22°

convention Lega

A Parma prove di centrodestra unito

Salvini: "Questa città è il simbolo della rivoluzione grillina fallita"

Ricevi gratis le news
8

Salvini è arrivato a Parma all'auditorium Paganini per gli Stati Generali della Lega, un vero e proprio congresso del Centrodestra italiano: "Siamo qui per offrire idee agli italiani: legge Fornero, immigrazione...". Il leader del Carroccio commenta anche la Brexit: "Finalmente i popoli possono scegliere: bentornata la libertà".  Sempre sulla Brexit: "L'Ue è come l'Unione sovietica". Non mancano frecciate a Parma: "Questa città è il simbolo della rivoluzione grillina fallita". In sala i vertici della Lega come Calderoli e Borghezio. Sono arrivati Quagliariello e Fitto che invita il centrodestra a "fare sintesi" e a presentarsi unito.

C'è anche il deputato di Ap-Ncd Alessandro Pagano al «Cantiere» di centrodestra organizzato dal Matteo Salvini a Parma ed al quale partecipano esponenti della Lega Nord, di Forza Italia e di Fratelli d’Italia.
Il deputato centrista nelle ultime settimane è stato protagonista di polemiche interne al partito di Angelino Alfano.

Stati Generali della Lega (Guarda la Gallery fotografica)

Brexit: "A me piacerebbe che l'Italia tornasse a controllare i suoi confini"
"A me piacerebbe che l’Italia tornasse a controllare i suoi confini, la sua moneta, le sue banche, la sua agricoltura, il suo commercio, la sua pesca, perchè essere diretti da altri, da tre massoni, burocrati e finanzieri non ci ha portato a nulla di buono». Ha detto Matteo Salvini all’apertura de Il Cantiere, a Parma. «Oggi - ha detto il leader della Lega Nord - proporremo agli italiani cosa fare, come farlo, come superare la legge Fornero, come ridurre le tasse, come limitare l’immigrazione».  In Italia un referendum come quello sulla Brexit "non si può fare perchè la Costituzione lo impedisce e Renzi continua a sostenere che gli italiani sono ignoranti, sono bestie, sono analfabeti e non devono occuparsi di cose europee. Io credo, invece, che gli italiani abbiano testa per decidere e per scegliere e, quindi, riproporremo in Parlamento per l’ennesima volta la libertà di scelta per i cittadini italiani".

Arrivano alla spicciolata i volti noti del centrodestra, come Daniela Santanchè e Renato Brunetta che dice "siamo contro l'Europa del rigore". Roberto Maroni promette che candiderà Milano come nuovo centro economico e finanziario al posto della City. 

Salvini sulla politica italiana: "Da Parma appello a guardare avanti" 
«L'appello» al centrodestra «è a guardare avanti e non a guardare indietro. Mi rifiuto di offrire gli italiani il dibattito stucchevole sulle primarie, sulla leadership, su Mastella, su Fini, su Casini. Guardiamo avanti». Lo ha detto Matteo Salvini, segretario della Lega Nord, aprendo il "Cantiere" per la sua idea di centrodestra.
«Oggi - ha detto - cercheremo di spiegare come si riformano le pensioni, come si riducono le tasse, come si difende l'ambiente, come si limita l’immigrazione, come si ricostruisce l'Europa. Chi ci sta è benvenuto. Chi guarda al passato auguri, ma non fa parte della squadra. Io non parlo alle vecchie sigle, ma ai milioni di italiani che stanno a casa, che non sono renziani, che non hanno capito niente dei 5 Stelle e che hanno bisogno di un’alternativa concreta, reale e pragmatica, al di là dei partiti». 

Fitto propone le primarie del centrodestra
«Il centrodestra ha bisogno di discutere di contenuti. Noi siamo sostenitori delle primarie e per questo riteniamo che questo è l’unico modo per riportare il dibattito sul programma e portare la partecipazione degli elettori che ci hanno abbandonato. E mettere in campo un dibattito per sciogliere la guida del centrodestra nuovo». Lo sostiene Raffaele Fitto che ha raccolto l’appello del leader della Lega ed è venuto alla convention di Parma.
«Si tratta - ha detto Fitto - di rianimare questo elettorato, la discussione tra moderati e lepenisti non interessa a nessuno. Dobbiamo costruire un centrodestra che abbia la capacità di portare un’alternativa di governo a Renzi: se noi facessimo le primarie con la partecipazione di tutti, compresa Forza Italia, non sarebbe qualcuno chiuso in qualche stanza a decidere che fare ma sarebbero gli elettori. Non c'è strada migliore che decidere il centrodestra di domani sulla base di una partecipazione popolare».  

