Gazzetta di Parma

Pizzarotti (da Chernobyl) a Corfù

16 maggio 2016, 21:51

Chiudi
PrevNext
1 di 9

 Dopo il viaggio nei giorni scorsi in Bielorussia, Federico Pizzarotti, è partito per Corfù, dove resterà fino a Giovedì. Un viaggio sulle ali della memoria. Il viaggio in Grecia, infatti sarà incentrato sul tema della memoria e intende dare seguito ai contenuti dell'accordo sottoscritto tra la città di Parma e la città di Kerkyra nell'aprile del 2015.
La missione avrà luogo dal 16 al 19 maggio. Ad essa parteciperà, assieme al sindaco, l'assessore alla cultura Laura Maria Ferraris. Si svolge contestualmente al “Viaggio della memoria” promosso dall'Associazione Nazionale Divisione Acqui, che sarà rappresentata dalla Presidente Nazionale Graziella Bettini. Martedì 17 maggio è in programma la manifestazione in memoria dei caduti per la libertà dei popoli, che si svolgerà prima al Monumento del Milite Ignoto Greco e poi al Monumento italiano situato nel Giardino del Popolo.
“Dopo l'8 settembre 1943 – ha spiegato Fabrizio Prada dell'Associazione Divisione Acqui - le isole ioniche furono teatro di una cruenta lotta fra le truppe italiane e quelle tedesche che trucidarono centinaia di militari italiani, molti dei quali, come mio padre, si salvarono grazie all'aiuto della popolazione. Alla cerimonia parteciperanno le massime autorità civili e militari, tra cui il console onorario d'Italia a Corfù Giancarlo Bringiotti e i capi di stato maggiore dell'esercito di Italia e Grecia”.
Durante la permanenza a Corfù verrà consegnata un'ambulanza donata dall'Assistenza Pubblica di Parma all'Associazione Nazionale Divisione Acqui di Parma che la darà al sindaco di Corfù.
Sono previsti incontri al massimo livello tra il sindaco di Parma e l'assessore alla cultura con il sindaco di Corfù Konstantinos Nikolouzos, il vice sindaco e con la delegata alla cultura Manos Raptis per concordare le manifestazioni previste a Parma e a Corfù nei prossimi mesi.