11°

22°

tg parma

Rissa in via Imbriani: come è andata?

Ricevi gratis le news
20

Rissa in via Imbriani: com'è andata? Continuano gli accertamenti su quanto avvenuto in via Imbriani. Una telecamera di sorveglianza sembrerebbe mostrare una dinamica diversa da quella denunciata dalla vittima: i carabinieri indagano. I dettagli nel servizio del TgParma. 

................

(g.b.) - Già nel servizio del Tg Parma c'è anche la risposta al post fuori luogo di Casapound. Forse, essendo attirati da un ventennio nel quale sulla stampa poteva circolare una sola versione i membri di questa associazione si stupiscono che in una cronaca ne possano coesistere diverse. Quindi: siamo partiti dalla versione fornita dalla loro associazione (che però, fino a prova contraria, è basata su una sola campana: ecco perchè ci andrei piano a improvvisarmi docente di giornalismo...); poi abbiamo fornito video e relativi dubbi; e in seguito continueremo ad aggiornare proprio lasciando il compito di ristabilire la verità agli inquirenti. Se alla fine risultasse vera la versione di Casapound non avremmo alcun problema a darla come tale. In epoca di democrazia funziona così.

Leggi tutte le Top News: 24 ore PARMA - ITALIA/MONDO - SPORT

24 ORE PARMA - Top news città e provincia

24 ORE ITALIA-MONDO - Tutte le flash news 

24 ORE SPORT - Top news

Video Mondo: ecco i filmati più interessanti e curiosi

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • PETRONIO

    29 Aprile @ 15.52

    Non so dove sta la verità del fatto specifico ma confermo che per un cittadino normale sia sufficiente passare da quelle parti ,in mezzo a questi 4 delinquenti magrebini arroganti e violenti che bivaccano sui marciapiedi seduti o peggio... ti guardano con occhiate arroganti e di sfida e così ti rendi rendersi di quanto sia necessario un intervento deciso,continuo e coordinato per sperare di espellere questi delinquenti dalla loro tana di elezione, che è non in un lontano parco abbandonato, ma in una via storica della nostra povera città e sotto gli occhi spietati????? delle vigili telecamere che forniscono ovviamente" a richiesta" le prove dello spaccio e del degrado ma....

    Rispondi

  • Luca

    29 Aprile @ 09.44

    @G.B...come certamente è al corrente io commento spesso con nik-name come il 90% di chi partecipa alle discussioni e non ci trovo nessun scandalo o vergogna. Sul servizio di TVPARMA ho mandato un post (non pubblicato) notando un commento(rispetto alle immagini) a dir poco ridicolo che maldestramente cercava di ribaltare una situazione appunto poco chiara ma che l'emittente cerca a "suo modo" di chiarire spiegando gli atteggiamenti dei protagonisti senza appunto sapere cosa si dicevano : il soggetto provocava o a sua volta è stato provocato o insultato?Chi lo spingeva via, che diceva per provocare la reazione del soggetto in questione? Perchè i "ragazzi" si sono velocemente allontanati? Le indagini dei Carabinieri che hanno appurato?

    Rispondi

    • 29 Aprile @ 10.06

      G.B. - Mettiamo un po' d'ordine. 1) I nickname non mi hanno mai creato problemi. Ovviamente, quando qualcuno mi dà lezioni di trasparenza stando dietro un nickname sottolineo la contraddizione della cosa. Poi, ognuno fa quello che vuole (e in questo sito tutto potete criticare tranne tolleranza e accoglienza verso tutte le opinioni) 2) Per le rimostranze su TV Parma, ovviamente non posso che indirizzarla alla loro redazione: poi toccherà a loro risponderle nel dettaglio 3) Per quanto riguarda invece la sostanza dell'episodio, molti sembrano dimenticare che proprio la partenza è stata parziale e incompleta: quando Casapound ha inviato il comunicato, ha sposato UNA versione dell'episodio, Forse quella giusta (non l'ho mai escluso a priori), ma di sicuro è una versione di parte (= parziale). Poi il video non ha certamente chiarito tutto, e altrettanto certamente non ha avallato la prima versione. Morale: io aspetto l'esito degli accertamenti dei carabinieri, come in ogni altro caso. Da cronista, non da tifoso di una o un'altra versione. Ed è questo il motivo per cui la critica di CP su facebook era assolutamente fuori luogo: non vorrei che qualcuno rimpiangesse il MinCulPop (non è una parolaccia, se non per la libertà di pensiero). i cui comunicati erano veline da pubblicare e da non contraddire.

