22°

32°

assemblea al Montebello

Il sindaco: "Un'ordinanza per le torri di evaporazione"

Ricevi gratis le news
5

  • Dopo un'ulteriore polemica sulla tempestività della comunicazione e sulla tempistica delle ordinanze. L'assemblea si chiude.
  • Sintomatologia: "Prevalentemente è una sindrome respiratoria. Possono esserci delle complicazioni a livello enterico. Poi possono esserci complicazioni ad altri livelli. Ma si tratta di casi rari"
  • Il sindaco: "Ci sono delle competenze di cui va tenuto conto. L'Asl fa i rilievi e li comunica al Comune"
  • C'è un po' di maretta sulla tempestività della comunicazione del Comune. Il sindaco: "Io l'ho saputo giovedì. Venerdì c'è stato il primo comunicato stampa".
  • La moglie di un uomo appena dimesso critica l'attività di comunicazione del Comune, invocando una comunicazione porta a porta, il sindaco Pizzarotti risponde: "Il porta a porta non si usa ne si è mai usato. Noi abbiamo coperto la comunicazione fin dal primo momento attraverso comunicati stampa e attraverso i principali quotidiani cittadini"
  • "Le analisi della carica batterica dell'acqua dell'acquedotto sono praticamente a zero, anche nei giorni in cui si è manifestato il problema".
  • Il tecnico: "Non serve una mascherina chirurgica, perché il batterio è molto piccolo. Servirebbe una mascherina FP2, ma lo sconsiglio assolutamente". Meglio allertarsi ai sintomi. La cosa migliore, in presenza di sintomi, è andare all'ospedale. La terapia esiste, ma in certi casi la polmonite è grave. 
  • Il sindaco. "Mettevi la mascherina se vi sentite più tranquilli. Ma non è risolutiva"
  • Eurosia e Esselunga vengono escluse perché si tratta di impianti nuovi e comunque abbiamo escluso l'emissione esterna. Stiamo valutando in ogni caso l'emissione interna. Alla Città di Parma, viene ribadito,  non esistono torri di evaporazione.
  • "Se fosse un problema d'acquedotto non avremmo casi solo in questa zona. Non riusciremmo a spiegare perché i casi siano così concentrati. L'ipotesi più probabile è che la dispersione sia arrivata per via aerea. Quindi l'ipotesi più probabile è quella delle torri di dispersione, anche se gli esami sono in corso".
  • "La legionella non vive oltre i 70 gradi. Il vapore è oltre i 100 gradi, quindi non c'è legionella"
  • "Esiste una possibilità che una cattiva coibentazione riscaldi l'acqua e aumenti la possibilità di presenza di legionella"
  • Stiamo continuando a monitorare il territorio. Per ora ne abbiamo individuate due. Probabilmente ce n'è una ancha al Barilla Center ma è molto distante. Quelle della clinica Città di Parma non sono torri d'evaporazione.
  • Per prendere provvedimenti servono motivazione forti, fatti. Il provvedimento che uscirà domani dovrebbe avere una notevole efficacia. 
  • Gli esami di tipo "molecolare" sono più rapidi, ma non ci danno tutte le informazioni che ci servono. 
  • La rete di teleriscaldamento e la rete idrica sono assolutamente separate. La rete del teleriscaldamento è coibentata e c'è un sistema d'allarme se ci sono problemi. E' quindi poco probabile che la rete del teleriscaldamento sia responsabile di un aumento della temperatura dell'acqua dell'acquedotto. E' impossibile che ci sia un reflusso tra l'impianto di casa e la rete idrica. Per problemi di differenza di pressione e per la presenza di valvole. "L'ipotesi che la rete riscaldi i tubi è pari a zero". "L'ipotesi che l'acqua di un'abitazione possa "contagiare" la rete idrica è quasi impossibile"
  • Iniziano le domande. La paura dei residenti: "La legionella non è nell'acqua, ma nell'aria. Chiudiamo gli impianti a rischio". Il sindaco: "Faremo l'ordinanza apposta per fare una manutenzione e una sorta di censimento". Mascherina efficace? Il dirigente della sanità risponde:"Domani verificheremo la più grande torre di evaporazione. Puliremo e tratteremo l'impianto. In attesa degli esiti del laboratorio". Poi le mascherine: "Non ce n'è bisogno". Torri evaporazione: "Sono vecchie e non sono censite. Stiamo cercandone anche in una zona più ampia"
  • Si tratta sempre di ipotesi  perché gli esami non sono completi. Le mascherine non servono. I provvedimenti che abbiamo preso dovrebbero essere efficaci. Il problema è che le torri di evaporazione non sono censite e così con l'ordinanza dovremmo riuscire a fare un controllo.
  • C'è una lieve tendenza al non aumento. Quindi è probabile che i provvedimenti attuati finora abbiano in qualche modo raggiunto lo scopo. Per quel che riguarda le torri di evaporazione verrà fatto un grosso lavoro di disinfezione e pulizia.
  • Sindaco: domani un'ordinanza per la manutenzione degli impianti "sospettati"
  • Dalle verifiche e dalle colture, i tecnici che sono intervenuti, viene escluso l'acquedotto dal contagio
  • Esito dei campioni: 