Brunetta: "Il centrodestra vince se è unito"
«Ben volentieri abbiamo aderito a questo primo incontro promosso dagli amici della Lega, presto ce ne saranno altri promossi da altri gruppi parlamentari del centrodestra, per costruire programmi, idee, proposte, valori, regole del centrodestra unito. Il centrodestra unito vince e questi sono momenti fondamentali per la costruzione del centrodestra unito». Questa è l'analisi di Renato Brunetta, capogruppo di Forza Italia, a Parma.  
Nell’ambito del centrodestra, ha riconosciuto Brunetta, «ci sono tantissimi punti di unione e alcuni di divisione. Sull'Europa si sta interrogando il mondo in questo momento, si interrogherà anche il centrodestra. Ma io sono un europeista convinto, non voglio difendere questa Europa, ma mi batterò per l'idea di Europa dei padri fondatori».

Maroni: "Milano può candidarsi a raccogliere l'eredità di Londra come centro finanziario europeo"

Lunedì parlerò con Beppe Sala perchè io penso che Milano possa candidarsi a raccogliere l'eredità di Londra come centro finanziario europeo. Londra ormai è fuori dall’Europa. Vorrei evitare che tutto si trasferisse a Francoforte, perchè allora la Germania diventerà il padrone dell’Europa e cadiamo dalla padella alla brace». E' l'auspicio di Roberto Maroni, presidente della Lombardia, che ne ha parlato a Parma, a margine del 'Cantierè di Matteo Salvini.
«Milano - ha detto Maroni - può candidarsi per la sua storia, per quello che è, come il nuovo punto di riferimento dei mercati nazionali finanziari europei. Se ci sono delle iniziative da prendere, io sono disponibile e interessato». «Non c'è più il centrodestra come solida costruzione in grado di competere con gli altri, bisogna ricostruirlo per competere con Renzi, con il Pd e con i grillini. Di Maio è un personaggio molto ambizioso, capace, che rischia di prendere il posto della leadership dell’opposizione. Quindi, ben venga questa iniziativa. Sono contento che oggi ci siano qui rappresentanti di Forza Italia e di altri partiti». Lo auspica Roberto Maroni, presidente della Regione Lombardia, a Parma per il 'Cantierè del centrodestra promosso da Salvini.
«Se accettiamo la sfida - ha detto Maroni - per ricominciare daccapo e costruire un’alleanza su basi solide, su programmi e non su schieramenti, allora ce la possiamo fare. Il tempo è poco, secondo me, si voterà a marzo 2017, che il referendum vada bene o male. Il tempo è pochissimo - ha aggiunto - partiamo subito».
Ricorrendo, se necessario, anche alle primarie. «Servono le primarie - ha detto Maroni - per il candidato premier, non per il leader della coalizione. Il candidato premier deve essere scelto con le primarie, da tutto lo schieramento». 

Romani: "Lega  futuro alleato di governo"

Siamo qui oggi come atto di buona volontà e di disponibilità nei confronti della Lega: per noi è un alleato e un futuro alleato di governo. E’ un dialogo tra forze politiche, non voglio dire omogenee, ma che sono della stessa coalizione di centrodestra». Paolo Romani, capogruppo di Forza Italia al Senato, motiva così la sua presenza a Parma al 'Cantierè di Salvini.
«Non è assolutamente l’investitura di una leadership - ha detto rispondendo ai giornalisti - è l’investitura di una coalizione». Siamo qui per riaffermare il principio che crediamo nella coalizione di centrodestra. Dobbiamo superare i problemi che ci sono stati con le amministrative».

Squeri: "E ora Renxit"

"Dopo Brexit, a Parma al cantiere per il paese che vogliamo, Forza Italia, Lega e Fratelli d’Italia insieme per Renxit. Bravo Salvini!". Lo afferma Luca Squeri, deputato di Fi

Meloni: "Spero ci possa essere unità nel centrodestra"

«Io spero che ci possa essere un’unità del centrodestra più ampia possibile, partendo però dai contenuti. Nessuno è indispensabile, l’unica cosa indispensabile è il consenso e il popolo. Io spero si possa tenere ampio il più possibile questo fronte, ovviamente quello che è accaduto nelle elezioni amministrative non è secondario, hanno rappresentato una brutta battuta d’arresto». Lo ha detto Giorgia Meloni, leader di Fratelli d’Italia, che ha partecipato, a Parma, al 'Cantierè di Matteo Salvini.
«Quando il centrodestra decide di rinsavire - ha detto - e tornare a fare politiche alternative a Renzi si può tornare a parlare. Adesso la situazione non è molto fluida, ma iniziative di questo tipo possono essere interessanti. L’appello è rivolto a tutti, però per ricostruire su basi solide, non ci dobbiamo più prendere in giro perchè abbiamo visto come va a finire, alla fine si fanno gli interessi di altri. noi ci siamo speriamo ci vogliano essere anche tanti altri». «Io non capisco chi nel centrodestra riesce ancora a stare nel Partito popolare europeo, perchè è stato ampiamente dimostrato come siano stati esponenti del Ppe a privare il governo italiano dell’ultimo governo democraticamente eletto e sostituirlo con una serie di governi fantoccio». Lo ha detto Giorgia Meloni, a Parma per il cantiere di Salvini, commentando anche le parole di molti esponenti di Forza Italia sulla Brexit, ancorate al Ppe.
«Alla gente - ha detto la Meloni - piace una proposta chiara che sia moderata nei comportamenti, ma radicale nei contenuti, piacciono idee chiare, e non le ammucchiate. Dobbiamo costruire un centrodestra che abbia a cuore gli interessi del popolo italiano». «Juncker e la commissione devono dimettersi, l’Unione Europa va chiusa e rifondata. Lo sostiene Giorgia Meloni che, a Parma, è tornata a parlare degli esiti della Brexit». Lo afferma Giorgia Meloni presenta a Parma per la convention di Matteo Salvini.
«I veri antieuropeisti - ha detto - sono quelli che hanno trasformato le istituzioni europee in un comitato d’affari, basta guardare a Juncker e alla commissione nel suo complesso: io credo che dopo il risultato di ieri si dovrebbero dimettere. Questa Unione europea non può essere riformata, perchè è marcia fino nelle fondamenta. Bisogna chiuderla e avviare un processo di integrazione fra nazioni libere basata sui bisogni e gli interessi dei popoli».

Toti: "Rinnovare, ma radici nel passato"

"Bisogna costruire un centrodestra che da qui al referendum di ottobre possa dare una ricetta chiara di alternativa di governo agli elettori. La strada può essere le primarie, a me quello che interessa è avere delle regole che ove nascano delle controversie non portino allo spappolamento della coalizione. Bisogna rinnovarsi, ma le fondamenta sono il passato. Il futuro è il nostro orizzonte: una piattaforma politica delle regole per stare insieme e un programma comune». Lo ha detto Giovanni Toti, presidente della Regione Liguria e consigliere politico di Berlusconi, a Parma per il 'Cantierè di Matteo Salvini.
«Mi interessa - ha detto Toti - che si vada insieme verso una piattaforma politica concordata che sia la mediazione dell’idea di tutti e che siano candidato credibili che piacciano ai nostri elettori e che sia possibile sceglierli con i contributo dei nostri dirigenti e della nostra base. Il centrodestra è già ripartito lo scorso anno dalle regionali, oggi deve emettere a sistema esperienze che sono diffuse su tutto il territorio nazionale e che nascono da 20 anni insieme di esperienze di governo».

Zaia: "Attorno a Salvini la road map"

La politica del futuro sarà quella delle leadership, attorno a delle leadership si aggregano delle idee. Noi ce l’abbiamo, è quella di Matteo Salvini, attorno a lui si costruisce una road map». Lo ha detto Luca Zaia, presidente del Veneto, ospite, a Parma, del Cantiere di Matteo Salvini.
«Il futuro - ha detto Zaia - non è quello di parlare di centrodestra o centrosinistra, ma di aggregazioni che condividano strategie e road map: oggi qui se ne individua una alternativa al governo Renzi, sull'immigrazione, l’Europa, tutta una serie di temi che qualcuno nei salotti considera irrilevanti per i cittadini».
Il tema della leadership, secondo Zaia, può anche essere risolta con le primarie. «Noi - ha detto - siamo sempre disposti a metterci in discussione: però le primarie si fanno con le idee e non con i candidati».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Michele

    25 Giugno @ 20.10

    mandra_sala@libero.it

    L'unica cosa vera: il fallimento di Parma, ma non del M5S. Di pizzarotti. Pizzarotti no rappresenta M5S. Ne è stato sospeso, tra poco verrà espulso. Giusto per essere precisi.