      Rispondi

      • marco

        29 Aprile @ 14.11

        Ma quando vi arriva un comunicato non controllate la veridicità della fonte?oppure viene messo subito come notizia e poi amen al massimo si aggiusterà la notizia nel corso dei giorni? Perchè facendo così nella testa di molti,tipo mia mamma, che magari non leggono più gli aggiornamenti rimarrà la versione fornità da casa pound. Insomma secondo me,che non sono nessuno,potevate aspettare un oretta in più e verificare la loro versione.Oppure la pensate come il direttore dell'Unità e il suo giornalismo2.0.

        Rispondi

        • 29 Aprile @ 15.47

          REDAZIONE - Se domani Grillo dice che Renzi ha commesso un omicidio, nessun giornalista andrà prima a verificare che ci sia stato un omicidio: la notizia è, comunque, che Grillo lo dice. E se poi Renzi non avrà commesso omicidi, Grillo farà la figura del bugiardo (lo stesso a parti invertite, ovviamente: è solo un esempio). Diversa se mi telefona in redazione un anonimo a dirmi la stessa cosa. Quindi, la prima notizia di ieri era: "Casapound:uomo aggredito in via Imbriani", non "Uomo aggredito in via Imbriani". Spero tu abbia capito, adesso, perchè già uno che scrive la tua prima frase dovrebbe finire dritto nel cestino.

          Rispondi

        • marco

          29 Aprile @ 17.00

          Questo è preso dal sito dell'ordine dei giornalisti: Il giornalista deve sempre verificare le informazioni ottenute dalle sue fonti, per accertarne l'attendibilità e per controllare l'origine di quanto viene diffuso all'opinione pubblica, salvaguardando sempre la verità sostanziale dei fatti

          Rispondi

        • 29 Aprile @ 18.23

          REDAZIONE - Grazie: aspettavamo te per saperlo

          Rispondi

        • marco

          29 Aprile @ 20.58

          non mi sembra che sia stato rispettato in questo caso.Avete verficato l'informazione passata da casa pound prima di pubblicarla con una semplice telefonata alla questura o altro?Visto il ripetuto cambiare della notizia in poche ore mi sembra di no.Non capisco tutto il suo astio nelle risposte.

          Rispondi

        • 30 Aprile @ 07.34

          REDAZIONE - Ultimo tentativo, poi ti trovi (se ci riesci) un sito che abbia più pazienza nel sopportarti, Come ti ho spiegato circa un centinaio di volte, facciamo questo lavoro da decenni: pubblichiamo una notizia quando sappiamo che non avremo smentite. In via Imbriani qualcosa è successo. Che una associazione politica e pubblica la racconti in un certo modo è già di per sè una notizia: se poi se lo fosse inventato, resta una notizia e ad essere smentita sarebbe l'associazione, non noi. Noi che nel frattempo, ovviamente, abbiamo aggiornato e continueremo ad aggiornare la notizia a seconda di quello che le indagini (che vengono fatte dalle forze dell'ordine e non dalla Gazzetta) appureranno. Fine della trasmissione: se pensi di conoscere il giornalismo meglio di noi (vedi ridicolo commento con le parole dell'Odg che conosciamo a memoria) ti fai un sito tuo. Buon divertimento.

          Rispondi

        • marco

          30 Aprile @ 11.59

          Quindi secondo il suo ragionamento un giornale non è mai responsabile delle notizie che passa,perchè non è tenuto a verificare la veridicità della notiziaa,se colpa ci deve essere e sempre da imputare alla fonte che si è inventata/stravolto la notizia.Il giornale si limita solo a darla.