    Rete pozzo Bizzozero, colture negative al 6-7 giorno.

    In 67 campioni in abitazioni, 7 campioni di acqua calda in decima giornata sono negativi. 

    Impianto sportivo di via Maestri (irrigato nella stagione estiva), prelievo nell'impianto, anche se la temperatura e la fonte nn sono adatte al proloferare del batterio: negativi

    Piccole attività commerciali di p.le Maestri: impianti condizionamento domestici, non presentano rischi di diffusione.

    Poste Pastrengo: esiti in corso

    Banca Intesa, centro comtabile: esami in corso

    Città di Parma: ispezioni e acquisizione documentazione, non ci sono torri evaporative.

    Rete idropotabile: piccoli e senza interruzione sel flusso.

    E' in corso un censimento sulle torri di evaporazioni presenti

  • E' stata concordata una clorazione più intensa dell'acquedotto (che con comporti problemi di tipo organolettico). Si tratta di una misura cautelativa, perché ad oggi non abbiamo dati che ci facciano pensare all'acquedotto. Le torri di Banca Intesa non sono spente perché servono a raffreddare il centro di calcolo. Stiamo concordando un'ordinanza che chieda ai proprietari delle torri di fare una pulizia straordinaria.
  • Ora stiamo costruendo un modello di diffusione che tenga conto delle emissioni delle torri di evaporazione. In attesa di avere i dati definitivi delle analisi"
  • "Abbiamo chiesto a Iren di campionare l'acquedotto e se ci siano stati dei grandi interventi sulla rete idropotabile. Ma i riscontri sono stati negativi"
  • Si sta cercando di capire se il contagio possa venire dalle torri di evaporazione dei grandi impianti di condizionamento come quella del complesso delle Poste, di Banca Intesa (centro contabile). I campionamenti sono stati fatti e  gli esami sono in corso.
  • Negli anni scorsi  ci sono stati solo 4 casi di legionellosi all'anno. Fino al 26 settembre:poi le segnalazioni sono state  tante e concentrate. Ad oggi 37.
  • L'assemblea, dopo un primo momento di litigio tra responsabile sicurezza e sindaco con le persone, è iniziata. Prima parte legata a dati e nozioni scientifiche: che cos'è la legionella.
  • La responsabile della sicurezza invita la gente a non sostare sulle scale e davanti alle porte. Un paio di cittadini hanno risposto. La responsabile ha replicato: per sicurezza non inizia l'assemblea se non ci sono le condizioni. Faccio sgomberare. Il sindaco Federico Pizzarotti ripete che non possono starci più di 150 persone. Il pubblico però rumoreggia.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • federicot

    06 Ottobre @ 23.34

    federicot

    E' inutile cercare la causa, se fosse qualcosa di rilevante avremmo centinaia di casi, migliaia. Queste persone sono state esposte al rischio in maniera isolata., il luogo contaminato è scarsissimamente frequentato.

