Gazzetta di Parma

Tra Frozen e Peppa Pig: il carnevale Anspi

22 febbraio 2015, 20:16

Chiudi
PrevNext
-Ballo In Maschera In San Leonardo
Ballo In Maschera In San Leonardo
1 di 33

E’ la semplicità che fa le cose grandi. E il Carnevale organizzato dall’Anspi è fatto di cose semplici, di tanto lavoro, di grandi fatiche da parte dei carristi e degli organizzatori. Ma è portatore di grandi valori. Quei valori che si rifanno alla famiglia, alla collaborazione, alla condivisione, allo stare insieme, al conoscersi ed al rispettarsi.
Ieri si è svolta la tradizionale sfilata del Carnevale Anspi alla quale hanno partecipato 13 carri, due gruppi appiedati, quattro cavalli cavalcati da provetti cavallerizzi. E poi tanta gente in una giornata fredda e bigia rallegrata dal colore dei carri, delle maschere, dei coriandoli e delle stelle filanti.
Il convoglio mascherato è partito alle 14 da piazza Duomo effettuando, quest’anno, un percorso tutto nuovo per offrire la possibilità a tanti parmigiani, residenti in altre zone della città, di ammirare la sfilata.
I carri hanno percorso strada Repubblica, viale San Michele, via Pelacani, via Racagni, viale Duca Alessandro, via Frugoni, stradello Maria Godi per fare il loro ingresso trionfale in Cittadella dove, ad attenderli, c’erano tanti bambini con genitori, nonni e zii al seguito.
Una festa delle famiglie, una festa dei giovani e giovanissimi, una festa di quelle persone che sanno ancora divertirsi e fare divertire i loro figli e nipoti con passatempi sani.
Applauditissimi i carri dei circoli Anspi «Baganzola» («Baga Saloon»), «Beato Cardinal Ferrari» («Lo zecchino ora come allora»), «Coenzo 1» («I cattivissimi»), «Coenzo 2» («Le api di Coenzo»), «Cristo Risorto» («La Pace»), «Crocetta» («Frozen: il regno di ghiaccio), «Mezzano Inferiore («L’isola che non c’è»), «San Lazzaro» («Narnia cronache dall’oratorio»), «San Leonardo» («San Leo spaccatutto»), «Sorbolo 1» («Peppa Pig 2»), «Sorbolo 2» (Una simpatica follia»), «Sorbolo 3» («Il mare e i suoi amici»), parrocchie «Santa Maria del Rosario» e «San Marco» («La macchina di mr. Gru»). Mentre i gruppi a piedi erano della «Comunità educativa Santa Maria» («I minion»), «Gruppo cavalli Perla, King, Indio Van e la Scuola albanese Scanderbeg.
Imbarazzo della scelta per la giuria composta dal vice sindaco Nicoletta Paci, dal presidente del consiglio comunale Marco Vagnozzi, dal consigliere comunale Barbara Cacciatore, Alberto Michelotti, Enrico Maletti, Giorgio Riccardi, Elena Ghirmai, Enrico Zurlini, Giancarlo Gobbi. Erano presenti: il presidente dell’Anspi don Gian Pietro Poggi, il vice Umberto Bertolini, la segretaria Francesca Franzoni, il segretario regionale Secondo Gola ed i consiglieri Umberto Bianchi, Flavio Rizzi, Enzo Ferrari, Giancarlo Fantoni, Lino Pellegri, Luciano Vezzani per gli « Amici della Cittadella» e Fabrizio Cresti del «Viola Club Parma».