Gazzetta di Parma

Baganzola: cimitero chiuso, cittadini arrabbiati

Cancelli aperti dopo le 10... - Le scuse di Ade

31 ottobre 2015, 10:47

Chiudi
PrevNext
1 di 1

Erano diversi davanti ai cancelli già di buon'ora, per rendere omaggio ai propri defunti prima che iniziasse la prevedibile ressa di questi giorni.

Ma i cancelli del cimitero di Baganzola sono rimasti chiusi, e l'attesa si è rapidamente trasformata in rabbia. Un disguido che si è protratto a lungo e che proprio in questo primo giorno del fine settimana dedicato ai defunti ha davvero creato disagi a parecchi cittadini. Secondo la segnalazione di una lettrice, infatti, l'apertura è avvenuta dopo le 10: oltre 2 ore di ritardo rispetto all'annuncio (che oggi suona beffardo) dei "cimiteri sempre aperti". E anche solo per rimediare a un disguido (deprecabile ma che può verificarsi), due ore sembrano obiettivamente troppe...

Le scuse di Ade spa - Nel pomeriggio è arrivato il comunicato di scuse e di spiegazione da parte di Ade spa. Ecco il testo:

ADE S.p.A. si scusa per quanto avvenuto nella giornata odierna al cimitero di Baganzola dove l’apertura mattutina dei cancelli di ingresso ha subito un ritardo, che ha causato disagi e proteste dei cittadini recatisi in visita ai propri cari defunti.
La Società ha affidato, per motivi di sicurezza, il compito di apertura e chiusura notturna dei cimiteri delegazionali, compreso quello di Baganzola, a una ditta specializzata ed ha concordato con la ditta stessa le procedure per le modalità di espletamento del servizio.
La Società rinnova le scuse ai cittadini per quanto accaduto, con particolare riferimento alla mancata tempestività dell’intervento della ditta incaricata (peraltro tempestivamente allertata) e comunica di aver già intrapreso tutte le azioni a tutela della propria immagine e del servizio offerto ai cittadini.
Con l’obettivo di miglioramento dei servizi resi saranno valutati eventuali correttivi al fine di scongiurare il ripetersi di fatti simili.
La Direzione