          Rispondi

  • Indiana

    28 Aprile @ 17.44

    Indiana

    Sempre gentilissimi con quelli di Casa Pound,eh? Mai un commentino così acido verso i delinquenti veri dei centri sociali! E mi raccomando,censurate anche questo! Oppure continuate a lamentarvi dei nick:se vi danno così fastidio mettete obbligatorio nome e cognome come sul cartaceo. Il sito è il vostro,siete stati voi a decidere per i nick. Io sono comunque più conosciuta con questo nome che col mio,anche dai prof a scuola,tanto che lo farò aggiungere a quelli di battesimo

    Rispondi

    • 28 Aprile @ 18.18

      REDAZIONE - Ecco i motivi per cui il tuo commento è ridicolo: 1) A casapound come a ogni lettore rispondiamo come merita. Sono loro ad avere attaccato noi con quel post, e noi abbiamo risposto. Punto 2) O sei ignorante o sei in malafede o entrambi: vatti a leggere la risposta che diedi qui sopra all'ignobile e squadrista striscione di Sovescio in via Bixio su una nostra cronista. Poi, se e quando ti sarai documentato a dovere, potrai riprendere il dialogo che ora ti stai inventando su cose che non conosci 3) Parlare di censura qui dentro è ridicolo: tu sei disposto a darmi mille euro per ogni tuo commento pubblicato? Scopriresti che di "censura" non te ne abbiamo fatta poi tanta. Neppure quando la meritavi 4) Non abbiamo inventato noi l'uso deol nick: è sul web che è così. E non è che ci lamentiamo dei nick: solo mettiamo in ridicolo queli come te che pretendono di darci lezione di etica quando loro non hanno neppure la trasparenza di dire il loro nome e cognome. Usa tutti i nick che vuoi, ma se lo usi per farci queste ridicole lezioncine non sperare che non ti facciamo notare la tua contraddizione 5) Anch'io sono conosciuto come Billy, ma quando scrivo una mia opinione mi firmo Gabriele Balestrazzi: tu invece con che nome e cognome ti firmi?

      Rispondi

      • Indiana

        29 Aprile @ 01.45

        Indiana

        Intanto io sono una lei e non un lui....Ignorante e in malafede perchè non sto a leggermi tutti i giorni il suo giornale? Sappia che io leggo, e commento, almeno quattro quotidiani internazionali ogni giorno, e non mi è mai capitato un moderatore maleducato e scortese come lei. La censura la meritano le persone maleducate e incivili: io non sono nè l'una nè l'altra. Io non do lezione di etica a nessuno, ma ripeto che potete benissimo imporrre l'uso del nome e cognome per commentare come sul cartaceo, dove per altro io scrivo tantissime volte da quando ero bambina. La Gazzetta fa parte della mia famiglia da generazioni, ma, vista la sua maleducazione e intolleranza, potrebbe improvvisamente sparire dalla mia casa e da quella di parenti e amici. Lei, da bravo arrogante qual è, se ne fregherà, ma vede per un giornale serio ogni lettore è importante perchè ogni lettore è una persona che ti legge chi ti legge porta non solo commenti ma anche soldi ( niente lettori niente sponsor)

        Rispondi

        • 29 Aprile @ 06.41

          REDAZIONE - 1) Su lei e lui ecco un altro buon motivo per firmarsi con nome e cognome. Io quando ho visto "Indiana" ho pensato al mitico Indiana Jones: prendo atto volentieri che appartiene al "gentil" sesso 2) No: "ignorante e malafede" non perchè ci legtge poco, ma perchè pur leggendoci poco (e quindi evidentemente conoscendoci poco) perchè impegnata - giustamente - a leggere almeno 4 giornali internazionali lei pretende di giudicarci. Le ricordo le sue parole, visto che è da qui che nasce la nostra conversazione: "Sempre gentilissimi con quelli di Casa Pound,eh? Mai un commentino così acido verso i delinquenti veri dei centri sociali! E mi raccomando,censurate anche questo!" Bene, in quella riga e mezzo ci sono almeno 3 fra falsità e sciocchezze. Perchè CasaPound la trattiamo come gli altri, perchè non è vero che non abbiamo riservato commenti acidi verso i centri sociali (quindi si informi prima di commentare...) e perchè non è vero che censuriamo, se non quando ci sono motivi validi per farlo (frasi diffamatorie e ingiuriose). La "lezione di etica" lei ha cercato di darla nel suo primo commento e io la respingo immediatamente al mittente ignorante (non è un'offesa; significa che lei ignora, perchè evidetemente e giustamente assorbita dai suoi interessi internazionali). Quindi esprima liberamente le sue idee e sarà tranquillamente pubblicata, come sempre visto che i suoi commenti qui sopra sono numerosissimi. ma se pretende di giudicare noi, prima almeno si documenti: perchè su di noi ne sappiamo di ppiù...noi. Grazie (Gabriele Balestrazzi). Ps - Proprio perchè "ogni lettore è importante" mi dilungo a discutere e ribattere: chi non pensa che un lettore è importante avrebbe prso il suo primo commento (falso e pretenzioso) e lo avrebbe dirottato nel cestino. Noi preferiamo discutere, ma questo non significa dar ragione a chi non l'ha e a chi parla di noi senza conoscerci.

