12°

22°

Parma

Scarichi non autorizzati nel canale Naviglio: al via accertamenti

Ricevi gratis le news
0

Il Comune annuncia un intervento nel canale Naviglio, in particolare contro gli scarichi abusivi di acque nere.

Dice il comunicato: 
Il Canale Naviglio è una importante via d’acqua che scorre in parte a cielo aperto ed in parte nel sottosuolo cittadino. In un recente passato si sono evidenziati problemi di inquinamento del corso d’acqua, dovuti alla probabile presenza di scarichi non registrati e non autorizzati. Il tratto coperto del canale, che scorre sotto la città da strada S. Eurosia al Parco Nord, costituisce una delle sezioni più critiche per il rilevamento degli eventuali scarichi abusivi di acque nere o miste recapitanti direttamente nel tratto tombato del canale.

Il Comune di Parma, avvalendosi della collaborazione tecnica di Iren e di concerto con Atersir, ha dunque iniziato un piano di monitoraggio della sezione tombata del canale, allo scopo di rilevare allacciamenti non adeguatamente collettati fognatura. Verranno svolte le seguenti attività in fasi distinte:

Individuazione punti di accesso al canale - L’intero tratto che attraversa la città è stato suddiviso in 7 aree ben definite e per ogni area Iren ha verificato la presenza, l’accessibilità e la fruibilità di pozzetti di ispezione. L’operazione, eseguita dal 20/10/2015 al 30/11/2015, ha evidenziato la necessità di eseguire interventi di rimessa in quota di svariati chiusini ed il posizionamento di alcuni di essi all’interno di proprietà private. Questa attività è stata eseguita nei primi mesi del 2016.

Esecuzione degli interventi - Si prevede di partire con le ispezioni ed i rilievi dall’area 1, cioè da strada S. Eurosia e con continuità proseguire su tutte le altre zone fino all’area 7 in zona parco Nord. Per l’esecuzione delle opere di verifica in campo si prevede l’impiego di tecnici specializzati del reparto fognature, che scenderanno all’interno del canale per dare assistenza ai tecnici che eseguiranno i rilievi. Tutto il personale sarà dotato di apparecchio rilevazione gas da utilizzare sistematicamente durante la permanenza all’interno del canale. Gli operatori saranno inoltre dotati di sistema personale di respirazione d’emergenza. Coloro che eseguiranno l’ispezione interna verranno imbracati con apposito tripiede per il recupero in sicurezza in caso di emergenza. Sarà inoltre previsto un sistema di ventilazione forzata per evitare il ristagno di aria insalubre e scongiurare la saturazione dell’atmosfera con miscele pericolose.

Verifica Coordinata degli allacci - Per gli allacci recapitanti direttamente nel canale Naviglio per i quali non si riuscirà a stabilire con certezza l’origine, sia per quanto riguarda la qualità dello scarico bianco, nero o misto che, per l’esatta provenienza (individuazione del fabbricato) si procederà alla verifica coordinata tra interno ed esterno del canale, con ricerca del fabbricato in dubbio e prova con colorante. Per questa fase, nel caso di impedimento all’accesso, il Comune di Parma consentirà l’accesso forzato agli scarichi per verificarne il corretto collettamento in fognatura.

Verifica allacciabilità alla pubblica fognatura - Per tutti gli allacciamenti non conformi si verificherà l’allacciabilità degli stessi alla pubblica fognatura, con verifiche cartografiche ed in campo. Tutte le non conformità rilevate, con l’evidenza cartografica della possibilità o meno di allacciamento alla fognatura, verranno trasmesse al Comune per l’emissione delle specifiche ingiunzioni di adeguamento degli scarichi a carico degli inadempienti. Questa fase prevede che il Comune, sulla scorta delle informazioni ricevute, emetta l’ingiunzione all’allaccio ovvero, nel caso questa soluzione sia tecnicamente non praticabile, l’ingiunzione all’inserimento di idonei trattamenti per lo scarico in acque superficiali.

Sistemazione definitiva allacci non conformi - Tale fase prevede l’esecuzione, da parte di tutti coloro che sono risultati non conformi, delle opere necessarie la cui realizzazione verrà ingiunta dall’amministrazione comunale. Nel caso venissero individuate intere aree scaricanti direttamente nel canale, oggi non conosciute, verrà sviluppato, da parte di IREN, un adeguato progetto di estendimento della fognatura. 

