10°

22°

tg parma

Parma Music Film Festival: ecco il programma

Ricevi gratis le news
0

Temi di grande attualità caratterizzano la quinta edizione del Parma International Music Film Festival: dai suoni della Madre Terra, al problema della siccità, alle divisioni di territori e popoli per ritracciare un nuovo senso del confine.

Il Festival cinematografico, in cui è protagonista la musica, si svolgerà dal 18 al 24 settembre alla Casa della Musica di Parma.

La rassegna, ideata e realizzata dall’Associazione Parma OperArt, sotto la direzione di Eddy Lovaglio e con la direzione artistica del M° Riccardo J. Moretti, gode del patrocinio e sostegno dell’Assessorato Cultura del Comune di Parma e della collaborazione della Casa della Musica, della Film Commission, della Regione Emilia Romagna, dell’Università di Parma e di MUP Editore. Sponsor dell’iniziativa Accademia del Fitness, Claudia Oddi Gioielleria, Vigna Cunial.

“Siamo orgogliosi di sostenere anche quest'anno – ha detto Flora Raffa, dirigente Settore Cultura del Comune di Parma, che ha portato i saluti anche dell'assessore alla Cultura Michele Guerra – il Parma International Music Film Festival che rappresenta ormai una realtà consolidata nell'ambito delle offerte culturali per la cittadinanza: alla Casa della Musica si alterneranno tante proiezioni a ingresso gratuito che potranno coinvolgere e interessare persone di tutte le età”.

“Si tratta dell'unico Festival europeo – ha sottolineato Eddy Lovaglio, presidente Parma OperArt, spiegando nel dettaglio il programma – con un primo premio dedicato alla colonna sonora. Anche quest'anno tante produzioni indipendenti potranno contare sul circuito del Festival che darà inoltre la possibilità alla cittadinanza di assistere a proiezioni per tutti i gusti”.

Il Festival si inaugura lunedì 18 settembre alle ore 18 alla Casa della Musica con un cameo musicale dal titolo “Ciak Melody” – Roberto Vignoli, saxofono e Iulia Relinda Ratiu, pianoforte. In serata sarà proiettato, fuori concorso, il film-documentario “Maestro”, una produzione dell’Istituto Luce e Rai Tre, con l’Alto Patrocinio UNESCO. La regia è di Alexander Valenti ma il documentario si deve soprattutto a Francesco Lotoro e alla sua appassionata ricerca della musica composta nei campi di concentramento durante la Seconda Guerra Mondiale. Il suo è un viaggio nel tempo per combattere l’oblio e conservare la memoria di coloro che hanno saputo opporsi all’annientamento attraverso la musica.

Così come, fuori concorso, sarà proiettato giovedì 21 settembre (ore 21.15) il documentario di Francesco Barilli “I colori nascosti di Benedetto detto Antelami” che, con l’apporto dell’eclettico fotografo Lucio Rossi presenta la riscoperta dei colori e di ciò che è inciso nella Deposizione dell’Antelami fino ad arrivare ad illustrare come si presentava il capolavoro in origine.
Mentre tra i film in concorso diverse sono le produzioni meritevoli di nota: una particolare attenzione è dedicata alle tematiche della terra, delle risorse naturali, come le produzioni “E-Mago” e “The Swimming in the Desert” che potrebbero essere inserite nella categoria “Educational”, così come il cortometraggio di Maria Grazia Cucinotta dal titolo “Il compleanno di Alice” che affronta un tema di estremo interesse e attualità come quello del bullismo.

Dall’Irlanda il documentario “Tides” racconta il concetto di separazione, di confine, geografico e mentale, narrato in modo estremamente poetico dal punto di vista del fiume, narratore e protagonista. Ma sulla questione di “confine” indaga anche la produzione turca dal titolo “2 By 2” che tocca il tema delle relazioni armene e turche dopo la pulizia etnica e il massacro del 1915: con l’intento di trovare un dialogo possibile tra i due popoli il regista dà vita ad un cortometraggio alquanto ironico ed esilarante.

Fra le cinquanta produzioni pervenute al festival, quest’anno ne sono state ammesse in concorso quindici. Oltre alle proiezioni dei film ammessi in concorso e provenienti da tutto il mondo (Italia, Portogallo, India, Stati Uniti, Inghilterra, Irlanda, Ungheria, Marocco, Turchia, Colombia, Australia), il festival ha in programma concerti, incontri con registi e compositori e altri eventi collaterali tra i quali si segnalano:

martedì 19 settembre, alle ore 17.30, si terrà un incontro dedicato al “Gattopardo”; in occasione del 60° anniversario della morte di Tomasi di Lampedusa verrà dedicato al libro e al film di Visconti un approfondimento in collaborazione con il festival “Fare Leggere tutti” a cui seguirà la proiezione del documentario di Donata Pirrone “Sulle orme del Gattopardo”;

venerdì 22 settembre, alle ore 21, appuntamento con il concerto “Soundtrack in Jazz!” con Giulia di Cagno, voce e testi; Leonardo Caligiuri, piano e arrangiamenti; Giacomo Marzi, contrabbasso. Jazz e cinematografo hanno la stessa età, sono nati praticamente insieme…un viaggio attraverso i temi indimenticabili delle colonne sonore più significative del cinema.

sabato 23 settembre, alle ore 17.30, la presentazione dell’interessante libro “Note Segrete. Eroi, spie e banditi della musica italiana” incentrato sui retroscena del mondo della musica e su come la vita degli artisti sia stata intrecciata a quella dei servizi segreti e della malavita. L’incontro vedrà protagonista l’autore Michele Bovi, ex-direttore del TG2 e ideatore della trasmissione “Segreti Pop”, insieme a due caposaldi della cultura musicale pop italiana e internazionale: il M° Vince Tempera e il cantautore Pupo.