          Rispondi

      • Massimo Penso

        28 Aprile @ 20.19

        Scusa Gabriele, non mi sarei mai aspettato una scortesia come la tua nel rispondere ad un lettore. Dare dell'ignorante e della persona in malafede non fa nulla di più che dare l'impressione tu abbia un astio particolare verso i ragazzi di Casa Pound. Ragazzi che se sono piccati nei confronti della Gazzetta credo che siano abbastanza giustificati dalle parole non proprio dolci che ha avuto il sindaco Pizzarotti in questi ultimi giorni, di certo voi non siete responsabili di ciò che dice costui, ma comprenderai che la tensione è altissima. Ragazzi che si vedono attaccare dalle istituzioni solo perchè hanno aperto un centro di aggregazione non di sinistra. Sarebbe bello sprecassi un poco del tuo tempo per fare magari un reportage nella loro sede, e poter così gettare acqua sul fuoco. Personalmente ritengo che aggressione o meno, la situazione dell'ordine pubblico a Parma sia abbastanza sentita e credo molto critica. Buona serata

        Rispondi

        • Indiana

          29 Aprile @ 01.48

          Indiana

          E pensi Massimo che io non sono nemmeno di Casa Pound. Forse ad essere ignorante e in malafede è il Balestrazzi. Io sono solamente dalla parte che lui ritiene essere sbagliata e quindi gli sto antipatica. Me ne farò una ragione! Per fortuna esistono tanti altri giornali oltre a questo

          Rispondi

        • 29 Aprile @ 06.43

          G.B. - la devo deludere due o tre volte: 1) ignorante lo sono sicuramente, e lo so. Infatti non parlo di cose che non conosco come lei invece fa sull'atteggiamento della gazzetta verso Casapound/centrisociali (dicendo cose inesatte e facilmente confutabili) 2) Non mi sta antipatica 3) Esistono tanti giornali: non giurerei che tutti siano altrettanto pazienti di noi con le critiche arroganti. E anonime

