-3°

genio musicale

Schianchi, il parmigiano che gli Usa ci hanno "rubato"

Gli è stata concessa una green card Eb1, visto per "stranieri con capacità straordinarie"

Ricevi gratis le news
1

Un talento senza più confini: gli Stati Uniti hanno assegnato al musicista Paolo Schianchi la “Green Card EB1”, il visto più difficile in assoluto da ottenere in America, la residenza permanente per persone di straordinaria abilità. È un visto che viene concesso eccezionalmente a Premi Nobel, dirigenti di aziende multinazionali, professori universitari, ricercatori, atleti e artisti straordinari.
«È una notizia freschissima, di pochi giorni fa, l'aspettavo da quattro anni - spiega Paolo Schianchi - L'ho appresa attraverso una mail alle 5.30 di mattina. Per tutta la giornata non ho fatto che ridere e piangere contemporaneamente.»
La residenza permanente permette di superare tutte le barriere burocratiche che ci sono per lavorare e insegnare negli USA. «è un riconoscimento che ha a che fare con il mio futuro, con quello della mia musica, e anche della mia famiglia. Questo visto consente per tutta la vita di andare a suonare negli Stati Uniti, suonare e insegnare senza più limiti legali e burocratici, e consente di creare un ponte fra qua e là» dice Schianchi, e il pensiero va ai giovani musicisti della OmniBand, il progetto che segue all'interno del suo studio OmniaMusica, disegnato da Art Noxon, uno dei maggiori esperti di acustica del mondo, nel progetto didattico “Your Music Lab”. «È un'opportunità per i ragazzi che hanno talento e hanno bisogno di fare esperienze un po' più internazionali. Lo studio è aperto da poco, l'idea è di mettere a contatto ragazzi con professionisti del settore, perché possano passare loro dei saperi che sono strategici, e che a me sono mancati, constringendomi a impararli autonomamente. Ho amato creare il progetto OmniBand, che intendo aprire ogni anno a nuovi studenti, insegnare ai ragazzi a lavorare in studio, dare loro strumenti strategici per fare i musicisti, far loro comprendere come si suona dal vivo in contesti professionali; li ho coinvolti e vorrei portarli oltreoceano, con l'aiuto di qualche sponsor che speriamo di poter trovare.»
Paolo Schianchi ha insegnato presso la Saint Francis University della Pennsylvania, fondata nel 1847, dove è stato il primo Artist Residence in assoluto della loro storia. Ha fatto tournée, concerti e masterclass un po' ovunque. Ha lavorato con la George Washington University, l'Indiana University of Pennsylvania, con la Duke Ellington School of the Arts, e molte altre. In Italia, ha insegnato al Liceo Musicale Bertolucci, dove spera di poter continuare il lavoro con i suoi ragazzi (è una cattedra in part-time, che per gli effetti dell'attuale riforma potrebbe perdere). In altri paesi le porte si aprono più facilmente (non è lui che ha trovato l'America, è l'America che ha trovato lui), ma Paolo Schianchi ha questa idea dell'Italia: «questo è un paese con una bellezza infinita, fare i musicisti qui è indicibilmente tosto, devi essere infinitamente determinato, ma la difficoltà può creare anche espressioni artistiche molto belle. Credo sinceramente che se Al Pacino non avesse dormito in teatro perché senzatetto, se Brian May non avesse dovuto costruire la sua chitarra insieme al padre con la mensola del caminetto di un amico che la gettava, perché non avevano il denaro per comprare nemmeno una chitarra elettrica da studio, probabilmente uno non reciterebbe così, l'altro non suonerebbe così, e forse non avrebbero fatto ciò che hanno fatto. L'Italia è un paese meraviglioso, è un gioiello, di cui non sempre siamo consapevoli, e spesso è gioiello molto maltrattato, specie a livello artistico e culturale. Mi spiace enormemente vedere giovani di talento che non sanno come fare e affogano in un sistema anti-meritocratico, spesso tenuto in ostaggio da incompetenti o mediocri. Questo però può cambiare per le future generazioni, e io nel mio piccolissimo cerco di fare qualcosa». Parmigiano, classe 1980, Paolo Schianchi, non è nato da una famiglia di musicisti, ma dentro la pancia di sua mamma ascoltava Elvis e Verdi. Poi, da bambino, è arrivato in casa un disco di Paul McCartney, una chitarra giocattolo, e lui non ha più smesso di suonare. «Sono una persona follemente innamorata della musica, felice di essere al mondo per avere la possibilità di farla. È talmente bello che vale qualsiasi sacrificio» racconta, lui, talmente innamorato della chitarra che ne ha create due straordinarie: l'Octopus®, la prima, sotto brevetto, un sistema elettro-acustico unico al mondo che permette di suonare a un solo interprete più di una chitarra, dalla classica all'elettrica, anche contemporaneamente, e una chitarra a 49 corde, la seconda, da lui disegnata (per vederlo all'opera, qui c'è il video dello spettacolare “Hendrix Guitar Time Travel” . «La musica ti può salvare, a me ha salvato. - dice Paolo Schianchi - La musica è vita, ed è un privilegio poterla onorare con un lavoro più duro di quanto non possa sembrare: non riesco a immaginarmi di stare fermo, non suonare sarebbe per me come trattenere il respiro».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • BRUNO C.

