Gazzetta di Parma

Differenziata, 4 multati in centro. Ora tocca a San Leonardo

27 ottobre 2015, 14:15

Chiudi
PrevNext
1 di 4

Proseguono i controlli in materia di raccolta differenziata dei rifiuti attuati dagli ispettori ambientali di Iren e dal corpo di polizia municipale contro gli abbandoni e per correggere i comportamenti sbagliati in tema di conferimento dei rifiuti. Dopo quelli effettuati nella zona del Centro storico, parte nord, la settimana precedente, le verifiche hanno interessato nel centro storico nella parte sud.
In particolare sono state sottoposte a controlli borgo e piazzale San Lorenzo, borgo e piazzale del Cabone e borgo Santa Chiara, durante il turno di esposizione del sacco giallo destinato a plastica, barattolame e tetrapak dove sono stati esposti un totale di 59 sacchi, di cui 5 sono risultati essere non conformi. E' stata emessa una sanzione. La percentuale di esposizione rispetto agli utenti presenti in quelle vie è stata del 43 %.
I controlli hanno anche interessato, per quanto riguarda l’esposizione del rifiuto residuo nella stessa aerea e su un totale di 35 esposizioni sono stati rilevati 13 sacchi non conformi e dove sono state emesse 3 sanzioni. La percentuale di esposizione rispetto agli utenti presenti in quelle vie è stata del 26 %.
"Le attività di controllo - fa sapere il Comune - hanno anche evidenziato che alcune utenze non hanno mai ritirato il kit. E' stata, pertanto, svolta attività d'informazione delle famiglie interessate che sono state invitate a ritirare i sacchi idonei e sono state messe al corrente sulle corrette modalità di esposizione dei rifiuti stessi".

Questa settimana il controllo interesserà la zona di San Leonardo.

"Ormai da cinque settimane - continua la nota del Comune - i vigili ambientali del Comune e il personale di Iren hanno avviato azioni di controllo sistematico nelle diverse zone della città per verificare tempi e modalità di esposizione dei rifiuti, sanzionare i comportamenti irregolari (abbandoni) e correggere quelli non corretti. Nello specifico, i casi di conferimenti scorretti vengono segnalati tramite adesivi affissi su contenitori o sacchi, e se possibile, cercando un contatto con il proprietario ai fini di una corretta informazione, prima di procedere eventualmente a sanzionare gli utenti per cui è rilevata un'infrazione."

© RIPRODUZIONE RISERVATA