Gazzetta di Parma

30 anni fa: le sirene di Berlusconi per Angelo

17 novembre 2015, 19:03

Chiudi
PrevNext
1 di 1

Lo sguardo sorridente e buono che, insieme alla sua voce, lo faceva apprezzare da tutti. Sfogli le raccolte della Gazzetta 1985 e vedi una foto di Angelo Banzola, bravo e sfortunato cantante strappato troppo presto alla vita.

Quella foto è abbinata a una cronaca per certi versi impensabile, pensando a quello che è poi accaduto nella vita dell'altra persona di cui si parla. Ecco il testo:

"Sig. Banzola, in studio l'aspettano sempre. Dobbiamo venirla a prendere?". A parlare così ad Angelo, era nientemeno che Silvio Berlusconi, allora lontano anni luce (o se preferite 9 anni) dalla politica, e "semplicemente" re delle tv private italiane. Banzola era chiamato spesso a cantare (con Claudio Magnani al piano) ai raduni mensili dei collaboratori di Berlusconi nell'attività televisiva. Ma il "cav." voleva Angelo anche in qualche trasmissione delle sue tv.

In effetti, oltre ad esibirsi in queste convention aziendali, Angelo ebbe poi davvero modo di esibirsi davanti alle telecamere di Canale 5. E chissà come sarebbe proseguita la carriera di Banzola (che era partita nel ruolo di cantante dei Baronetti).......Ma purtroppo il destino gli aveva preparato un diverso e triste appuntamento.

E però, attraverso questo "Accadde oggi" e questo articolo di metà novembre di 30 anni fa, possiamo oggi ricordare un personaggio che davvero aveva tanti estimatori e tanti amici, che ancor oggi non lo hanno dimenticato.