

GAZZAFUN

Il panino più buono: domani termina la seconda semifinale

Colorno: continua la mostra di Monika Bulaj sull'Afghanistan

FOTOGRAFIA

Colorno: continua la mostra di Monika Bulaj sull'Afghanistan Foto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

La casa in classe energetica A o B? Va acquistata subito

L'ESPERTO

La casa in classe energetica A o B? Meglio acquistarla subito

di Arturo Dalla Tana*

1commento

Lealtrenotizie

Furto alla mensa del Campus

ladri in azione

Furto alla mensa del Campus: niente pasti per studenti e dipendenti Video

protesta

Martedì anche a Parma sciopero dei taxisti (dalle 8 alle 22)

anteprima gazzetta

Il dopo terremoto a Fornovo: "Il peggio sarebbe passato"

dopo terremoto

Due torrini del Battistero danneggiati: area transennata Video

PARMA

Valigia abbandonata vicino al tribunale: arrivano i carabinieri

In seguito ai controlli sono stati trovati solo alcuni documenti

vigili del fuoco

Fiamme in un capannone industriale a Monticelli Foto

TERREMOTO

Continua lo sciame sismico: 19 scosse. Le più forti avvertite in tutta la provincia

A Fornovo la più forte (4.4). Non sono segnalati danni

6commenti

L'ESPERTO

Straser: «Ecco perché si è risvegliata la linea sismica del Taro»

PARMA

Nominato il nuovo cda della Fondazione Teatro Regio 

Entrano Ilaria Dallatana, Vittorio Gallese, Antonio Giovati e Alberto Nodolini

PARMA

Problemi burocratici: slitta di un giorno il trasferimento della salma di Riina a Corleone

La Procura dà il nulla osta per portare il corpo del boss in Sicilia

VOLANTI

"Colpo" alla concessionaria Reggiani: spariscono due auto e otto pneumatici

Ladri anche in un'azienda di abbigliamento. Due ragazzi cercano di rubare giocattoli ma fuggono a mani vuote

3commenti

Vicino al Regio

Ubriaco cerca di rapinare tre ragazzi

3commenti

Sant'Ilario d'Enza

Calci e pugni al barista per un bottino di 10 euro: denunciati 3 giovani e una minorenne

tg parma

Infortunio sul lavoro: ferito un 48enne a San Polo di Torrile Video

FIDENZA

Tangenziale Sud, oggi via a nuovi lavori

MOSTRA

"Cielo e Terra": a Lesignano le foto di Luca Radici

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

La sublime prova d'amore della mamma di Mattia

di Vittorio Testa

1commento

TRAFFICO

La mappa degli autovelox dal 20 al 24 novembre

ITALIA/MONDO

bologna

Giallo: donna morta accoltellata in casa nella zona di Igor. S'indaga a 360°

BRUXELLES

Ema ad Amsterdam, Milano beffata al sorteggio. Eba a Parigi (dopo sorteggio). Ema: cos'è (Video)

SPORT

CALCIO

Tavecchio si è dimesso con rabbia e con un "giallo": "Con un gol sarei stato un eroe". Lippi: "Scelse lui Ventura"

2commenti

Atlanta

Georgia Dome raso al suolo, in fumo 214 milioni di dollari Video

SOCIETA'

cecina

Giocatore lancia bottiglia d'acqua per stizza e colpisce una bimba. Tafferugli tra tifoserie

reali d'Inghilterra

Elisabetta e Filippo: 70 anni di matrimonio Video

MOTORI

IL NOSTRO TEST

Meglio ibrida o plug-in? La risposta è Hyundai Ioniq

MOTO

Energica Eva EsseEsse9, la special elettrica