    Rispondi

  • Filippo Bertozzi

    06 Ottobre @ 23.13

    "Per prendere provvedimenti servono motivazione forti, fatti. Il provvedimento che uscirà domani dovrebbe avere una notevole efficacia." 37 contagi e due morti: motivazione forte, fatti. Prima evidentemente era solo una percezione del problema, c'era una conferenza stampa più importante da organizzare...

    Rispondi

  • Bastet

    06 Ottobre @ 21.44

    Ma come non più di 150 persone?!? ...ma questi qui,, fanno finta di essere così o lo sono davvero?

    Rispondi

  • Michele

    06 Ottobre @ 21.27

    mandra_sala@libero.it

    Un quartiere della città sotto epidemia della legionella. Dopo un mese il sindaco fa una riunione in una sala da 150 persone. Incommentabile.

    Rispondi

    • federicot

      06 Ottobre @ 23.32

      federicot

      solo che l'epidemia non si trasmetta da persona a persona. Illetterato.

      Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Polvergeist, un "corto" parmigiano al Festival di Venezia

tg parma

Polvergeist, un "corto" parmigiano al Festival di Venezia Video

Nuda in giro per Bologna: individuata e super-multa

SOCIAL

Bologna, la ragazza che passeggiava nuda rivela: "E' un esperimento sociale" Video

2commenti

"Vietato annoiarsi" a Bedonia: foto dalla piscina

PISCINe 

"Vietato annoiarsi" a Bedonia Foto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Ferragosto di una volta: Parma deserta nel 1988

TG PARMA

Come eravamo: Parma deserta nel Ferragosto del 1988 Video

2commenti

Lealtrenotizie

«Eravamo lì 40 minuti prima dell'inferno»

PARMIGIANI A BARCELLONA

«Eravamo lì 40 minuti prima dell'inferno»

Testimonianze

Parmigiani a Barcellona: «Abbiamo visto tanta solidarietà tra la gente»

La testimonianza

«Io, molestata da un maniaco al Campus»

2commenti

weekend

Un sabato tra amor, musica e... castelli di sabbia: l'agenda

CRONACA NERA

Rapina alla farmacia di via Volturno, due banditi in fuga

I dipendenti minacciati con i cutter

1commento

Escursionismo

Rifugi, quelle case dove abita la natura

Amichevole

Parma e Empoli non si fanno male

Teatro

Addio a Tania Rocchetta, 50 anni di palcoscenico. E di impegno civile

Varano Melegari

La Polisportiva Varanese si tinge di Milan

Lutto

E' morto Maurizio Carra, un'istituzione dell'automobilismo

via bixio

Entra di notte al bar e fa bottino: arrestato grazie a un passante

1commento

COLLECCHIO

Talignano invasa da cinghiali e nutrie: la protesta dei residenti

Lamentele anche a Pontescodogna: «Troppe strade sconnesse»

METEO

Temporali, vento e caldo oggi in Emilia-Romagna

Le previsioni per il Parmense

carabinieri

Arrestate tre rom: così fecero bottino al Famila di Salso Il video

13commenti

Elisoccorso

Ora gli «angeli» dell'emergenza volano anche di notte

PASIMAFI

Scandalo sanità, no alla libertà per Fanelli

2commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Che cosa resta dei nostri amori

di Michele Brambilla

2commenti

CHICHIBIO

«Osteria dl’Andrea», cucina casalinga della tradizione

di Chichibio

ITALIA/MONDO

TERRORISMO

Barcellona: per la polizia sono tutti morti i quattro ricercati. Forse in Francia l'autista-killer

terrorismo

Barcellona, terza vittima italiana: Carmela, residente in Argentina

SPORT

Incidenti stradali

Ritirata patente al calciatore Kabashi

Calciomercato

Telenovela Kalinic, l'ultima puntata è incredibile

SOCIETA'

gazzareporter

Limiti di velocità... al Parco Ducale Foto

MINISTERO

Niente nido e scuola dell'infanzia per i bimbi non vaccinati

2commenti

MOTORI

VACANZE

Attenzione a come caricate i bagagli: si rischiano punti patente

MERCATO

Bmw Italia, 2000 euro per la permuta di diesel Euro4 e precedenti