    07 Novembre @ 17.32

    Io ho avuto il privilegio di ascoltarlo dal vivo : un vero fenomeno, che come al solito ci siamo fatti scappare in USA !

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

NT

LE IENE

Nadia Toffa si commuove in tv: "Mi ha stupito l'affetto della gente" Video

Incassi esplosivi per Star Wars

CINEMA

Incassi esplosivi per Star Wars

La laurea di Valentina: ecco chi c'era alla festa

PGN

La laurea di Valentina: ecco chi c'era alla festa Foto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Domani l'inserto economia: focus sull'Ape Social

GAZZETTA

L'inserto economia: focus sull'Ape Social

Lealtrenotizie

Ex Star, tra passato e futuro: il progetto del giovane architetto Nicola Riccò

RIQUALIFICAZIONE

Ex Star, tra passato e futuro: il progetto del giovane architetto Nicola Riccò

L'idea in una tesi di laurea

GUASTALLA

Si schianta al limite del coma etilico: denuncia e multa da 10mila euro per un 24enne

Il giovane aveva un tasso alcolico di oltre 4 volte superiore il limite consentito: per lui, addio a patente e auto

GUSTO

Gara degli anolini: trionfa la Rosetta La classifica

In lizza dieci gastronomie della città: la panetteria di via XXII Luglio si aggiudica la vittoria

5commenti

LUDOPATIA

Ogni parmigiano spende 1.525 euro in azzardo

2commenti

Tradizioni

I «castradòr» e il Natale nelle stalle

FONTEVIVO

Furto di gasolio: romeno sorpreso e arrestato

Prevenzione

Lesignano investe sulla sicurezza

AUTOSTRADA

Incidente in A1: code fra Parma e Reggio Emilia questa mattina

Problemi anche fra Lodi e Casalpusterlengo, a Modena e a Bologna

Serie B

Il Parma alla ricerca del gol perduto

E giovedì c'è la partita con il Bari

FIDENZA

Salsesi e fidentini protagonisti al programma tv «Le Superbrain»

COLLECCHIO

Tanto verde nella nuova scuola: progetto degli studenti

IL FIDANZATO

«Giulia, sei stata il mio cielo stellato»

Aveva 52 anni

Addio a Filippo Cavallina

Cordoglio in città e nella Valtaro per l'improvvisa scomparsa

1commento

salute

Oculistica, premiata la ricerca targata Parma

2commenti

salsomaggiore

Perseguita l'ex convivente e le incendia l'auto: arrestato 63enne

INCIDENTI

Frontale sulla provinciale per Medesano: due feriti, uno è grave

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Le cose della vita (e quelle del palazzo)

di Michele Brambilla

CHICHIBIO

«Trattoria I Du Matt», cucina parmigiana di qualità

di Chichibio

2commenti

ITALIA/MONDO

LIBANO

Diplomatica violentata e uccisa: arrestato un uomo

milano

Donna uccisa a coltellate in casa nel Milanese. Il convivente confessa l'omicidio

SPORT

FORMULA 1

Gunther Steiner: «Dallara Haas, piccoli progressi»

Cus Parma

Minibasket: la carica dei 100 al Palacampus Fotogallery

SOCIETA'

PARMA

Autovelox e autodetector: il calendario dei controlli

STATI UNITI

Ultimo volo del Boeing 747: tramonta l'era del jumbo

MOTORI

IL TEST

Mazda CX-3, l'eleganza del crossover

MOTO

Bici o moto? La prova di Bultaco Albero 4.5

1commento