-2°

tg parma

Nidi e materne: via alle iscrizioni, tariffe invariate

Ricevi gratis le news
2

Al via le iscrizioni per nidi e materne: le interviste nel servizio del TgParma.  La diretta di Parma ore nove"

Il comunicato del municipio

Si parte d venerdì 22 gennaio, e ci sarà un mese di tempo per iscrivere i bambini ai servizi educativi per l'infanzia per l'anno scolastico 2016 - 2017.
Sia per i nidi d'infanzia e i servizi integrativi, sia per le scuole dell'infanzia comunali e statali e servizi sperimentali zero-sei, le iscrizioni si ricevono dal 22 gennaio al 22 febbraio.
Le domande per entrambi i servizi possono essere inviate on line, trasmesse via posta o fax, oppure consegnate direttamente al Duc in largo Torello de Strada, dal lunedì al venerdì dalle 8,15 alle 17,30 e il sabato dalle 8,15 alle 13,30.
Per gli asili nido possono presentare la domanda le famiglie residenti a Parma, con i bimbi nati negli anni 2014, 2015 e 2016, fino a nascita presunta del 30 aprile prossimo. Potranno presentare domanda anche le famiglie dei nati dal 1 maggio al 30 giugno e i residenti fuori Parma, ma saranno in coda alla graduatoria.
Alle scuole dell'infanzia (sia comunali che statali) possono accedere i bambini nati negli anni 2011, 2012 e 2013.
Per entrambi i servizi (nidi e materne) la famiglia può indicare la preferenza per 8 strutture. I posti verranno assegnati in base alle graduatorie e all'ordine delle preferenze indicate nella domanda. Le tariffe sono legate al reddito ISEE della famiglia e alla tipologia di servizio erogato, e variano per gli asili nido da 65 a 650 euro per le materne da 65 a 280 euro.
Per i nidi comunali a gestione diretta è prevista da quest'anno la possibilità di frequentare il servizio ad orario ridotto con una tariffa più bassa.
Il bando, i moduli della domanda e tutte le informazioni utili alle famiglie sono reperibili presso il punto accoglienza DUC largo Torello de’ Strada 11/a al piano -1 a partire dal 22 gennaio e sul sito del Comune all’indirizzo www.comune.parma.it .
Per informazioni è possibile rivolgersi anche al contact center del Comune allo 052140521, dal lunedì al venerdì dalle 8,00 alle 17,30, sabato dalle 8,00 alle 13,00.

Le novità del 2016
“Quest'anno – ha fatto presente la vicesindaco Nicoletta Paci presentando i nuovi bandi - sono state introdotte modifiche al regolamento per andare incontro alle esigenze delle famiglie”.
Infatti, con il nuovo regolamento del 18 dicembre scorso, sono state previste procedure che hanno la finalità di approvare una graduatoria della lista d’attesa che non subisca modifiche successive all’approvazione, con la sola esclusione di inserimenti di bambini con legge 104, relazioni dei servizi sociali, situazione di affido preadottivo, controlli con esito negativo.
Da quest'anno, ad ogni domanda sarà attribuito un punteggio valido per la collocazione del bambino in graduatoria da comunicare alla famiglia, con una nota contenente il termine entro il quale ogni utente potrà richiedere la correzione di errori materiali, la modifica delle strutture scelte o certificare la variazione della situazione familiare. Scaduto tale termine il punteggio assegnato sarà considerato definitivo al fine della formazione della graduatoria.

“Fino all’anno scorso – ha detto ancora Nicoletta Paci - la lista d’attesa cambiava in continuazione perché le famiglie potevano richiedere l’aggiornamento del punteggi anche dopo l'approvazione della graduatoria, suscitando la protesta delle famiglie che si vedevano scavalcate”.
Inoltre gli utenti in lista d’attesa che rifiutano un posto assegnato non corrispondente alla prima scelta non saranno più cancellati dalla graduatoria all’atto del rifiuto, ma potranno rimanere in lista per le strutture scelte con ordine di preferenza precedente a quello proposto.
A differenza del passato, per venire incontro alle famiglie, sono previste due graduatorie delle domande fuori termine, una al 30/6 e una al 30/9 (prima era prevista una sola graduatoria per le domande presentate dalla scadenza del bando al 30/9).
Altra novità è che per il nido è prevista la possibilità di presentare domanda fuori termine anche per i nati dal primo maggio al 30 giugno.
Infine, gli esiti negativi dei controlli non comporteranno più l’esclusione della domanda ma l’attribuzione di punteggio zero per il criterio assoggettato a controllo, oltre ad una sanzione amministrativa.
“Per i nidi a gestione diretta del Comune – ha detto la vicesindaco – abbiamo inserito anche la possibilità di scegliere l'orario ridotto dalle 7,30 alle 13,30, con una riduzione della retta pari al 18% rispetto a quella per l'orario intero. Anche questa scelta – ha sottolineato Nicoletta Paci – va nella direzione di una maggiore flessibilità, soprattutto per fronteggiare un calo di domande negli asili nido che si riscontra ovunque a livello nazionale e regionale”.
Su questo aspetto il Comune non ha atteso gli eventi: infatti – come è stato ribadito dalle responsabili dei servizi presenti – già negli anni scorsi molti posti di asilo nido sono stati riconvertiti in scuole dell'infanzia, dove invece la richiesta è aumentata. Anche per questo a Parma sono diminuite le liste d'attesa di entrambi i servizi.