          Rispondi

        • 28 Aprile @ 21.31

          REDAZIONE - A commento civile come il tuo, Massimo, rispondo civilmente. A commento in malafede e arrogante (non certo il primo da parte sua) di quella lettrice rispondo come merita. Premesso questo, vengo alle tue legittime domande: 1) a Casapound, come ho già scritto qui sopra più volte, ho dato, dò e darò ospitalità - pur avendo idee ben lontane dalle loro - finchè non saranno messi fuori legge. Cosa che, come ho spiegato a lettori di idee opposte che vorrebbero che non gli dessimo spazio, non deve deciderla un giornalista o un comitato ma un giudice. Fino ad allora, posso non condividere neppure una virgola ma pubblicherò i loro interventi esattamente come il tuo o come quello della Katia Tporri, tanto per citare un noto personaggio dell'area opposta. E questa, come ho ricordato oggi rispondendo al banalissimo post di CP su facebook, è una libertà che oggi - contrariamente ad un certo ventennio - abbiamo ed usiamo. 2) Non vedo il senso di dire che Casapound è "giustificata" ad avercela con la Gazzetta per le parole del sindaco. Semmai ce l'avrà col sindaco: cosa c'entra la Gazzetta? E' come se Renzi ce l'avesse con la Gazzetta perchè un giorno abbiamo pubblicato le dichiarazioni di Beppe Grillo che lo definiva un "ebetino": semmai ce l'avrà con Grillo, no? Quindi permettimi di dire che la tua frase, senza offesa, è senza senso 3) Sulla "tensione altissima" non ho mai detto che sia solo colpa loro, ma sicuramente la colpa è anche loro. Lo stesso comunicato iniziale su via Imbriani è l'antitesi del giornalismo che pretenderebbero di insegnarci: hanno preso una versione e l'hanno innalzata a verità. Poi magari la sarà davvero, ma i primi ad avere fatto un racconto fazioso (= di parte) sono stati proprio loro. E anche questo è un modo di gettare benzina sul fuoco, e ovviamente lo sanno benissimo. Quindi, e anche questo l'ho già scritto più volte, invece di lamentarsi della "tensione altissima" ognuno provveda ad abbassarla. Parma, e non solo Parma, ha già vissuto tragedie o gravi episodi per questo stupido modo di contrapporre le idee (stupido non solo da una parte, sia chiaro) 4) Alla situazione dell'ordine pubblico abbiamo dedicato ampio spazio. Ma anche qui vale il discorso precedente: come mettere fuori legge o no CP è decisione dei giudici e non dei giornalisti o dei comitati, allo stesso modo mantenere l'ordine spetta a magistrati, istituzione e forze dell'ordine. E non a squadre rosse o nere: con loro, abbiamo già visto dove si va a finire. 5) Morale: CP faccia il suo lavoro, che è quello di essere una associazione; professi pure le proprie idee se entro i limiti della legge (e della Storia, mi permetto di consigliare visto che su quel fronte l'Italia ha già dato) e no si preoccupi di insegnare giornalismo alla Gazzetta o a Tv Parma: non ne ha titoli nè capacità. E soprattutto non si lamenti di questo sito: qui ha sempre avuto la libertà che io non avrei certo avuto al tempo del regime che piace a molti di loro... (Gabriele Balestrazzi)

          Rispondi

        • Indiana

          29 Aprile @ 01.57

          Indiana

          "Quella lettrice" ( oh si è accorto che sono una donna!) ha un nome: INDIANA! Mi chiamano così da quando avevo due anni. Ripeto che lei è un grandissimo maleducato e se fosse una persona seria avrebbe l'intelligenza di chiedermi scusa per i suoi toni e per i suoi insulti. Altrimenti ci farà una pessima figura e non solo con me. Ci rifletta su. E poi parla di mantenere bassa la tensione insultando una lettrice che segue il suo giornale da sempre? Io ho idee diverse dalle sue e le ho sempre espresse civilmente e con educazione, a differenza di altri. Se la cosa le dà così fastidio scriva che possono commentare solo quelli di sinistra e vedrà che noi tutti altri ci leveremo dalle scatole. Io mi ci leverò sicuramente se non mi chiederà scusa, e mi porterò via un buon numero di persone che sono rimaste molto male per quello che mi ha risposto (mi hanno avvisata altri infatti) e magari altri lettori che nemmeno conosco. Lei qui ha avuto libertà: io e altri lettori no. E vengo anche offesa

          Rispondi

        • 29 Aprile @ 06.46

          REDAZIONE - A chi l'ha avvisata faccia anche leggere il suo primo commento, così vedranno tutti dove l'arroganza sta davvero di casa. Quanto alla libertà mia e dei lettori, oltre che ignorante (N.B.: non è un'offesa: significa che lei parla di cose che ignora) è una affermazione ridicola, in un sito che da 8 anni pubblica commenti di sinistra, destra, centro, alto, basso ecc. Se c'è un sito dove il lettore è alla pari del giornalista è proprio questo: ed è proprio per questo che il giornalista, quando legge cose inesatte o in malafede come nel suo primo commento, risponde. Alla pari.