L’intervento nella sua complessità si prevede possa essere ultimato entro il 2016 ed i costi previsti ammontano a circa 160.000 euro salvo imprevisti ed escludendo eventuali tratti di fognatura da realizzare ad oggi non preventivabili.

L'assessore all'Ambiente del Comune di Parma Gabriele Folli, che ha partecipato ad un primo intervento di perlustrazione di un tratto del canale per illustrare in prima persona documentando con un filmato l'operazione, dichiara: "L'attività di risanamento delle acque superficiali per l'allacciamento degli scarichi impropri alla pubblica fognatura è un attività non sempre visibile ma estremamente importante per la qualità ambientale della città che stiamo portando avanti da tempo in diverse aree della città. Questo intervento, uno dei più importanti attività finora, si propone di risanare uno dei corsi d'acqua che in passato era stato oggetto di diverse criticità con un operazione che si avvarrà anche di strumentazioni all'avanguardia per la mappatura 3D di un tratto del canale intombato di oltre 4 chilometri".

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

1commento

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Playboy:  arriva la prima coniglietta transgender

GOSSIP

Playboy: arriva la prima coniglietta transgender

1commento

In attesa del Palermo scegli il Parma dei tuoi sogni

GAZZAFUN

In attesa di Parma-Entella, Lucarelli nettamente il migliore del campionato

1commento

Della Noce: da Zelig al dormire in auto

Il caso

Della Noce: da Zelig al dormire in auto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Lealtrenotizie

Più della metà delle auto diesel dei parmigiani non può transitare

BLOCCO DEL TRAFFICO

Più della metà delle auto diesel dei parmigiani non può transitare

TRIBUNALE

«Florentina, non ci sono abbastanza prove per processare Devincenzi»

weekend

Castagne, musica e iniziative nei castelli: l'agenda

IL CASO

L'ex moglie smaschera il marito dalle mille identità

SERIE B

Parma, batti un colpo

FURTO

Salso, i ladri bucano la finestra e fanno razzia

CONCORSO

Il gatto più bello di Parma: si vota per la finale

COLORNO

Ponte sul Po chiuso, tutti a piedi verso Casalmaggiore

MONCHIO

Rubata un'auto, razzia di attrezzi da lavoro e tentato furto in un bar

Cultura

Cimeli verdiani, Ministero interessato

PARMA

Smog, polveri sottili alle stelle: blocco per i diesel fino all'Euro 4 Video

Riscaldamento massimo a 19 gradi

6commenti

Anteprima Gazzetta

Caso Florentina: la procura chiede l'archiviazione per Devincenzi

Le anticipazioni sulla Gazzetta di domani dal direttore Michele Brambilla

TRUFFA

Si fingono tecnici e svuotano una cassaforte a Monticelli Video

Ancora una volta un'anziana nel mirino dei malviventi

2commenti

Appennino

Fra mucche e cavalli: i ragazzi del "Bocchialini" seguono la transumanza Foto

Discesa dal Monte Tavola a Ravarano

1commento

PARMA

Attaccano catena e lucchetto a una saracinesca: la bici resta a mezz'aria

La foto è stata pubblicata su Facebook da Enrico Maletti

5commenti

PARMA

Spray al peperoncino a scuola: in 5 al pronto soccorso

9commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

La «Lunga marcia» della nuova Cina

di Domenico Cacopardo

L'INCHIESTA

Bitcoin, il vero problema è la mancanza di un governo

di Giovanni Fracasso

ITALIA/MONDO

CARABINIERI

Insegnante scompare a Reggio: trovata a Guastalla dopo due giorni

LECCE

Bimbo di due anni muore schiacciato dal televisore

SPORT

serie b

Anticipi e posticipi : il calendario del Parma fino al 2 dicembre

F1 GP USA

Libere: domina Hamilton. Vettel (terzo) gira poco

SOCIETA'

Medicina

Boom delle malattie legate al sesso: sifilide +400%

PARMA

"Nessuno va abbandonato in mare": la testimonianza del capitano Gatti Video

MOTORI

IL TEST

Debutta la nuova Polo: ecco come va

IL MINI SUV

Da oggi la nuova Citroën C3 Aircross: