20°

San Polo d'Enza

Volpi, cinghiali e tanti ricci: gli animali di Parma trovano riparo nel Reggiano

Ivano Chiapponi apre le porte del "Rifugio Matildico": anche tanti esemplari recuperati nel Parmense per i volontari in Val d'Enza

Ricevi gratis le news
1

Fa freddo e sembra che la neve sia molto vicina sulle colline di San Polo d'Enza. Becky saltella su e giù per la collina; quando vede un gruppetto di persone si avvicina, annusa, a tratti tenta di mordicchiare. Becky non è un cagnolino... ma una cerva. E' arrivata nei mesi scorsi al Centro di recupero per animali selvatici (Cras) "Rifugio Matildico" e, dopo essere stata curata, quando arriverà la primavera i volontari cercheranno di farla tornare alla vita in Appennino. E' "imprintata" - si è abituata ad avvicinarsi agli esseri umani - ma il ritorno alla natura sarà inevitabile. E' già successo in passato: grazie al segnale emesso da uno speciale collare si è capito che in quel caso il cervo di turno era tornato nel branco. 
Questa è soltanto una delle (tante) storie che nascono dall'attività del "Rifugio Matildico" di Caverzana, sulle colline di San Polo d'Enza. Siamo nel Reggiano ma in realtà arrivano anche tanti animali dal Parmense. Animali selvatici feriti in seguito a un incidente stradale o perché trovati da cittadini, soprattutto sulle strade di montagna: nei Cras hanno cure veterinarie e cibo, fino alla reimmissione in natura. 
Il Cras "Casa Rossa" di Sala Baganza si occupa di piccola fauna, come scoiattoli, ricci, ghiri o puzzole. Il Cras "Le Civette" di San Nicomede a Salsomaggiore è specializzato sui rapaci. Per questo animali recuperati nel Parmense come caprioli, cinghiali o lupi feriti vengono ricoverati qui (anche se in questo inizio d'anno il servizio di recupero è di fatto sospeso). Ci sono gli spazi attrezzati per i lupi, anche se non ne sono ancora arrivati. 
Ivano Chiapponi, fondatore di questo Cras, e la coordinatrice Cristina Canuti fanno notare che comunque non rimangono spazi inutilizzati. Ad esempio vi è ricoverata una volpe "parmigiana": è arrivata dalla zona di Langhirano, segnalata da un anziano che l'aveva "accolta" ma poi l'ha fatta arrivare al Cras. Detenere fauna selvatica è vietato dalla legge: questi animali sono infatti proprietà indisponibile dello Stato. Quando si apre la porta ed entrano alcune persone per alcuni secondi, la volpe esce dal suo riparo, corre lungo il recinto e poi torna velocemente nella sua tana. Vediamo gli animali e li fotografiamo: l'importante è comunque non disturbarli. 
Il cinghiale grufola nel suo recinto coperto: era stato trovato in una strada del Parmense; in un primo momento è stato curato all'Ospedale Veterinario dell'Università di Parma, poi è stato trasferito nel Reggiano. 

Nella video-intervista, Chiapponi racconta alcuni aneddoti sull'attività del Cras. 

Al Rifugio Matildico lavorano 25 volontari, guidati da Chiapponi e dalla Canuti (e quattro di loro sono del Parmense). L'area recintata è grande 18mila metri quadrati ma con un bosco acquisito di recente arriverà a 24mila. E potrebbe aumentare ancora, in futuro. Ci sono ricoveri per gli attrezzi, un trattore a cingoli, anche un laghetto. L'acqua è ghiacciata e con le temperature sotto zero di questo gennaio c'è qualche problema con la gestione dell'approvvigionamento. 
In un anno passano da San Polo d'Enza centinaia di esemplari: 727 nel 2016, in aumento costante rispetto agli anni precedenti. In inverno le presenze sono più limitate. In questo periodo ci sono la cerva, la volpe, il cinghiale, 16 ghiri, tre pipistrelli, due scoiattoli e un centinaio di ricci. 
I ghiri sono in letargo. I ricci si trovano in appositi ricoveri a temperature diverse, a seconda che si tratti di cuccioli o adulti: quando saranno in grado di fare la palla, di costruirsi la tana e di alimentarsi da soli potranno tornare nei boschi. Nel frattempo i volontari li curano con affetto. Ogni animale, ad esempio, ha un nome: capita così che Dido, John, Holly e Benji non siano cani o gattini ma ricci più o meno "socievoli" e consapevoli della situazione. "A volte sono le persone che ce li portano a scegliere il nome", precisano i responsabili del Rifugio Matildico. 

Ivano Chiapponi è un gelataio in pensione. L'amore per gli animali, spiega, lo ha portato a usare una sua proprietà sulle colline sampolesi per creare una prima struttura nel 2009, divenuta Cras nel 2011. Per coprire i costi di una struttura del genere servono circa 15-20mila euro all'anno. Le donazioni dei privati sono importanti; si attende anche un bando che la Regione dovrebbe pubblicare nelle prossime settimane. Chiapponi, inoltre, da 12 anni ha un'impresa per il recupero e lo "smaltimento" degli animali morti, compresi quelli domestici: ha la convenzione con tutti i Comuni del Reggiano e con l'ente Provincia e, nel Parmense, con i Comuni di Traversetolo e Collecchio. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Ilaria

    13 Gennaio @ 09.12

    Grande Ivano! Siete veramente bravissimi tutti!

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Pallavolo

Volley Usa

Salvataggio alla Mila e Shiro: Autumn diventa una star Video

 Il rapper parmense Chrysma in radio con il nuovo singolo "La prima volta"

musica

Il rapper parmense Chrysma in radio con "La prima volta" Video

14-0 e calcetto finisce in rissa, squadra denunciata

torino

14-0 e il calcetto finisce in rissa, squadra denunciata

Notiziepiùlette

Ultime notizie

IGERS

FOTOGRAFIA

IgersParma compie 4 anni: ecco le novità e i consigli per usare Instagram Video

di Andrea Violi

Lealtrenotizie

Maxi inchiesta anti-evasione, sequestrate le quote societarie di «Arte&Gusto»

VIA EMILIA EST

Maxi inchiesta anti-evasione, sequestrate le quote societarie di «Arte&Gusto»

2commenti

VIANINO

Furto all'alba nel supermercato

GAZZAREPORTER

Parma 2017, bello spettacolo Barriera Garibaldi...

4commenti

Incidente

Auto contro scooter a Fontevivo

Oltretorrente

«Ci riprendiamo il nostro quartiere: yoga in strada e biciclettate»

3commenti

Vandalismo

Strage di gomme in borgo Gazzola

1commento

COMUNE

Carte d'identità elettroniche, il trasporto per anziani e disabili

Appennino

Transumanza, lezione tra i monti per gli studenti del Bocchialini

FONTANELLATO

Riapre il box della torta fritta

1commento

Appello

La mamma di Tommy: "Alessi deve rimanere dentro, devono pagare" Video

7commenti

Comune

Sciopero generale di venerdì 27 ottobre, i servizi garantiti

ambiente

Prima l'acqua poi il vento, ma misure d'emergenza fino a giovedì

6commenti

tegola parma

Ceravolo, lesione dell'adduttore: sarà operato?

1commento

RUGBY

Doppia intervista: Minozzi e Giammarioli, «gemelli» azzurri

POLIZIA

"Spaccata" alla concessionaria 'Philosophy': rubate tre moto

Bottino di circa 40mila euro

1commento

Soccorso Alpino

L'addio a Davide Tronconi: camera ardente a Castelnovo Monti, funerale a Cerreto Alpi

La famiglia chiede di non donare fiori ma offerte per il Saer

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Renzi contro tutti. Pd lacerato verso il voto

di Stefano Pileri

CONTROLLI

Autovelox, la mappa della settimana

ITALIA/MONDO

lazio-roma

Vergogna nel mondo ultrà: insulti razzisti con Anna Frank Gallery

INCIDENTE

Tragedia nel Savonese: vuole sparare a un cinghiale ma uccide un fungaiolo

3commenti

SPORT

serie b

Le pagelle in dialetto

Gossip Sportivo

Nuovo look, Wanda Nara è diventata mora

SOCIETA'

social

Ecco come rubano una bici (in 40 secondi) Video

2commenti

VAL D'ENZA

San Simone: tre giorni di fiera a Montecchio Il programma

MOTORI

L'UTILITARIA

Skoda Fabia Twin Color più ricca

MINI SUV

Hyundai Kona, al lancio prezzi da 14.950 euro