Le proiezioni, e gli eventi collaterali, alla Casa della Musica si svolgeranno ogni pomeriggio a partire dalle ore 17 e fino alle ore 23. Le produzioni in concorso si contenderanno i due premi principali: la Violetta d’Oro alla migliore colonna sonora e la Violetta d’Argento al miglior film, creati dalla designer di alta gioielleria Claudia Oddi, a cui seguiranno le Menzioni per le varie categorie in concorso assegnate dalla giuria formata da David Meghnagi, Alan Baumann, Adriana Chiesa, Giovanni Battista Marras, e dal Direttore Artistico del Festival Riccardo J. Moretti.
Anche quest’anno la partnership con il “Premio Malerba” vedrà una giuria formata appositamente dalla presidente Anna Malerba che assegnerà un premio al miglior cortometraggio ammesso al Parma Music Film Festival.
Ultima novità di quest’anno sarà la presenza di “Art Pop Jury”, una giuria popolare formata da cineasti e cinefili, che seguirà la settimana di proiezioni assegnando un premio denominato “Art Pop Award”.
MUP Editore, partner del festival, assegnerà un premio alla migliore produzione italiana.

Il festival si chiude domenica 24 settembre alle ore 20 con la Cerimonia di Premiazione e Cena di Gala al Salone San Paolo di Parma.
Il film festival di Parma gode del patrocinio e sostegno dell’Assessorato Cultura del Comune di Parma, della Film Commission della Regione Emilia Romagna, dell’Università degli Studi di Parma, di MUP Editore e degli sponsor: Accademia del Fitness, Claudia Oddi Gioielleria, Vigna Cunial.

L'ingresso a tutte le proiezioni e agli eventi collaterali è gratuito.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

1commento

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Della Noce: da Zelig al dormire in auto

Il caso

Della Noce: da Zelig al dormire in auto

I meravigliosi colori dell'autunno sull'Appennino parmense: 10 foto di Giovanni Garani

fotografia

I meravigliosi colori dell'autunno sull'Appennino parmense: 10 foto di Giovanni Garani

Tieni sempre allenata la tua parmigianità con i nostri nuovi quiz

GAZZAFUN

Tieni sempre allenata la tua parmigianità con i nostri nuovi quiz

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Da Ezio Mauro a Massimo De Luca: grandi firme in scena

VELLUTO ROSSO

Da Ezio Mauro a Massimo De Luca: grandi firme in scena

di Mara Pedrabissi

Lealtrenotizie

Via Calatafimi: spaccata «diurna» all'ortofrutta

Furto

Via Calatafimi: spaccata «diurna» all'ortofrutta

Ladri in azione di giorno. «Neanche avessi una gioielleria», sbotta la negoziante

Scurano

Il paese fa festa, i ladri anche

PARMA

Spray al peperoncino a scuola: in 5 al pronto soccorso

PARMA

Operata una bimba del peso di 700 grammi

Nata pretermine. Coinvolti chirurghi, cardiologici e neonatologi di tre ospedali

1commento

Tragedia

E' morto il tecnico del Soccorso alpino ferito durante un salvataggio

Davide Tronconi era ricoverato al Maggiore di Parma

Fidenza

Addio a Gino Minardi, storico bottegaio

STAZIONE

Due telecamere per controllare il terminal dei bus

Calcio

Parma, cambia il modulo?

Contro l'Entella il tecnico D'Aversa potrebbe apportare qualche modifica al disegno tattico dei crociati

Smog

Stop ai diesel euro 4 da domani e fino a lunedì Il servizio del Tg Parma

Polveri sottili alle stelle, si corre ai rimedi. Escluse dalla limitazioni le auto con almeno tre persone a bordo

24commenti

GAZZAFUN

Il gatto più bello della città: domani comincia la finale

4commenti

SISMA

"Luci da terremoto" in Messico Video

Sulla Gazzetta di Parma il geologo parmense Valentino Straser spiega il fenomeno

SCUOLA

Più di 1.100 supplenti in cattedra

BEDONIA

Telecamera a caccia di meteoriti

Personaggi

Varriale, voce parmigiana delle World Series

FIDENZA

Muore a 51 anni, 11 giorni dopo l'incidente in bici

Giovanni Rapacioli era molto conosciuto: era il pizzaiolo-dj di via Berenini

Lutto

Folla al funerale di Luca Moroni

Nel Duomo di Fidenza l'addio all'ingegnere morto in un incidente stradale

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Referendum e regionali, la sfida nel centrodestra

di Luca Tentoni

L'INCHIESTA

Bitcoin, il vero problema è la mancanza di un governo

di Giovanni Fracasso

ITALIA/MONDO

Firenze

Cade un capitello della basilica di Santa Croce: turista ucciso

RIMINI

Vigile si uccide: era indagato per assenteismo

1commento

SPORT

Moto

MotoGp, Marquez leader nelle libere 1 in Australia

EUROPA LEAGUE

Vincono Lazio e Atalanta, Milan bloccato a San Siro dall'Aek

SOCIETA'

MUSICA

ParmaJazz Frontiere 2017: grandi nomi al Festival

musica

Elio e le Storie Tese: dopo 37 anni il "valzer" d'addio

MOTORI

L'ANTEPRIMA

Ecco T-Roc: in 5 punti il nuovo Suv di Volkswagen Foto

ANTEPRIMA

Arona: il nuovo Suv compatto di Seat in 5 mosse Foto