          Rispondi

Video

1commento

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Tino attore hard? L'ennesima proposta arriva via Twitter dalla pornostar

storie di ex

Tino attore hard? L'ennesima proposta arriva via Twitter da una pornostar

Primo evento ufficiale per il principe Harry e la fidanzata

gossip reale

Primo evento ufficiale per il principe Harry e la fidanzata Foto

Rolling Stones: gli highlander del rock

Il concerto

Stones: immortali! (Jagger canta in italiano)(Le polemiche)

Notiziepiùlette

Ultime notizie

La parola all'esperto

ECONOMIA

Torna "La parola all'esperto". Inviate i vostri quesiti

Lealtrenotizie

Banda di ladri acrobati: arrestato un albanese residente a Sorbolo

CARABINIERI

Entrano i ladri, donna finge di dormire per paura di violenze: arrestato 32enne di Sorbolo Video

Arrestato a Reggio Emilia un albanese che abita nel paese della Bassa. I due complici sono riusciti a fuggire

2commenti

COLLECCHIO

Gli agenti fermano un camionista ubriaco e scoprono una storia di sfruttamento 

Un 48enne romeno è stato multato e gli è stata ritirata la patente. Lavora in condizioni molto dure e per pochi soldi per un'agenzia intestata a un italiano

4commenti

COMUNE

Sauro Fontanesi è il nuovo delegato alla Sicurezza del Comune

Fontanesi lascerà il comando della Municipale di Castelnovo Monti. Il suo ruolo: affiancherà l'assessore nella gestione degli interventi

2commenti

ANTEPRIMA GAZZETTA

San Leonardo: furto al centro diurno, nel laboratorio dei disabili

Le anticipazioni della Gazzetta di Parma di domani

tg parma

San Michele Tiorre, trasferiti da Parma i primi 8 migranti Video

4commenti

Via Burla

Rissa fra detenuti, agente ferito a Parma. Il Sappe: "Carcere praticamente in mano ai detenuti"

Il sindacato Sappe ribadisce i problemi di organico della polizia penitenziaria

2commenti

soccorso alpino

Escursionista cade sul monte Caio e batte la testa: ferito un 21enne reggiano

Il giovane è stato portato al Maggiore. Non è in pericolo di vita

AEREI

Ryanair: Confconsumatori chiede un procedimento per omessa informazione ai viaggiatori

Ecco le proposte dell'associazione parmigiana dopo l'incontro all'Enac

PROVINCIA

Ponte di Colorno-Casalmaggiore: accelerati i lavori di verifica

Resta l'ipotesi del ponte di barche

2commenti

PARMA

Tajani al Collegio Europeo: "Il voto tedesco impone Italia protagonista per la stabilità" Video

Il presidente del Parlamento Europeo, Antonio Tajani, ha aperto l'anno accademico con una lectio magistralis

parma

In bici ubriaco: denunciato e due ruote sequestrata

7commenti

gazzareporter

In piazza Garibaldi è arrivato Capitan Acciaio Gallery

corso per ds

Coverciano: a lezione del professor Faggiano

PARMA

Nuovo rettore: mercoledì il primo turno delle elezioni, 6 candidati in lizza

Se nessuno otterrà la maggioranza assoluta, si tornerà a votare la prossima settimana

gazzareporter

Frigo e materassi in strada... Rifiuti abbandonati in via Pelacani

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

La piccola vittoria di una grande Merkel

di Paolo Ferrandi

CONTROLLI

Autovelox, autodetector, speedcheck: la mappa della settimana

ITALIA/MONDO

COMO

Morta con fazzoletti in bocca: giallo alla casa di riposo

Fisco

Spesometro: una settimana di proroga

SPORT

serie B

Verso la Salernitana: il Parma già al lavoro a Collecchio Video

RUGBY

Zebre nella storia: prima squadra italiana a vincere in Sudafrica Le foto

SOCIETA'

russia

Fermata una coppia di cannibali: resti umani nel frigo

liceo Marconi

I «ragazzi della 5ª C» (parmigiani) si ritrovano: 30 anni fa e oggi, le foto

1commento

MOTORI

LA NOVITA'

Al volante della nuova Volvo XC60. Ecco come va

auto&moda

Jaguar E-Pace, Debutto con Palm Angels Fotogallery