Liste d'attesa e posti disponibili
I posti disponibili in nidi e scuole dell'infanzia sono invariati rispetto all'anno scolastico in corso:
in totale sono 1.544 per gli asili nido e 2.664 per le scuole dell'infanzia comunali, oltre a 573 posti presunti nelle materne statali.
I nuovi posti previsti da assegnare tramite il bando sono sono invece 869 per gli asili nido e 1.081 per le materne comunali e statali, ma i numeri potrebbero essere soggetti a modeste variazioni per motivi tecnici.
Entrambi i servizi restano sostanzialmente invariati rispetto all'anno scolastico in corso, sia come strutture disponibili sia come numero di bambini che possono ospitare.
Si riducono invece le liste d'attesa per l'anno scolastico in corso: negli asili nido, a fine 2015 i bambini non inseriti nelle strutture richieste erano 64 di Parma e 19 fuori comune, mentre il 31 dicembre 2014 erano rimasti esclusi 99 bambini di Parma e 54 provenienti da altri comuni.
Analogo il trend delle scuole dell'infanzia: per i residenti a Parma i bambini che non hanno trovato posto sono passati dai 342 del 31 dicembre 2014 ai 165 del 2015 (quindi la lista si è dimezzata), mentre è pressoché invariato il numero degli esclusi provenienti da altri comuni o dei richiedenti di anticipo scolastico (circa un centinaio in tutto in entrambe le annualità).

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Filippo

    22 Gennaio @ 06.32

    Non contenti di aver perso quasi il 10% di entrate rispetto all'anno precedente (dati ufficiali di bilancio), sulle tariffe mantengono tutto invariato. E non dicono quel che sarebbe interessante sapere sulle liste d'attesa diminuite: in quanti della fascia isee più alta hanno preferito iscrivere i figli alle strutture private (avendo maggiore flessibilità, minori chiusure e tariffe analoghe) e in quanti, di quella intermedia, hanno preferito affidare i bambini ai nonni? Tutto il resto è fuffa e propaganda, tipici della Paci.

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Addio a Sergio Sergio Della Monica, fondò i Planet Funk: aveva 58 anni

lutto

Addio a  Sergio Della Monica, fondò i Planet Funk: aveva 58 anni Video, la celebre "Who Said"

1commento

Rebel Circle al Be Movie

FESTE PGN

Rebel Circle al Be Movie Foto

Cinque bellezze che bucano il piccolo e grande schermo: Andrea Delogu

L'INDISCRETO

Cinque bellezze che bucano il piccolo e grande schermo

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Domani speciale su cani, gatti & Co.

INSERTO

Domani speciale su cani, gatti & Co.

Lealtrenotizie

Rubano alcune lanterne dai tavolini di un ristorante di via Mameli

Via MAMELI

Rubano alcolici per rivenderli ai ragazzi: arrestato 27enne marocchino, fuggito il complice Video

Il malvivente è stato fermato da un carabiniere libero dal servizio

4commenti

PARMA

In stazione con un motorino rubato: denunciati un 20enne e un 17enne

I ragazzi abitano a Solignano

1commento

TV PARMA

Parma calcio, stasera a Bar Sport parla la società: in studio Malmesi

CULTURA

Parma capitale 2020: «Evviva! E ora tutti al lavoro senza perdere tempo»

I giudizi del comitato scientifico

2commenti

PARMENSE

L'Inail acquista la nuova sede dell'istituto Solari di Fidenza

parma

Lucarelli non molla: "Per la A ci proveremo fino alla fine"

1commento

PARMA

Il centro muore? Lettori uniti: "Servono incentivi e sicurezza"

Continua il dibattito fra i parmigiani

1commento

Iren

Parma-Venezia al Tardini, esposizione contenitori rifiuti sabato entro le 9: le vie coinvolte

Indagine

Caro cimiteri: stessi servizi, prezzi (molto) diversi

1commento

Cambio vita

Andrea, da Bogolese al giro del mondo

PARMA

Cinquanta ragazzi di Baganzola a scuola... di golf Foto

FIDENZA

Addio a Graziella, per 40 anni impiegata all'Aci

PARMA

Eramo, Lavagetto e Pezzuto: "Niente sala civica per Forza Nuova, bastava modificare il Regolamento"

Tuttaparma

La tradizione del brodo fatto in casa

politica

Agenda elettorale: oggi Renzi a Parma, domani Salvini a Busseto e Traversetolo

1commento

Scuola

Diritto alla disconnessione per i docenti: opinioni a confronto

2commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Tajani l'europeista incubo di Salvini

di Vittorio Testa

VADEMECUM

Elezioni del 4 marzo: come votare correttamente

ITALIA/MONDO

scienza

Creato negli Stati Uniti un embrione ibrido pecora-uomo

PALERMO

Facevano prostituire la figlia di 9 anni: arrestati i genitori e due clienti

1commento

SPORT

Altri sport

Il mondo della pallanuoto piange Roberto Gandolfi

calcio

Galliani: "Li insolvente? No, ha presentato le credenziali"

SOCIETA'

roma

Via vai di calvi in negozio: droga nascosta nei bigodini, arrestato parrucchiere

GAZZAFUN

Tutti 18enni: ecco un nuovo quiz della patente

MOTORI

MOTORI

Mazda CX-5 subito amici: il Suv dal feeling immediato

MOTORI

Skoda Kodiaq, ancora più completa in allestimento Sportline Foto