Sei in Gazzetta di Parma

1909, San Secondo e la "spalla"

Un vecchio menu e l'invito di un lettore

13 maggio 2014, 11:43

Chiudi
PrevNext
1 di 1

A raccontare la foto è il nostro lettore Cesare Pezzarossa: "Nozze d'oro Arata - Minghelli-Vaini. Nel menù non poteva mancare la "Spalla di San Secondo". Spalla di San Secondo: unico modo di identificare l'originale prodotto, privo di altri aggettivi. Le spalle nascono tutte crude, fin oltre la prima metà del '900 andavano cotte successivamente. Ora per comodità sono cotte dai produttori. Per cui invito tutti a chiamare questo nostro prelibato salume, "Spalla di San Secondo" ".