    Rispondi

  • Oberto

    25 Giugno @ 17.43

    la lega ha governato per anni con "eccezionali risultati " ( li ho votati pure io perché avevano promesso una stretta ineccepibile sull'immigrazione clandestina .... oh ho visto !!!), poi Salvini è al parlamento europeo ( a fare ? se è un entità da boicottare, forse per i soldi senza lavorare =?) Altre eccezionali rivoluzioni della lega sono il dottor Renzo Bossi ( con una brillante laurea), per non parlare di tutto quello che è saltato fuori ( diamanti vari etc. etc.)

    Rispondi

  • Sandrino

    25 Giugno @ 15.44

    "Parma simbolo della rivoluzione grillina fallita!", la lega ha fallito già da un pò

    Rispondi

  • Fede

    25 Giugno @ 13.47

    Gli unici rimasti a difendere gli italiani, forza Matteo Salvini, W l'Italia Abbasso M5s e Pd.....

    Rispondi

    • StekkoPardo

      25 Giugno @ 15.56

      ma certamente, come no! ...come hanno già ben dimostrato in tutti gli anni in cui sono stati al governo. W le poltrone!

      Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Asia Argento lascia l'Italia dopo la bufera sul caso Weinstein

Spettacoli

Asia Argento lascia l'Italia dopo la bufera sul caso Weinstein Video

Paolo Schianchi a Tu si que vales

Tú sí que vales

Le mani e le 49 corde di Paolo Schianchi incantano su Canale 5 Video

La Coppa Cobram è arrivata anche a San Polo

COME FANTOZZI

La Coppa Cobram è arrivata anche a San Polo Foto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Lavoro all'estero e residenza in Italia? Ecco dove pagare le tasse

L'ESPERTO

Lavoro all'estero e residenza in Italia? Ecco dove pagare le tasse

Lealtrenotizie

Marino Perani

Marino Perani

Lutto

E' morto Marino Perani, allenò il Parma Video

In panchina negli anni Ottanta

PARMA

Via Muzzi, anziana scippata cade e si ferisce

Carabinieri

Tentato furto alle cantine Ceci: un arresto

CRONACA NERA

Derubato un rappresentante di gioielli

Furto su un'auto in via Repubblica

PARMA

Furto alla ditta "Mef" di strada del Paullo: è il secondo in 8 giorni 

Bottino da quantificare

PARMA

Tagliati gli alberi sul Lungoparma, protestano i residenti

13commenti

LUTTO

Addio a Angelo Tedeschi, l'ingegnere gentiluomo

Il caso

L'avvocato Mezzadri: «Quella volta che sparai a un ladro»

Carabinieri

In manette la primula rossa dell'eroina

1commento

BORGOTARO

«Troppi ragazzi ubriachi, è emergenza»

ALIMENTARE

Torna il "World Pasta Day", San Paolo è la "capitale". E il 25 ottobre, pastici aperti anche a Parma

Aidepi presenta la Giornata mondiale del 25 ottobre

TRASPORTI

Bus, il Tar invia la sentenza in procura e alla Corte dei conti 

«Aspetti singolari e conflitto d'interessi»

CONCORSO

Il gatto più bello di Parma: oggi alle 16 si chiude il gruppo 9

IL CASO

Parchi, bagni «vietati» ai disabili

BORGOTARO

Venturi: «Punto nascita, chiusura inevitabile»

1commento

monchio

Cade da una balza rocciosa: grave un cercatore di funghi 88enne

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Austria, il populismo alla prova del governo

di Paolo Ferrandi

SCUOLA

Aimi: «Non usare i voti come punizioni»

ITALIA/MONDO

rapimento

Alfano: "Liberato in Nigeria don Maurizio Pallù"

OMICIDI

Morto il serial killer delle donne di Bolzano

SPORT

IL SONDAGGIO

Parma, "nebbia" in campionato. Nel mirino dei tifosi lo staff tecnico

1commento

Moto

Marquez vuole tornare a vincere

SOCIETA'

FOTOGRAFIA

Percezione e realtà negli scatti di Volumnia Fontana

Ateneo

Dall'Università di Parma arriva l'auto elettrica da competizione

MOTORI

ANTEPRIMA

Seat Arona: il nuovo Suv compatto in 5 mosse Fotogallery

LA NOVITA'

Kia Stonic, debutta il nuovo «urban crossover»