Gazzetta di Parma

"La lettura dei fatti": Pietro Razzini analizza l'attualità

23 aprile 2015, 15:41

Chiudi
PrevNext
1 di 18

Un giornalista e un cattedratico percorrono una via comune, utilizzando notizie di stretta attualità come sollecitazioni per proporre una “savia lettura dei fatti”. Parte da questo presupposto il libro “La lettura dei fatti” di Pietro Razzini, giornalista collaboratore della Gazzetta di Parma e della Gazzetta dello Sport. Un’opera nata dal confronto tra l’autore, professionista del mondo della comunicazione con 16 anni di attività alle spalle, e il professor Tancredi Bianchi, già presidente ABI (Associazione Bancaria Italiana), Cavaliere del Lavoro, emerito professore all’Università Bocconi di Milano. 

IL LIBRO
Un percorso in 15 capitoli. Una strada che abbraccia temi vari e accattivanti: dalle motivazioni che portano agli alti compensi per un allenatore di calcio, alle particolarità del mondo dello spettacolo passando attraverso le prospettive legate al futuro della Grecia, il sogno degli “Stati Uniti d’Europa”, le cause delle oscillazioni in borsa e le possibilità di una ripresa economica. Il tutto con la volontà di avvicinare al volume anche quelle persone che, nel proprio background culturale, non hanno esperienza nel mondo economico.

L’AUTORE
Nato e cresciuto a Caravaggio, in provincia di Bergamo, Pietro Razzini si è trasferito a Parma poco dopo aver raggiunto la maggiore età. Laureato all'Università di Parma, diventa giornalista professionista tramite una serie di collaborazioni. Attualmente propone i propri articoli alla Gazzetta di Parma, occupandosi di cronaca e spettacolo, e alla Gazzetta dello Sport. Non solo carta stampata nel percorso compiuto finora: fotografie e video-interviste sono entrate prepotentemente nella sua quotidianità, rendendolo un completo freelance multimediale. 


(nella gallery, le foto della presentazione)